Touchdown logo

I Crusaders ai quarti di finale

CAMPIONATO HIGH SCHOOL UNDER 18 2009 FIDAF GIRONE  EST UDINE – Comunale G. Centazzo – Via della Roggia – 21/11/09 – Ore 21,00 FIRES UDINE            0 CRUSADERS CAGLIARI     8  Marcatori: Nel 2°t :Td  Mattia ‘Scheggia’ Contu run; 2pt addizionali di Alessandro ‘Articolo’ Delussu.   CRUSADERS TRA LE SEI ‘ELETTE’ DELL’HIGH SCHOOL   Le tenebre friulane […]


CAMPIONATO HIGH SCHOOL UNDER 18 2009 FIDAF
GIRONE  EST
UDINE – Comunale G. Centazzo – Via della Roggia – 21/11/09 – Ore 21,00

FIRES UDINE            0
CRUSADERS CAGLIARI     8

 Marcatori: Nel 2°t :Td  Mattia ‘Scheggia’ Contu run; 2pt addizionali di Alessandro ‘Articolo’ Delussu.

 

CRUSADERS TRA LE SEI ‘ELETTE’ DELL’HIGH SCHOOL

 

Le tenebre friulane sono fatate solo per i Crusaders. Nello scontro decisivo per l’accesso ai play – off i rosso argento prima reggono all’urto dei coriacei Fires, poi centrano la stoccata decisiva proprio nel finale, grazie ad una fuga solitaria del runningback Mattia Contu che s’invola verso la meta regalando il meritato accesso alla seconda fase del campionato high school. Il nome della prossima avversaria, da affrontare in una sfida secca nel primo week – end di dicembre, si scoprirà solo dopo la conclusione degli incontri di oggi (domenica 22/11), ma i principali candidati sono i Ravens Imola, gli Hogs Reggio Emilia o i Seamen Milano. Nonostante le tre vittorie, il primato in classifica e la migliore differenza reti, i sardi verranno considerati come secondi, in quanto sconfitti all’esordio in campionato dai Lions Bergamo, squadra con cui condivide la vetta della classifica. Non è escluso che i crociati possano addirittura giocare in casa l’incontro che vale l’accesso in semifinale. Per aggiornamenti vedere il sito www.fidaf.org nella sezione campionati.

 

IL RACCONTO DI FRAU, UBRIACO DI GIOIA

 

Al fischio finale si scatena l’apoteosi. L’head coach Riccardo Frau non riesce ancora a capacitarsi dell’impresa compiuta: “E’ stata una battaglia, la partita è stata dominata dalla difese, posso dire senza ombra di dubbio che Udine sia stata la squadra più forte che abbiamo incontrato, ha fatto vedere buone giocate sia in attacco, sia in copertura”. Ma gli ospiti non entrano in campo con il morale alle stelle: “A dire la verità erano un pochino spenti – ammette Frau – perché venerdì notte il nostro tight – end Mirko Mattana si è beccato l’influenza e non è partito; abbiamo dovuto schierare come tight end uno che normalmente gioca split – end (Michele Paschina). Le complicazioni sembrano non cessare: “Il nostro capitano Davide Dessì ha giocato con la febbre per tutta la partita”. “L’assenza di Mirko è stata molto influente, perché loro erano forti e sulla linea d’attacco abbiamo subìto per tutta la partita”. L’avvio di gara, per la verità, riserva subito delle palpitazioni ai cagliaritani: “Nella prima azione abbiamo segnato con Federico Azuni, però il touch down è stato annullato per azione fallosa”. Ma le vere emozioni si condensano negli ultimi scampoli di gioco: “A tre minuti dalla fine i Fires beneficiano di quattro tentativi per segnare sulla nostra 1 yd, ma noi siamo stati bravi a fermarli tutte e quattro le volte: la difesa è stata veramente grandiosa oggi”. Sempre Frau racconta il delizioso epilogo: “Dopo aver recuperato la palla, tempo due azioni e segniamo il touch down della vittoria; con una corsa sulla sinistra, complice il grande blocco di Giovanni Francesco ‘Svitosky’ Baldussi in linea, Mattia ‘Scheggia’ Contu, scortato da Alessandro Ortu, ci porta in vantaggio”. Ma c’è ancora da soffrire: “Nell’ultimo minuto e mezzo subiamo un autentico assedio con un sacco di giochi di passaggio, ma i ragazzi sono stati bravi a coprire, e gli allenatori Yascha Minniti e ‘Ninni’ Marongiu altrettanto impeccabili a sistemare la difesa in maniera tale che non prendessimo la meta del pareggio”. Poi l’euforia prende il sopravvento: “Ci siamo baciati come se avessimo vinto il mondiale, della serie ‘volemose bene’, io non mi sono ancora ripreso”. Mentre racconta, pasteggia qua e là tra le leccornie offerte dai Fires e consumate all’interno della loro accogliente Club House: “Sono stati gentilissimi, ci hanno ricevuto in aeroporto, ci hanno accompagnato in albergo, sono venuti a riprenderci, sono state persone splendide, ringrazio a nome di tutti Lucia, la presidentessa dei Fires”. Insomma, a Udine tutte le cose sono state organizzate a pennello: “C’era un bel pubblico, il campo in erba bellissimo,  speaker e musica, tutto accogliente, non c’è stato nemmeno freddissimo”.

