Touchdown logo

Niners che batosta! Seattle passeggia su San Francisco

I Seattle Seahawks triturano i 49ers con un perentorio 42-13 e vanno a giocarsi una sudatissima wild card, partita chiusa già nel primo quarto.

Lynch e Baldwin dei Seattle Seahawks

Lynch e Baldwin dei Seattle Seahawks

Il “Sunday night game” di questo week end si è svolto a Seattle dove si affrontavano la squadra di casa, i Seahawks e i San Francisco 49ers. Gli ospiti della baia sono reduci dalla bella vittoria  in trasferta contro i Patriots mentre la squadra di casa viene da due sonori successi con ben 108 punti segnati in due partite. Si affrontano due capi allenatori che non si possono letteralmente “vedere” si dai tempi in cui erano coach universitari e due QB rookie : Wilson per Seattle che viene da due prestazioni importanti che hanno permesso alla squadra di tornare in piena corsa playoff e Kaepernick per i niners che alterna ottime prove ad altre meno convincenti.

Anche stasera piove a dirotto ma questo non scoraggia il pubblico di Seattle con il consueto rumore che li ha fatti definire “the 12th man” con tanto di maglia n° 12 ritirata!!

Iniziano gli ospiti sulle proprie 17yd e … la si fermano perché tre passaggi incompleti li costringono al punt. Frittatona in arrivo per lo special team di Sanfra : violenza non necessaria e i Seahawks si ritrovano già a metacampo.

Il tempo di un lancio per il TE Miller (11yd guadagnate) e una corsa del RB Lynch di 24yd e gli uomini in tenuta blu-mare già iscrivono 6 punti a tabellone in meno di 40 secondi di possesso.

Visibilio tra i rumorosi e parecchio bagnati tifosi della città patria del grunge!

Si rimette in moto l’attacco ospite… o meglio ci prova, ma a parte qualche completo e un timeout speso, causa rumore, non avanza in maniera sensibile.

Seattle ha di nuovo la palla ed è in arrivo un bel big play con Wilson che lancia per il WR Baldwin che riceve la palla nella metà campo offensiva per un totale di 49yd. Le corse di Lynch funzionano ma sono i precisi passaggi di Wilson che fanno la differenza. Con i Seahawks già nella red zone Wilson completa per lo stesso Lynch che riceve a poche yd dalla linea dell’endzone dove vi arriva intoccato per l’ennesimo TD della giornata che fissa il punteggio sul 14-0 per la squadra di casa.

Il RB James dei niners compie un bel ritorno per circa 35yd permettendo all’attacco ospite di partire in buona posizione. Per Kaepernick e compagni è il momento di agire. Prima corsa del RB Gore  a cui viene toccato l’ovale che sguscia sul campo… fumble …si assiste al solito furioso tuffo, di qualsiasi elemento delle due squadre, nella sua direzione nel tentativo di averne il possesso: la palla toccata da svariati giocatori compie anche un bel tragitto e viene fortunosamente ricoperta dagli uomini della baia. Kaepernick salvato dalla sorte benigna completa un bel lancio nel mezzo per il TE Davis, e il successivo passaggio per lo stesso ricevitore porta ad una penalità che posiziona la palla nei pressi della end zone prima che il primo quarto finisca. A questo punto l’attacco dei niners si perde nei pochi guadagni delle corse ed è costretto ad effettuare un field goal. Tutto pronto, snap preciso ma dal mucchio selvaggio della linea di scrimmage si erge la manona del DE Bryant  che tocca l’ovale e consente al CB Sherman di riportarlo con una corsetta lunga 90yd nella end zone avversaria.

I niners da trovarsi sotto 14-3 sono invece nella fossa con un pesante 21-0 da rimontare!

Kaepernick costretto a tornare appare scosso, e l’ennesimo delay of the game ne è la riprova. Niente da fare stasera per i niners.

Wilson rientra in campo, prova un passaggio ma viene intercettato da Willis sulle 18yd di Seattle.

