Touchdown logo

L’Opt-Out: la possibilità di non giocare nel 2020

La stagione sta per partire con i ritiri, ma qualcuno non si presenterà: ci sono ben 6 giocatori dei Patriots che hanno scelto l’opt-out.


Il 24 luglio c’è stato l’accordo tra la National Football League e l’Associazione dei Giocatori (la NFL Players Association) per l’opt-out: la possibilità volontaria di non giocare la stagione 2020, vista la situazione epidemica dovuta al COVID-19. Bastava una notifica scritta alla società, e la richiesta entra in vigore nel giro di 7 giorni dal 24 luglio fino al 31 luglio.

Ve lo avevamo annunciato infatti, in un post sulla nostra pagina

L’associazione che rappresenta i giocatori della NFL sta raggiungendo un importante accordo con la lega, per la stagione…

Pubblicato da Touchdown Magazine su Sabato 18 luglio 2020

Quello che bisogna specificare è la diversa natura dell’opt-out: c’è il voluntary, l’high risk e il non-meglio specificato.

Il primo giocatore in assoluto è stato Laurent Duvernay-Tardif, che ha deciso (essendo lui un medico) di mettere la mascherina chirurgica e curare i suoi pazienti, al posto di giocare

Siamo anche in grado di fornirvi qualche dettaglio in più su quanto un giocatore che richiede l’opt-out, può percepire a livello di salario.

Voluntary Opt-Out

Per essere designato come opt-out volontario, un giocatore deve essere ufficialmente sotto contratto. Il contratto sarà pagato, e tutte le altre parti del contratto saranno onorate nella stagione successiva; tuttavia non riceverà una “stagione accumulata” (accrued season). Il giocatore avrà i requisiti per uno stipendio di 150’000$, e sarà trattato come un anticipo del suo contratto. Gli undrafted free agent non possono rientrare come opt-out volontario.

Ecco i giocatori che hanno pertanto richiesto il Voluntary Opt-Out

Baltimore Ravens: KR De’Anthony Thomas, OL Andre Smith

Buffalo Bills: DT Star Lotulelei, CB E.J. Gaines

Dallas Cowboys: CB Maurice Canady, WR Stephen Guidry

Green Bay Packers: WR Devin Funchess

Houston Texans: DT Eddie Vanderdoes

Jacksonville Jaguars: EDGE Lerentee McCray, CB Rashaan Melvin

Kansas City Chiefs: OL Laurent Duvernay-Tardif

Miami Dolphins: WR Allen Hurns, WR Albert Wilson

New England Patriots: LB Dont’a Hightower, FB Dan Vitale, RB Brandon Bolden, OL Najee Toran, WR Marqise Lee

Philadelphia Eagles: WR Marquise Goodwin

San Francisco 49ers: WR Travis Benjamin

Seattle Seahawks: OL Chance Warmack

Tennessee Titans: OL Anthony McKinney

 

Opt-Out ad alto rischio

Per la designazione di high-risk Opt-Out un giocatore deve fornire un certificato medico con almeno uno dei seguenti requisiti, i quali sono stati tratti da una lista del Center for Disease Control:

  • cancro
  • malattie renali croniche
  • Malattie ostruttive croniche polmonari
  • immunodepressione dovuta ad un trapianto d’organo o da trapianto di midollo osseo
  • Condizione cardiaca seria (infarto, malattie coronariche, cardiomiopatia)
  • Anemia drepanocitica
  • Diabete mellito tipo 2
  • Asma
  • Malattie cerebrovascolari
  • fibrosi cistica
  • Ipertensione
  • immunodeficienze e/o HIV
  • uso di corticosteroidi
  • uso di medicine che debilitano il sistema immunitario
  • condizioni neurologiche (esempio demenza)
  • epatopatie
  • fibrosi polmonare (proprio come quelle causate dal Sars-CoV-2)

Non è tuttavia un qualcosa di volontario, e il giocatore che ha una di queste patologie riceverà un salario totale di 350’000 $.

