Touchdown logo

Fantasy Week Review: TD league 1

Conclusa anche la week 3, giornata che ha regalato tante sorprese e una lega sempre più equilibrata, con una sola squadra imbattuta e nessuna a secco di vittorie. Vediamo assieme cos’è successo in questa settimana di Fantasy football.

il draft fantasy: cosa fare per farlo bene

In questa rubrica che seguirà la legue 1 di Touchdown magazine, analizzeremo di settimana in settimana tutte le partite e i risultati più sorprendenti della giornata, commentandoli brevemente e aggiornandovi sulla classifica.

Le partite

Legnano Frogs (1-2) 98.80 – CP EAGLES (1-2) 102.08

Partita al cardiopalma, con i Frogs che azzardano sulla formazione (dentro McKinnon, fuori Chubb) e si prendono un buon margine nelle prime partite della domenica, dopo la delusione per il fallimento dell’esperimento Cole nel TNF. Henry ritorna quello che tutti conosciamo, portando a casa 25 punti, McKinnon delude le aspettative e fa rimpiangere Chubb che dalla panchina mette a segno 23 punti che sarebbero stati decisivi. Dall’altra parte i CP provano a rispondere con 12 punti dei 49ers e un esuberante Allen Robinson (18.30 punti), ma un backfield in crisi sembra condannarli definitivamente. Saranno però le partite di tarda serata a decidere le sorti del match, che rimane nelle mani dei Frogs grazie alle discrete ma non eccellenti prestazioni di Murray, Cooper e Gonzalez. I 9 punti della difesa di Seattle sembrano chiudere i conti, ma negli ultimi minuti delle partite di Dallas e Detroit, Prescott lancia un TD, Elliott riceve 24 yard e Prater mette a segno 2 field goal, che ribaltano la situazione e fanno vincere i CP per poco più di 3 punti. La prima meritata vittoria dei CP li riporta in corsa, mentre i Frogs si allontanano dalla vetta per errori di formazione, che, dopo 2 sconfitte in 3 giornate, non sono più ammessi.

Rhinos (2-1) 77.46 – Wanderers (1-2) 75.38

Altra partita sul filo del rasoio, ma questa volta tra 2 squadre decisamente in crisi di punteggio. I Rhinos la spuntano nel Monday night, grazie a Kealce e Butker che fanno il minimo indispensabile per portare a casa il risultato, ma la squadra è tutto fuorché rassicurante: Watson continua a deludere, il backfield è in una situazione disastrosa e questa settimana ha dimostrato che se Kealce e i Ravens non fanno punteggioni, la squadra crolla. Unica nota positiva è il duo Thielen e Woods, che uno una volta e l’altro l’altra, portano a casa punti pesanti. Lavorare in FA con i tanti esuberi della panchina è ormai diventato fondamentale, e lo stesso discorso vale per i Wanderers finiti ufficialmente in zona retrocessione. Fa ancora impressione vedere questa squadra così dominante negli anni passati finire così in basso, ma qui mancano proprio le basi su cui fondarsi. Lamar delude per la seconda settimana di fila, in formazione si trovano ben 2 zeri, e, totlti i RB e Smith Schuster, la squadra è un buco nero. Gli infortuni non hanno aiutato, e le mosse in FA ci sono state, ma solo le prossime settimane ci diranno se hanno pagato o se assisteremo ad un clamoroso campionato di sofferenza.

Marines Ostia (1-2) 104.74 – Palermo Vampiri (2-1) 105.00

A 1:34 dalla fine del Sunday night, Brees passa una palla a Kamara che la riceve portando a casa 3 yards. Togliete quel passaggio dalla partita, e il risultato di questa sfida sarebbe stato diverso. 0.26 punti hanno separato i Marines dalla vittoria, che grazie ai 26 punti della difesa di Indy, avevano arginato in maniera eccellente le brutte prestazioni di alcuni tra i loro principali interpreti, come Tannehill (11.74 punti), Drake (7.90 punti) e Montgomery (5.40 punti). Dall’altra parte si trovano essenzialmente prestazioni mediocri, come i 6.50 punti di Mixon e i 5.90 punti di Beckham, ma alla fine a tener su la baracca ci pensa il solito Kamara, che nonostante le difficoltà di New Orleans, porta a casa ben 31.70 punti e la vittoria per i Vampiri. Piccola nota di fondo: in una partita tra le più tirate di sempre, i 2 WR e il flex dei Marines hanno messo a segno 33 punti precisi, lasciandone però in panchina la bellezza di 57.40 tra tre WR, vincendo meritatamente il premio di “bench of the week”.

Vikings on Broncos (1-2) 135.18 – Denmark 92ers (2-1) 104.70

Escludendo Mark Andrews che continua e essere una semi delusione, tra i VoB questa settimana non sbaglia nessuno, e con un punteggio formidabile sbaragliano i 92ers, che trovano la loro prima sconfitta nell’unico match a senso unico della settimana. I protagonisti sono sicuramente 3: Ekeler (20.30 punti), che da solo tiene a galla l’attacco dei Chargers, la sorpresa Robinson (24.90 punti), unico protagonista in un attacco dei Jaguars spento, e i 28 punti di Lockett, dominatore assoluto contro Dallas, che mette a segno ben 3 TD. Rischiosa la scelta di schierare Big Ben al posto di Brees, ma i soli 4 punti persi non la fanno rimpiangere e anzi, confermano che sono tranquillamente scambiabili a seconda delle occasioni. Dall’altra parte la certezza assoluta rimane Russell Wilson, che mette a tabellino altri 36.80 punti, e la collaborazione del reparto RB non si fa mancare, con Grley e Cook che mettono a segno 38 punti in due. La tragedia arriva tra il corpo dei pass catcher e il flex, in cui tutti e quattro i giocatori restano sotto quota 5 punti e creano il gap definitivo che ha portato alla sconfitta i 92ers. Un passo falso ci può stare, ma la squadra dimostra ancora una volta di essere competitiva, e sicuramente manterrà la sua nomea di avversario ostico e di pretendente al titolo.