 

PAROLA AI GIOCATORI

 

Xuan De Mattia, (centro Crusaders Cagliari), studente al liceo Scientifico Brotzu di Quartu S. Elena) “E’ stata una partita combattuta fino alla fine, difficile, per segnare abbiamo dovuto lottare molto; qualificarsi ai play – off è stata una bella soddisfazione; vincere proprio allo scadere è una sensazione particolare”. “Bisogna sempre migliorare, dobbiamo dare sempre di più”. “Sono di Roma e vivo in Sardegna da quasi quattro anni, ho conosciuto i Crusaders tramite il mio insegnante di educazione fisica”.

 

Michele ‘Paschi Junior’ Paschina, (tight –end/split end Crusaders) studente all’ Istituto Tecnico Geometri di Sanluri: “Prendo il pullman ogni martedì, giovedì e sabato per venire a Cagliari ad allenarmi”. “Mi sono piaciuto abbastanza, è un ruolo che mi piace molto ma non mi sono allenato a sufficienza.” “I Fires sono abbastanza forti, è stata una gara combattuta, i più forti hanno vinto, e adesso arriveremo in finale e vinceremo”.

 

Davide ‘Capello Grigio’ Dessì (defensive tackle Crusaders): “Ho giocato tutta la partita con la febbre, l’ho presa con il freddo, mi sono svegliato questa mattina e stavo male”. “La pizzata di venerdì sera a casa mia con tutti i compagni di squadra e gli allenatori è andata bene, abbiamo visto i video delle partite, ci siamo messi d’accordo”. “Noi abbiamo avuto più cervello e più cuore dei nostri avversari e abbiamo voluto inseguire questo sogno che purtroppo l’anno scorso non è andato avanti”. “Nonostante la febbre mi sono trovato bene, ho fatto sei, sette sek, ho placato parecchie volte il Qb, non è andata malissimo”. “Il nostro è un gioco di squadra, siamo stati tutti molto bravi, non c’è un giocatore particolare che abbia brillato più degli altri”. 

 

CALENDARIO CAMPIONATO HIGH SCHOOL UNDER 18 FIDAF 2009 GIRONE EST

 

     03 ottobre       Doves Bologna         Lions Bergamo            0 – 8 

     18 ottobre       Redskins Verona –    Fires Udine                14 – 6

     24 ottobre       Redskins Verona      Doves Bologna           54 – 8

     25 ottobre       Lions Bergamo –      Crusaders Cagliari      37 – 6

     01 novembre  Crusaders Cagliari – Doves Bologna           60 – 0

     01 novembre  Lions Bergamo –        Redskins Verona       27 – 14

     08 novembre  Crusaders Cagliari –  Redskins Verona       32 – 14

     08 novembre  Fires Udine –              Lions Bergamo            7- 6

     15 novembre  Doves Bologna –        Fires Udine                 6- 39

     21 novembre  Fires Udine –              Crusaders Cagliari      0 – 8

 CLASSIFICA: Lions 6, Crusaders 6, Fires e Redskins 4, Doves 0

Please follow and like us:

Su questo sito utilizziamo strumenti nostri o di terze parti che memorizzano piccoli file (cookie) sul tuo dispositivo. I cookie sono normalmente usati per permettere al sito di funzionare correttamente (cookie tecnici), per generare statistiche di uso/navigazione (cookie statistici) e per pubblicizzare opportunamente i nostri servizi/prodotti (cookie di profilazione). Possiamo usare direttamente i cookie tecnici, ma hai il diritto di scegliere se abilitare o meno i cookie statistici e di profilazione. Abilitando questi cookie, ci aiuti ad offrirti una esperienza migliore con noi. Cookie policy

Some contents or functionalities here are not available due to your cookie preferences!

This happens because the functionality/content marked as “%SERVICE_NAME%” uses cookies that you choosed to keep disabled. In order to view this content or use this functionality, please enable cookies: click here to open your cookie preferences.