Eh si, se non ci fosse la difesa a tenere almeno in vita i niners questa partita sarebbe già finita nel secondo quarto. Appunto la difesa, riconsegna la palla in posizione ottima ma l’attacco non ne vuol sentir parlare di avvicinarsi alla end zone e soprattutto di varcarla!! Field goal che stavolta porta 3 punti piccolini per gli ospiti.

Wilson fino ad ora perfetto comincia a sentire la pressione avversaria e subisce 2 sacks, ma tutto questo non lo scompone per niente e con i ricevitori coperti dalla secondaria rosso-oro decide lui di andarsi a prendere dei primi down. Poi una brutta penalità (analoga a quella fischiata contro Seattle su Davis) consente di guadagnare parecchio ai padroni di casa che sono già in raggio da field goal.

Ma le corse di Lynch fanno il resto e il passaggio per il TE McCoy trovato in end zone scavano un solco gigantesco tra le due squadre con il tabellone che dice 28-3 Seahawks.

Kaepernick ha solo 2 minuti per combinare qualcosa prima completa per Moss (25yd) e poi subisce un sack costringendo i suoi ad un field goal dalle 54yd che Akers realizza fissando il punteggio all’intervallo in 28-6.

Il secondo tempo si apre con gli uomini di casa in attacco ma senza scossoni e così Kaepernick riesce con un lancio di 35yd a trovare il WR Crabtree. Lancio successivo completato per Manningham che placcato e colpito da Hill lascia cadere la palla che diventa preda della difesa di Seattle: altro fumble. In questa azione Manningham si infortuna seriamente ed  è fuori per tutta la partita e si teme per l’intera stagione!

A questo punto le speranze per i 49ers nel tentativo di riaprire la partita sono rivolte tutte alla difesa, ma Wilson e compagni imbastiscono un altro drive che durerà almeno 7 minuti alternando sapientemente corse e passaggi che porterà alla ricezione in end zone di Baldwin e sancirà, qualora ce ne fosse stato bisogno, la fine della partita con ancora l’ultimo quarto da giocare. Il punteggio si fa pensante per Sanfra e dice 35-6!

Con la difesa di Seattle tutta sul profondo Kaepernick completa un paio di passaggi che consentono di arrivare ai niners sulle 3yd. Ma per completare la pessima giornata degli ospiti manca ancora qualcosa… un intercetto appunto: la palla intesa per Moss in end zone viene presa dal CB Sherman.

Siamo entrati già nel quarto periodo e la difesa dei niners ormai sfiduciata consente svariati guadagni su corsa a Lynch. L’ennesimo lungo drive di Seattle si conclude con l’ennesimo TD su passaggio per Baldwin con i Seahawks ormai dilaganti: 42-6.

La storia della partita non cambia anche se Kaepernick mette a segno un TD pass per il TE Walker, i buoi sono scappati da tempo e ora andarli a rincorrerli risulta essere un’operazione difficoltosa.

Il risultato recita pesantemente per i niners un punteggio di 42-13.

La partita in pratica non è esistita perché la squadra di casa si è presentata troppo decisa nel volere la vittoria che consente ai Seahawks di arrivare almeno a giocarsi una wild card. Per gli altalenanti 49ers di questo periodo una brutta battuta d’arresto che non compromette i play offs ma che pregiudica, a meno di clamorosi scossoni, il secondo posto nella NFC.


Su questo sito utilizziamo strumenti nostri o di terze parti che memorizzano piccoli file (cookie) sul tuo dispositivo. I cookie sono normalmente usati per permettere al sito di funzionare correttamente (cookie tecnici), per generare statistiche di uso/navigazione (cookie statistici) e per pubblicizzare opportunamente i nostri servizi/prodotti (cookie di profilazione). Possiamo usare direttamente i cookie tecnici, ma hai il diritto di scegliere se abilitare o meno i cookie statistici e di profilazione. Abilitando questi cookie, ci aiuti ad offrirti una esperienza migliore con noi. Cookie policy

Some contents or functionalities here are not available due to your cookie preferences!

This happens because the functionality/content marked as “%SERVICE_NAME%” uses cookies that you choosed to keep disabled. In order to view this content or use this functionality, please enable cookies: click here to open your cookie preferences.