Touchdown logo

Là dove osano le Aquile

Aquile – Knights 35 – 27 (22-7, 0-7,13-7,0-6) Si preannunciava una partita vera e combattuta tra la prima e seconda della classe e così è stato, non si sono certo annoiati gli spettatori che ieri pomeriggio hanno affollato le piccole gradinate del “Mike Wyatt Field” per assistere al “Big Match” tra Aquile Ferrara e Knights […]


Aquile – Knights 35 – 27 (22-7, 0-7,13-7,0-6) Si preannunciava una partita vera e combattuta tra la prima e seconda della classe e così è stato, non si sono certo annoiati gli spettatori che ieri pomeriggio hanno affollato le piccole gradinate del “Mike Wyatt Field” per assistere al “Big Match” tra Aquile Ferrara e Knights Persiceto, una partita a tratti spettacolare che ha evidenziato due compagini competitive, ben allenate e con ottimi giocatori. Onore ai Knights, gli ottimi persicetani guidati dal coach USA Robert Ladson ce la mettono davvero tutta per cercare di strappare il successo alle Aquile e proprio per questo meritano sicuramente tutto il rispetto degli sconfitti. Le Aquile chiudono quindi imbattute la regular season, l’ennesimo successo che regala la leadership del girone “D” della North Conference e soprattutto il primo posto del “ranking” del campionato, una posizione che consentirà ai ferraresi di disputare tutti gli incontri di playoffs sul terreno di casa. Una vittoria fortemente voluta che evidenzia le qualità di questo meraviglioso gruppo di giovani che nei momenti difficili e importanti è sempre in grado di reagire nel migliore dei modi, mostrando grande carattere, cuore e determinazione, le migliori armi per raggiungere i grandi traguardi. La partita ha visto l’ottimo avvio degli ospiti che vincono il “coin toss” e si aggiudicano quindi il diritto a partite in attacco, la forte difesa delle Aquile è rimaneggiata e deve rinunciare ad alcune pedine importanti, fuori Breveglieri, Tamoni, Serra e con Zattoni, Rizzo e De Marco a mezzo servizio a causa di problemi muscolari, i ragazzi di coach Brunetti sono chiamati ad una prova difficile contro un attacco potente ed ottimamente guidato da Nicolò Scaglia apparso decisamente in giornata e protagonista di buonissime giocate. E sono proprio i Knights che vanno a segno per primi grazie all’ottima intesa tra il quarterback ed il receiver Turrini che agguanta un lungo passaggio in profondità e si invola in “touchdown” realizzando i primi 6 punti del match, che diventano 7 dopo l’extra point del kicker Manfredini. Le Aquile non ci stanno e reagiscono immediatamente, in sole due giocate l’attacco ferrarese riequilibra il risultato, prima con una bella presa del receiver Ion Ursu e poi, nell’azione successiva, è il runner Alberto Romagnoli che conclude la corsa in end zone riportando il sorriso sulle bocche dei supporters estensi. Nell’extra point il quarteback Francesco Malta riesce ha realizzare i due punti che portano le Aquile in vantaggio per 8 a 7. I primi due quarti di gioco vedono le Aquile dominare, l’attacco gira ottimamente e macina yard dopo yard, mentre la difesa controlla gli ospiti che nonostante i tentativi faticano a trovare delle soluzioni efficaci. E’ così che gli estensi allungano, ci pensa prima il quarteback Francesco Malta, apparso oggi davvero efficace con la palla in mano, a violare l’end zone avversaria e poi nuovamente il runner Romagnoli (ottima la sua prova) sempre su corsa a portare il risultato sul 22 a 7 che di fatto conclude i primi due quarti di gioco. La ripresa vede la reazione degli ospiti, il regista persicetano Nicolò Scaglia sorprende nuovamente la difesa estense e pesca in profondità il receiver Luca Valmori che non si lascia sfuggire l’occasione e realizza così una bella meta successivamente trasformata da 1 punto sempre dal kicker Manfredini. Sul 22 a 14 è però ancora l’attacco delle Aquile, oggi davvero efficace e produttivo, a macinare gioco ed allunga nuovamente dapprima ancora con il regista Francesco Malta e successivamente con una bellissima galoppata di Vito De Marco che porta il risultato sul 35 a 14 a favore degli estensi. Il gran caldo della giornata si fa davvero sentire e le assenze nella difesa ferrarese costringono il coaching staff a schierare alcuni giocatori in doppio ruolo, è così che i Knights si fanno nuovamente sotto. Ed è proprio il regista ospite Nicolò Scaglia ad approfittarne ed accorciare nuovamente il risultato concludendo direttamente in end zone un ottimo drive dei nero-argento. Sul 35 a 21 è poi la difesa di Persiceto che sfrutta nel migliore dei modi un errore in attacco del quarterback Malta, il regista estense si fa intercettare dal linebacker Pizzuto che è bravo e lesto ad afferrare il pallone per poi riportarlo direttamente nell’area di meta avversaria, accorciando ulteriormente il risultato e soprattutto spostando l’inerzia del match nuovamente a favore di Persiceto. Negli ultimi minuti di gara l’attacco ferrarese appare decisamente stanco e affaticato ed è quindi la difesa a salire sugli scudi, il reparto controlla il match e suggella la vittoria impedendo con ottime giocate gli ultimi tentativi dei Knights. Gli arbitri fischiano quindi la fine della gara e sul campo esplode la gioia degli estensi che si godono questo importante vittoria arrivata contro una formazione apparsa sicuramente competitiva, un successo fortemente voluto e sancito da una prestazione coraggiosa e ricca di determinazione. Soddisfazione anche da parte della dirigenza e del coaching staff, “E’ stato un match davvero intenso ed agguerrito” – dichiara l’offensive coordinator Alessandro Paltrinieri –“sono decisamente soddisfatto della prova di tutti i ragazzi, anche dell’attacco che ha fatto la sua parte con una prestazione non spettacolare ma decisamente solida, concreta e generosa, è riuscito a mantenere a lungo il possesso di palla e soprattutto a realizzare quei punti indispensabili per raggiungere questa importantissima vittoria” – “Da questo momento – prosegue il coach ferrarese Luca Brunetti – è come se per noi cominciasse un nuovo campionato. Quel che è certo è che non siamo ancora appagati, abbiamo fame di vittoria oltre che una grande voglia di mostrare tutto il valore della squadra “. Ora per le Aquile un lungo e meritato riposo in attesa di conoscere il nome dei prossimi sfidanti che sabato 1 giugno si presenteranno al “Mike Wyatt Field” di Via Veneziani per affrontare gli estensi nei quarti di finale di conference, squadra che uscirà dalle “wildcards” in programma il prossimo 25 maggio.


Su questo sito utilizziamo strumenti nostri o di terze parti che memorizzano piccoli file (cookie) sul tuo dispositivo. I cookie sono normalmente usati per permettere al sito di funzionare correttamente (cookie tecnici), per generare statistiche di uso/navigazione (cookie statistici) e per pubblicizzare opportunamente i nostri servizi/prodotti (cookie di profilazione). Possiamo usare direttamente i cookie tecnici, ma hai il diritto di scegliere se abilitare o meno i cookie statistici e di profilazione. Abilitando questi cookie, ci aiuti ad offrirti una esperienza migliore con noi. Cookie policy

Some contents or functionalities here are not available due to your cookie preferences!

This happens because the functionality/content marked as “%SERVICE_NAME%” uses cookies that you choosed to keep disabled. In order to view this content or use this functionality, please enable cookies: click here to open your cookie preferences.