Touchdown logo

A Loano il flag fa rima con Pirates

La stagione 2013 del Team flag Pirates Loano è ormai alle porte. Il 2012 è stato un anno difficile, in cui si sono dovuti affrontare seri problemi, ma che ha portato anche alle prime soddisfazioni in campionato. Sono ormai passati quasi due anni dalla fondazione del team, e il team è cresciuto parecchio da allora. […]


La stagione 2013 del Team flag Pirates Loano è ormai alle porte.

Il 2012 è stato un anno difficile, in cui si sono dovuti affrontare seri problemi, ma che ha portato anche alle prime soddisfazioni in campionato. Sono ormai passati quasi due anni dalla fondazione del team, e il team è cresciuto parecchio da allora.

Dopo la primissima vittoria nel bowl amichevole di Alessandria di fine estate 2011, le cose non hanno avuto una degna continuazione nel 2012. Infatti la stagione, ormai archiviata da 5 mesi è stata  condizionata dalla perdita del coach proprio ad inizio campionato, per problemi familiari e oltre al suo abbandono si sono susseguiti una serie di infortuni a giocatori chiave come Stefano Ghilino, Luca DElmonte e Jacopo Landi. (ancora in ripresa da un infortunio Stefano Landi, che giocherà qualche partita per dare una mano, ma in evidenti condizioni fisiche precarie). Un anno di alti e bassi, culminato comunque nelle prime soddisfazioni, con le prime vittorie. Il ranking nazionale classificava i Pirates Loano al 23esimo posto su circa 30 team. Un discreto miglioramento dal primo anno (28esimi) nonostante gli episodi sopra menzionati.

Il 2013 invece è partito alla grande, con la creazione di uno staff di allenatori e di dirigenti, un capo allenatore Stefano Landi, un allenatore dell’attacco Daniele Diadamo, un allenatore della difesa Alessandro Bruzzone, ed inoltre ci sarà un special things coach, cioè  un consulente sui dettagli tecnici in Phil Klaus.

Marco Robutti e Irene Gotti si occupano della gestione amministrativa

Ora sentiamo le parole del capo coach “Oltre ad uno staff ben preciso, c’ è da segnalare l’ingresso in squadra di un alto numero di nuovi giocatori, con cui già da Novembre abbiamo iniziato a prepararci in modo da unirli al team in Gennaio, senza troppi gap di conoscenze e abilità.

Tra gli altri segnalo; Matteo Acquatico, Stefano Calvi, Nicolò Staricco che stanno lavorando  con grande passione e sono entrati rapidamente nei meccanismi del team.

Il nucleo di confermati  rispetto alla stagione precedente, avrà il compito di dare esperienza ad una squadra molto giovane, forse tra le più giovani d’Italia.

In particolare il compito graverà sulle spalle di Matteo Bertorello e Gabriele Cepollina migliori giocatori di attacco e difesa del 2012 senza dimenticare Luca Verderame, che  dopo un 2012 al di sotto delle alte aspettative, sta lavorando parecchio ed è già in ottima forma, confermandosi uno dei leader anche fuori dal campo.

Senza dimenticare il rientro di Luca Delmonte, la crescita a livello mentale di Matteo Chimenti e l’arrivo dal tackle di Daniele DiADamo e Francesco Maglione che aggiungono altra qualità al roster.

Quello che farà la differenza quest’anno sarà la presenza di uno staff preparato, che si coordina e lavora insieme, Alessandro, Daniele e Phil sono ottimi ragazzi e daranno un grande contributi fuori, ma anche dentro il campo. Lavorando e lavorando uniti i risultati verranno da soli. Inoltre non dimentichiamoci del settore giovanile, nato quest’anno e seguito dal responsabile Stefano Ghilino, da cui potrebbe già uscire qualche elemento che può vedere qualche apparizione in prima squadra”

Nel frattempo infatti è nato il settore giovanile con l’under 13 e 15 guidate da Stefano Ghilino, Stefano Landi, Gabriele Cepollina che stanno allenando i ragazzi in prospettiva, per partecipare ai campionati dedicati a tali categorie.  Insomma a Loano, pietra ed Albenga si sta respirando aria di flag football a pieni polmoni, la crescita esponenziale degli ultimi mesi ( da un team di 10 -12 giocatori, ad un team di 28-30 persone) fa ben sperare per l’avvenire.

Una mano a questo team in crescita lo stanno dando gli amici-sponsor, ne citiamo uno la macelleria Cornelio di Zuccarello.

Continueremo a seguire la stagione 2013 del team loanese nel suo evolversi, con interviste e approfondimenti.

Please follow and like us:

Su questo sito utilizziamo strumenti nostri o di terze parti che memorizzano piccoli file (cookie) sul tuo dispositivo. I cookie sono normalmente usati per permettere al sito di funzionare correttamente (cookie tecnici), per generare statistiche di uso/navigazione (cookie statistici) e per pubblicizzare opportunamente i nostri servizi/prodotti (cookie di profilazione). Possiamo usare direttamente i cookie tecnici, ma hai il diritto di scegliere se abilitare o meno i cookie statistici e di profilazione. Abilitando questi cookie, ci aiuti ad offrirti una esperienza migliore con noi. Cookie policy

<b>Some contents or functionalities here are not available due to your cookie preferences!</b>

This happens because the functionality/content marked as "%SERVICE_NAME%" uses cookies that you choosed to keep disabled. In order to view this content or use this functionality, please enable cookies: "click.