Touchdown Magazine logo

Trevathan sospeso per due gare dopo il colpo ad Adams

Danny Trevathan, linebacker dei Bears, è stato sospeso dalla NFL per due partite in seguito al violento colpo (casco su casco) rifilato a Devonte Adams.

Trevathan personal foul

Danny Trevathan, linebacker dei Chicago Bears, è stato sospeso dalla NFL per due partite, in seguito al duro e ingiustificabile intervento nella partita del giovedì sera contro i Green Bay Packers ai danni del ricevitore Devante Adams.

Trevathan è stato sospeso per violazione delle norme sulla sicurezza dei giocatori, il suo colpo infatti, casco contro casco su Adams, che era già placcato da altri due giocatori dei Bears, è stato talmente violento che il giocatore dei Packers è stato portato in ospedale per una commozione cerebrale.

Come si è visto anche a velocità normale (e alla moviola era pure peggio), il colpo del linebacker dei Bears è stato assolutamente “criminale” e fuori luogo perchè il ricevitore dei Packers era ormai placcato e stava cadendo a terra sotto le attenzioni di altri due difensori. Un colpo violentissimo che ha fatto vivere attimi di preoccupazione al Lambeau Field, fino a che, uscendo dal campo sulla barella, proprio Adams ha “rassicurato” tutti alzando il pollice, mentre nei minuti precedenti, steso a terra e probabilmente privo di conoscenza, si è temuto il peggio.

La NFL fa sapere che Trevathan ha violato la regola 12, sezione 2, articolo 6, e nello specifico ha causato un danno fisico (la concussion, o commozione cerebrale) che è oggi lo spettro maggiore per la NFL, in quanto è ritenuto uno degli infortuni “silenziosi” più pericolosi nel lungo termine.

La lega stessa ormai ha preso molto in considerazione eventuali colpi che possano causare problemi di questo tipo, alzando il livello di attenzione su determinate azioni di gioco.

Trevathan da parte sua ritiene di non aver fatto nulla di sbagliatoho solo cercato di fare la mia azione, non è stato un colpo intenzionale. Ho cercato di fare un normale placcaggio ma lui era in caduta e c’è stato l’impatto che avete visto. Mi dispiace molto per lui.”

Il giocatore dei Bears ha anche fatto ricorso contro i due turni di sospensione, anche se non sembra che la sua richiesta possa portare alcuna riduzione.