Ecco i giocatori che hanno pertanto richiesto il High-Risk Opt-Out

Arizona Cardinals: OL Marcus Gilbert

Carolina Panthers: LB Christian Miller

Cleveland Browns: OL Colby Gossett

Los Angeles Rams: OT Chandler Brewer

Minnesota Vikings: DT Michael Pierce

New England Patriots: OL Marcus Cannon

Tampa Bay Buccaneers: OT Brad Seaton

Washington Football Team: DE Caleb Brantley

Opt-out non specifico

Alcuni di voi si ricorderanno dell’emozionante esultanza di Marquise Goodwin, ai tempi in cui era ai 49ers, dove si inginocchio, in onore del figlio mai nato che ebbe con la moglie. Goodwin è un padre con una figlia di 5 mesi, e la moglie, prima di dare alla luce la loro figlia, ha avuto ben 3 aborti spontanei. La scelta è stata quindi quella di preservare moglie e figlia, e chiudere anticipatamente la stagione. È comunque pensabile che l’opt out non specifico abbia le stesse caratteristiche di quello volontario.

Ecco i giocatori che hanno pertanto richiesto il Opt-Out non specifico.

 

Carolina Panthers: LB Jordan Mack

Chicago Bears: DT Eddie Goldman, S Jordan Lucas

Cincinnati Bengals: DT Josh Tupou, OT Isaiah Prince

Cleveland Browns: G Drew Forbes, T Drake Dorbeck, DT Andrew Billings, G Malcolm Pridgeon

Dallas Cowboys: FB Jamize Olawale

Denver Broncos: DT Kyle Peko, RT Ja’Wuan James

Detroit Lions: DT John Atkins, WR Geronimo Allison, C Russell Bodine

Indianapolis Colts: LB Skai Moore, DB Rolan Milligan, DB Marvell Tell

Jacksonville Jaguars: DT Al Woods

Kansas City Chiefs: RB Damien Williams, OT Lucas Niang

Las Vegas Raiders: DB D.J. Killings, DE Jeremiah Valoaga, LB Ukeme Eligwe

New England Patriots: S Patrick Chung, TE Matt LaCosse

New Orleans Saints: TE Jason Vander Laan, TE Cole Wick

New York Giants: OL Nate Solder, WR Da’Mari Scott, CB Sam Beal

New York Jets: OL Leo Koloamatangi, LB C.J. Mosley, WR Josh Doctson

San Francisco 49ers: OL Shon Coleman, OL Jake Brendel

Washington Football Team: LB Josh Harvey-Clemons

 

Nel frattempo, c’è una lista di 21 giocatori positivi al COVID-19, che però la NFLPA non ha detto alcun nome.

Preoccupa la lunga lista di giocatori dei Patriots, che per un motivo o l’altro hanno deciso per l’opt-out, sono ben 6: il nome che spicca è quello di Dont’a Hightower, vincitore di 3 Super Bowl, e 2 convocazioni al Pro Bowl

Please follow and like us:

Su questo sito utilizziamo strumenti nostri o di terze parti che memorizzano piccoli file (cookie) sul tuo dispositivo. I cookie sono normalmente usati per permettere al sito di funzionare correttamente (cookie tecnici), per generare statistiche di uso/navigazione (cookie statistici) e per pubblicizzare opportunamente i nostri servizi/prodotti (cookie di profilazione). Possiamo usare direttamente i cookie tecnici, ma hai il diritto di scegliere se abilitare o meno i cookie statistici e di profilazione. Abilitando questi cookie, ci aiuti ad offrirti una esperienza migliore con noi. Cookie policy

Some contents or functionalities here are not available due to your cookie preferences!

This happens because the functionality/content marked as “%SERVICE_NAME%” uses cookies that you choosed to keep disabled. In order to view this content or use this functionality, please enable cookies: click here to open your cookie preferences.