Touchdown Magazine

Andrew Luck torna a lanciare un pallone, i Colts ora ci credono

Andrew Luck torna in campo per lanciare il pallone, e lo fa davanti ai giornalisti durante una sessione d’allemaneto dei Colts.

Andrew Luck june 2018 training

I tifosi degli Indianapolis Colts possono tirare un sospiro di sollievo, ieri Andrew Luck è tornato a lanciare un pallone dopo l’intervento chirurgico di gennaio (2017) che gli ha fatto perdere l’intera stagione scorsa.

Il 28enne quarterback dei Colts durante gli allenamenti, e in presenza dei giornalisti, ha dissipato i dubbi sul suo percorso di recupero effettuando alcuni lanci per i suoi compagni di squadra. A dire il vero non si è trattato di missili terra aria, ma solo di una ventina di lanci che non sono andati oltre le 20 yards, ma tanto basta per vedere che il braccio è tornato a funzionare, anche se non ancora al 100%.

Luck era stato operato il 19 gennaio 2017 per un problema persistente alla spalla destra che si portava dietro fin dal 2015, e in quell’occasione fu Jim Irsay, proprietario degli Indianapolis Colts, a dichiarare ai giornalisti il buon esito dell’intervento, annunciando che il suo quarterback sarebbe stato in grado di tornare in campo fattivamente per l’inizio della stagione 2017. La timetable per il recupero infatti prevedeva 3 mesi di totale astinenza da qualsiasi sforzo, dopo l’operazione, e poi altri 3 mesi di riabilitazione, che avrebbero dovuto mettere Andrew Luck in condizione di tornare in campo verso fine luglio (2017) per il training camp.

Così non fu però, perchè Luck continuò ad accusare dolore alla spalla e difficoltà nel movimento, e i tempi di recupero slittarono di mese in mese, creando ansia non solo nel team ma anche nei tifosi, a causa di un velo di segretezza sulle reali condizioni dell’ex stella di Stanford, che cominciarono ad alimentare anche altre cause sulla sua assenza dal campo da gioco. Ad un certo punto si parlò anche di carriera a rischio.

Con la conferenza stampa di ieri invece sembra che sia tornato il sereno sui Colts, lo stesso Luck ha dichiarato che sarà presente nella prima di campionato tra i suoi Colts ed i Cincinnati Bengals, aggiungendo un perentorio “giocherò!” che anche se per il momento sa molto di “speranza”, è un buon segno, poichè il talentuoso quarterback nativo di Washington è sembrato molto più motivato ed entusiasta di qualsiasi altra apparizione nel corso degli ultimi 12 mesi.

Anche Frank Reich, head coach dei Colts, ma soprattutto ex quarterback, si è detto fiducioso sul recupero del giocatore, con il quale ha fatto delle sessioni di allenamento in privato, magari proprio per seguire da vicino, e da ex quarterback, l’evoluzione del percorso di recupero di Luck.