Touchdown logo

Seconda divisione: i risultati di week III

Il primo kickoff della Week 3 si calcia a Venezia, con gli Islanders che ospitano i Draghi Udine: sono proprio i Blu Teal ad andare in vantaggio con un TD

Legio XIII - Grizzlies 2014 01

Legio XIII - Grizzlies 2014 01

Il primo kickoff della Week 3 si calcia a Venezia, con gli Islanders che ospitano i Draghi Udine: sono proprio i Blu Teal ad andare in vantaggio con un TD Pass di Romanato per Sportillo, ma nel secondo quarto i Draghi prendono le musire e riescono a pareggiare con un touchdown del QB Simonetti che trova libero Didoni in endzone. Nel secondo tempo partono più convinti i Draghi che riescono ad andare in vantaggio con un altro TD pass di Simonetti per Didoni, per poi chiudere la partita con un touchdown di corsa di Odiase quasi a scadere del tempo per un risultato finale di 6-19 per i Draghi.

A Trieste i Muli si impongono perentoriamente sui Cavaliers Castelfranco dando un segnale forte di comando per il Girone E: subito a segno con una corsa di Viveros che poco dopo raddioppia ricevendo un passaggio dal veterano quarterback Zingale per il parziale 14-0; difesa triestina impenetrabile da subito, l’intercetto di Felician viene poi capitalizzato da Zingale che lancia un profondo TD Pass per Yancovic. In un azione fortunosa i centro Birisic riscopre un fumble sullo snap in endzone che, con la safety segnata dalla difesa dei Muli, chiude il primo tempo 37 a 0 per Trieste. Secondo tempo in mercy rule per i Muli, che con i backup non riescono ad essere efficienti allo stesso modo, ma riescono lo stesso a tenere a bada i veneti, tranne in un drive quando il runner Cecchin si libera e si invola in endzone per il touchdown della bandiera per il finale 37-6 Muli.

I Blacks ospitano in casa i Daemons per decidere chi prende la testa del Girone D LeNAF 2014: dopo un primo quarto di studio, si portano in vantaggio i Daemons con una corsa di Fantinelli, ma nel giro di qualche minuto i Rivolesi ribattono con un TD Pass di Brena per Giachino ed allungano con una corsa in endzone di Villani, a cui si aggiunge un altro touchdown di Giachino che chiude il primo tempo sul 21-6. Il secondo tempo si apre con i ragazzi di Coach Marotta accorciare le distanza con Crimella, ma i Blacks reagiscono prontamente ed è di nuovo il quarterback Brena ad effettuare un TD Passo di nuovo su Giachino, che poi allunga il vantaggio a finire terzo quarto con un altro TD pass per il parziale 35-14. Nel quarto quarto provano a reagire i lombardi, di nuovo Fantinelli segna di corsa accorciando le distanze, ma risposta pronta di Brena con un altro touchdown che chiude il contenzioso; verso fine partita i Daemons segnano con Ciamarra che riceve un bel lancio di Crimella, ma è troppo tardi per tentare una rimonta, finisce 42 a 26 per i Blacks.

Partita senza storia a Roma nel derby tra Barbari e Legio XIII: sin da subito i ragazzi di Coach Schollmeier impongono la loro supremazia fisica, la partita finisce 41 a 0 con a segno il solito Di Giorgio, D’Ottavi e Paparelli. Difesa barbara mai preoccupata dalle iniziative legionarie, ancora troppo forti per pensare ad un Big Upset della settimana per i Legio XIII che continuano a prendere complimenti per i progressi fatti, ma non concretizzano come vorrebbero.

Partita da cardiopalma invece a Catania tra gli Elephants e i Cardinals, dove il pubblico si è emozionato a vedere una partita esaltante e mai noiosa: il primo tempo sono i Cardinals ad imporsi maggiormente e grazie a due TD Pass di D’Amico per Abbadessa chiudono il parziale sul 6-14 grazie a un fumble ricoperto in endzone dai catanesi; ad inizio secondo tempo sono proprio gli Elefanti ad essere più incisivi e segnare tre touchdown consecutivi che sembrano svoltare la partita, ma sul momentaneo 25 a 14 per Catania ci pensa di nuovo Abbadessa a riavvicinarsi per poi sorpassare ed allungare grazie a due corse in endzone di Spinelli e D’Amico. Risposta dei Catanesi che dopo aver segnato un altro touchdown tentano l’onsidekick senza successo; quindi ne approfittano gli amaranto per allungare con un altra azione personale del runner Spinelli per il momentaneo 31-42. Ormai entrati negli ultimi due minuti Catania torna ad una lunghezza con un altro touchdown, ma al drive offensivo seguente dei Catanesi un intercetto ritornato in endzone dai Cardinals chiude l’avvincente partita sul risultato finale di 37-48 per Palermo.

Gli Skorpions attendono a Varese i Blue Storms per una sfida importante del Girone D: sono i varesotti a dimostrare più valore in campo tenendo a 0 punti l’attacco avversario, il risultato finale infatti è un deciso 23 a 0 grazie a molta determinazione in campo da parte della difesa e ad un attacco ordinato e concreto degli Skorpions.

L’ultima partita della Week 3 si gioca a Firenze con i Guelfi che si scontrano conto i Campioni LeNAF in carica, i Grizzlies Roma: il fattore campo da la grinta giusta ai Guelfi che riescono a bloccare grazia ad una difesa attente le iniziatevi dei romani, e grazie a un passing game affiatato riescono a segnare con i lanci Arganceli e Nardelli, il primo con due TD Pass per Bini e Bardini, il secondo con un pass su De Vitis che porta la partita a inizio quarto quarto sul parziale 21-0 fiorentino. Timida reazione dei Guelfi che con Mingoli accorciano le distanze grazie a un TD pass su Cinque, ma la pronta risposta dei Guelfi ristabilisce il gap con un touchdown di Carboni; nei two minutes warning è di nuovo Mingoli a lanciare in endzone per Gargano, ma i Guelfi non si fanno più sorprendere e riescono a portare a casa la prima vittoria 2014 proprio contro i Grizzlies, con il risultato di 28-12.

Foto di Beatrice Boido


Su questo sito utilizziamo strumenti nostri o di terze parti che memorizzano piccoli file (cookie) sul tuo dispositivo. I cookie sono normalmente usati per permettere al sito di funzionare correttamente (cookie tecnici), per generare statistiche di uso/navigazione (cookie statistici) e per pubblicizzare opportunamente i nostri servizi/prodotti (cookie di profilazione). Possiamo usare direttamente i cookie tecnici, ma hai il diritto di scegliere se abilitare o meno i cookie statistici e di profilazione. Abilitando questi cookie, ci aiuti ad offrirti una esperienza migliore con noi. Cookie policy

Some contents or functionalities here are not available due to your cookie preferences!

This happens because the functionality/content marked as “%SERVICE_NAME%” uses cookies that you choosed to keep disabled. In order to view this content or use this functionality, please enable cookies: click here to open your cookie preferences.