Touchdown logo

Giants at Niners, Monday Night Football Preview

Stasera va in scena il Monday Night più “scarso” (come record) della storia della NFL, ma le squadre in campo non sono così scarse.

MNF 2018 preview 49ers vs Giants

La California brucia quest’autunno e la NFL deve ancora decidere se giocare il Monday Night Football nella Bay Area o se invece muovere la partita in un’altra località, probabilmente in Arizona.

Mentre si aspetta la decisione, entrambe le squadre si preparano ad una partita che, se potesse, la NFL avrebbe mosso alla domenica. Tra San Francisco e New York, infatti, le due squadre hanno vinto un totale di 3 partite, mai nella storia del Monday Night football si sono incontrate due squadre con un record così basso.

La NFL è basata su giochi spettacolari e partite emozionanti, e molti ritengono che l’incontro di domani non sia in grado di proporre nessuna di esse, anzi, sarebbe interessante solo per i tifosi delle due squadre, anche se io credo che invece ci siano dei temi importanti da esplorare per la partita di domani, vediamoli insieme.

La prestazione di Nick Mullens

Contro i Raiders Nick Mullens ha giocato una partita fantastica. Il suo rating di 151.9 per un QB alla prima partita nella NFL è il migliore di ogni altro QB nella lunga storia della NFL. E questo è successo nella franchigia che ha visto giocare Joe Montana, Steve Young e molti alti grandi quarterback.

Malgrado la sua prestazione tutti si chiedono se questa non fosse dovuta più alla pochezza dei rivali, gli Oakland Raiders, che non all’abilità del QB stesso. Messo di fronte ad un’altra difesa sarà Mullens in grado di ripetere le sue performance?

A San Francisco hanno cominciato a credere al “Mullens magic”, ma sarà vero? Visto che i Giants hanno la seconda peggiore pass rush nella NFL con solo 10 sack, Mullens ha una buona possibilità di replicare la gara contro i Raiders.

L’abilità di Pat Shurmur

I Giants sulla carta sono nettamente più forti dei 49ers in ogni fase di gioco. Il loro quarterback ha vinto due Super Bowl, il quarterback dei Niners è alla seconda partita. Il loro ricevitore #1 Odell Beckham Jr. è uno dei top 5 ricevitori nella lega e decisamente meglio di Marquise Goodwin. Il loro running back, Saquon Barkley è stato il primo running back ed il secondo giocatore preso nel draft quest’anno. Il runningback dei Niners, Matt Breida, viene dal nulla, non è stato scelto nel draft da nessuna squadra. Gli unici giocatori dei Niners che sarebbero titolari nell’offense dei Giants sono i tackles, e forse il tight end George Kittle.

Eppure:

  • i 49ers segnano in media 23 punti a partita mentre i Giants ne fanno solo 18.8;
  • i Giants, non hanno avuto infortuni micidiali come i Niners, ma continuano ad essere una delle più grosse delusioni dell’anno;
  • la loro linea offensiva, orfana del coach Solari, non riesce a proteggere Manning e i Giants sono ultimi in corse tentate anche se Barkley corre, in media, 4.7 yards a partita.

In molti oggi mettono in dubbio la capacità di Shurmur di vincere.  Una sconfitta oggi contro i Niners, una squadra ben allenata, ma con poco talento, potrebbe mettere il nuovo coach dei Giants sulla strada per il licenziamento a fine stagione.

Chiavi della partita

  1. Fermare Barkley
    La difesa dei Niners non sa placcare. Barkley se trova spazi, è un fenomeno inarrestabile, ha pazienza, si insinua in spazi che sembrano non esserci, e manda a vuoto i difensori. Se Barkley ha una partita buona, e se i Niners non riescono a fermare le corse, i Giants potrebbero finalmente segnare i punti che i loro tifosi si aspettano. Barkley è anche un grande ricevitore, con quasi 500 yards quest’anno, rendendo il gioco dei Giants più pericoloso e imprevedibile, ed offrendo a Manning una valvola di sicurezza se messo sotto pressione.
  2. Pass rush
    Eli Manning ha subito 31 sacks quest’anno dietro la linea offensiva peggiore della NFL, al momento. Riusciranno i Niners con una 4 men pass rush a mettere Manning sotto pressione prima che egli possa trovare un ricevitore libero? Dall’altra parte, potrà la linea dei Niners proteggere Mullens per dargli tempo di lanciare. Consideriamo che nonostante un grande debutto, Mullens è alla seconda partita da pro della sua carriera.
  3. Ricevitori dei Giants contro secondaria dei Niners
    Sia Sherman, cornerback dei Niners, che Beckham Jr, potrebbero vincere il trofeo di Comeback Player dell’anno. Entrambi sono riusciti a guarire da infortuni pesanti ed entrambi stanno giocando in maniera impressionante. Beckham con 61 ricezioni e 785 yards, quest’anno ha un record impressionante, tra i migliori della storia dei Giants, dall’altra parte Sherman ha ricostruito la sua reputazione da defensive back micidiale, sul quale i quarterback avversari semplicemente non lanciano la palla, ma preferiscono lanciare da altre parti. Il duello tra i due sarà uno show nello show.

Pronostico finale: partita difficile, molto combattuta ed equilibrata. Vantaggio Niners che giocheranno (forse) in casa.


Su questo sito utilizziamo strumenti nostri o di terze parti che memorizzano piccoli file (cookie) sul tuo dispositivo. I cookie sono normalmente usati per permettere al sito di funzionare correttamente (cookie tecnici), per generare statistiche di uso/navigazione (cookie statistici) e per pubblicizzare opportunamente i nostri servizi/prodotti (cookie di profilazione). Possiamo usare direttamente i cookie tecnici, ma hai il diritto di scegliere se abilitare o meno i cookie statistici e di profilazione. Abilitando questi cookie, ci aiuti ad offrirti una esperienza migliore con noi. Cookie policy

Some contents or functionalities here are not available due to your cookie preferences!

This happens because the functionality/content marked as “%SERVICE_NAME%” uses cookies that you choosed to keep disabled. In order to view this content or use this functionality, please enable cookies: click here to open your cookie preferences.