Touchdown logo

Sunday night: i Patriots abbattono gli Steelers 33-3

I Patriots in attesa di Antonio Brown abbattono senza troppa fatica i Pittsburgh Steelers. Brady a 42 anni domina come non mai.

Gunner Olszewski Patriots vs Steelers 2019

Manca ancora Antonio Brown (la testa è quella che è, ma sulle qualità tecniche e atletiche non c’è da discutere), e i Patriots sono già una macchina da guerra rodata e ben funzionante, ed è solo la prima giornata.

Per carità, non che gli Steelers possano definirsi, oggi, i “rivali” per la road to Super Bowl, ma la squadra della Pennsylvania è comunque una delle top all time della NFL, e certe partite (soprattutto nell’area del New England) sono molto sentite, eppure stanotte ai Patriots è bastato veramente poco per chiudere la gara. All’halftime il tabellone diceva 20-0 e le statistiche confermavano che ormai il paziente (Pittsburgh) non respirava più.

L’artefice di questa vittoria monstre è, manco a dirlo, la coppia Belichick – Brady, uno dei matrimoni più longevi e vincenti di sempre nella NFL. Tom Brady ha chiuso la gara con 24 completi su 36, 341 yards di passaggio e 3 touchdown pass, numeri “normali” per lui, quello che non è normale è che a 42 anni sia ancora così dominante. Quando si ritirerà dovranno studiarne il dna… sempre “se” si ritirerà.

Dall’altra parte della barricata Big Ben Roethlisberger (37 primavere per lui) che ha fatto del suo meglio per non sfigurare, ma le forze in campo erano comunque troppo sbilanciate per darci una partita equa. Tuttavia il gigante giallonero ha lanciato per 276 yards e 1 intercetto, con una percentuale di completi del 50%.

New England ha vinto su ogni piano, e il reparto che si è destreggiato meglio è stata la secondaria, capace di annullare non solo JuJu Smith-Schuster (78 yards di ricezioni e nessun touchdown) ma tutto il reparto offensivo dei wide out avversari, mentre il front seven ha limitato a poco più di 30 yards la total offense su corsa di Pittsburgh, con James Conner che ha chiuso con 21 yards in 10 portate.

Insomma, una prova di forza a tutto tondo, e quando i Patriots saranno al completo cosa dovremo aspettarci?

Antonio Brown sarà quel plus che renderà imbattibili (ancora una volta) Brady e compagni, oppure si rivelerà una mina vagante nello spogliatoio?


Su questo sito utilizziamo strumenti nostri o di terze parti che memorizzano piccoli file (cookie) sul tuo dispositivo. I cookie sono normalmente usati per permettere al sito di funzionare correttamente (cookie tecnici), per generare statistiche di uso/navigazione (cookie statistici) e per pubblicizzare opportunamente i nostri servizi/prodotti (cookie di profilazione). Possiamo usare direttamente i cookie tecnici, ma hai il diritto di scegliere se abilitare o meno i cookie statistici e di profilazione. Abilitando questi cookie, ci aiuti ad offrirti una esperienza migliore con noi. Cookie policy

Some contents or functionalities here are not available due to your cookie preferences!

This happens because the functionality/content marked as “%SERVICE_NAME%” uses cookies that you choosed to keep disabled. In order to view this content or use this functionality, please enable cookies: click here to open your cookie preferences.