Ceolaints (1-2) 71.72 – UFOTEAM (2-1) 79.08

Altro passo falso per i Ceolaints, che subiscono enormemente il pesante infortunio di Thomas e schierano una formazione incompleta, a causa del forfait dell’ultimo minuto di Chark. I punteggi del resto della squadra aiutano poco, e il -3 dei Saints in SNF li condanna definitivamente ad una sconfitta clamorosa, contro un UFOTEAM che nonostante le evidenti difficoltà, si ritrova incredibilmente sul record di 2-1. Questa volta vengono salvati dai 16 punti della difesa di Tampa, ma la seconda prestazione sotto gli 80 punti nelle prime tre settimane inizia a preoccupare. I buchi in squadra sono in ogni reparto, e continua a mancare il top player che ogni squadra dovrebbe avere per risolvere le partite. Se la stagione continua così, non penso avranno sempre dalla loro parte la fortuna di essere i meno peggio nel loro match settimanale.

Vandali (1-2) 95.08 – SparaCanguri (3-0) 100.04

I Vandali ci credono fino in fondo e restano davanti alla squadra più forte della lega fino a prima del MNF. Il rischio di far giocare Newton al posto di Mahomes ci può stare considerando le prime 2 settimane, ma alla fine non paga per niente, perchè il QB di New England mette a referto solo 11.18 punti, mentre l’ex MVP ne fa ben 40 dalla panchina. Il resto della squadra prova ad arginare i danni, con quasi tutti in doppia cifra ma senza la prestazione clamorosa che non permette l’affondo definitivo. Gli SparaCanguri a quel punto ne approfittano e, dopo una giornata di prestazioni medie, in cui spiccano solo i 31. 24 punti di Allen e i 12 punti di Lutz, ci pensa Tyreek Hill nella notte di lunedì a mettere a segno 16.20 punti e a sorpassare i Vandali per portare la sua squadra alla vittoria e a rimanere l’unica imbattuta nella lega, con il solo obbiettivo di ripetere il successo dello scorso anno. Per i Vandali arriva la seconda sconfitta di fila, ma i punteggi promettono decisamente bene e continueranno a battagliare fino all’ultima giornata per un posto nei playoff.

La classifica

Division 1 e 2 ancora tutte in gioco ma in cui iniziano a uscire le squadre di maggiore qualità: la 1 che vede una rinascita dei Vampiri, ma si conferma la meno competitiva della lega, mentre nella 2 i 92ers mantengono meritatamente la testa nonostante la prima sconfitta. La 3 è una storia a parte, con gli SparaCanguri che prendono 2 lunghezze di distacco e, dopo aver vinto tutti e tre gli scontri diretti, si apprestano a dominare la classifica fino a fine anno, mentre gli altri 3, tutti sul record di 1-2, fanno vedere tanta qualità e si pongono come i maggiori contendenti del posto di wild card.

Division 1 Squadra Record Streak Punti fatti Punti subiti
1(3)+2 Palermo Vampiri 2-1 W2 285.38 275.04
2(4) Rhinos 2-1 W1 271.08 269.12
3(6) Marines Ostia 1-2 L1 324.16 281.38
4(12)-5 Wanderers 1-2 L2 228.04 283.12
Division 2
1(2) Denmark 92ers 2-1 L1 314.20 302.38
2(5)+5 UFOTEAM 2-1 W2 258.16 257.28
3(7)+2 Ceolaints 1-2 L2 276.28 285.00
4(11)+1 Vikings on Broncos 1-2 W1 317.16 321.14
Division 3
1(1) SparaCanguri 3-0 W3 338.06 271.38
2(8) Vandali 1-2 L2 325.50 338.02
3(9)-6 Legnano Frogs 1-2 L1 308.34 345.08
4(10)+1 CP EAGLES 1-2 W1 307.22 324.24

 

 

Please follow and like us:

Su questo sito utilizziamo strumenti nostri o di terze parti che memorizzano piccoli file (cookie) sul tuo dispositivo. I cookie sono normalmente usati per permettere al sito di funzionare correttamente (cookie tecnici), per generare statistiche di uso/navigazione (cookie statistici) e per pubblicizzare opportunamente i nostri servizi/prodotti (cookie di profilazione). Possiamo usare direttamente i cookie tecnici, ma hai il diritto di scegliere se abilitare o meno i cookie statistici e di profilazione. Abilitando questi cookie, ci aiuti ad offrirti una esperienza migliore con noi. Cookie policy

Some contents or functionalities here are not available due to your cookie preferences!

This happens because the functionality/content marked as “%SERVICE_NAME%” uses cookies that you choosed to keep disabled. In order to view this content or use this functionality, please enable cookies: click here to open your cookie preferences.