Touchdown logo

Patriots ancora imbattuti

I Patriots Bari continuano il loro cammino nel Campionato Italiano di Football Americano a 9 ancora imbattuti. Sabato scorso, 22 marzo, la compagine barese, forte di nuove strategie e grande determinazione, ha battuto 28-8 i Mad Bulls Barletta sul Campo Comunale San Pio. Il match è stato intenso e avvincente per i componenti e per […]


pats

I Patriots Bari continuano il loro cammino nel Campionato Italiano di Football Americano a 9 ancora imbattuti. Sabato scorso, 22 marzo, la compagine barese, forte di nuove strategie e grande determinazione, ha battuto 28-8 i Mad Bulls Barletta sul Campo Comunale San Pio. Il match è stato intenso e avvincente per i componenti e per i tifosi di entrambe le squadre. Ma i Patriots non si sono messi su un piedistallo e hanno fatto autocritica, facendo un resoconto obiettivo dell’intera partita. “Potevamo fare di più – esclama Claudio De Vincenzi, parlano a nome dei nero-oro – la nostra non è stata una prestazione eccellente. Durante il primo tempo abbiamo dominato ma poi, peccando di superiorità, abbiamo persino concesso un touchdown agli avversari”.

 

Nonostante il risultato positivo, sembra che i ragazzi del Presidente Damiani abbiano imparato qualcosa da questo incontro: le partite non durano solo un tempo e ciò che conta, al di là del risultato, è la strategia insieme alla tecnica di gioco. I Patriots hanno chiuso i quattro quarti 14-0, 14-0, 0-8 e 0-0 chiudendo la partita con il risultato finale di 28-8. Un risultato che, al netto delle criticità emerse, ha dato nuova iniezione di fiducia in vista del prossimo incontro fuori casa sul campo dei Salento Dragons, in programma domenica 6 aprile.

La cronaca della partita.

I Quarto I Patriots ricevono palla e la riportano sulle 40. Il drive inizia con una buona corsa di Lagioia, all’esordio in campionato, che avanza la palla sulle 30 avversarie. Dopo un fallo per procedura illegale, Marella non chiude per pochissimo il down ma guadagna di 14 yard. Un altro fallo per procedura illegale complica le cose per l’attacco barese, ma Marella ottiene comunque il primo down. Lagioia si impegna e corre per la chiusura di un nuovo down, seguito da Marella che corre in end zone e sblocca il risultato. Il calcio di Bello è buono e vale il 7-0 iniziale. I Mad Bulls partono dalle proprie 15 e arrivano a pochi centimetri dalla chiusura del down. Non corrono rischi e si affidano al punter che esegue un pregevole calcio. Lagioia si mette in evidenza con la chiusura di un importante terzo down ma poi, dopo una corsa per un discreto guadagno, accusa un infortunio muscolare e abbandona temporaneamente il campo. Una buona corsa di Marella propizia la seconda segnatura dei Patriots con Lovecchio che lancia per Cassano, il quale perfeziona la ricezione e varca la linea di meta. Bello centra i pali e porta il risultato sul 14-0. II Quarto Ancora nulla di fatto per l’attacco barlettano che si risolve in un punt. Lagioia rientra in campo e dimostra di non risentire dell’infortunio, portando palla dalle proprie 30 nella metà campo ospite. Marella chiude due down con tre corse; poi Lovecchio ottiene un primo e goal da una yard su scramble e, sempre su corsa, segna. Bello realizza l’extra point per il 21-0. De Vincenzi si fa sfuggire un intercetto ma, nell’azione successiva, non si fa sfuggire il portatore di palla. La difesa costringe nuovamente i Mad Bulls al punt. Il long snap è però alto e il punter riesce solamente a calciare in equilibrio precario, facendo partire i padroni di casa a 25 yard dalla segnatura. Martina chiude un importante down e porta i Patriots sulle 10 yard al two minutes warning. I Patriots segnano l’ultima meta del tempo con Cassano che lancia per Lovecchio. Bello trasforma l’extra point, fissando il risultato sul 28-0 con cui si va al riposo. III Quarto Nonostante i giovani prodotti del vivaio, come Sebastiani e Cimino, si comportino bene e realizzino dei placcaggi, l’attacco dei Mad Bulls avanza con decisione nel territorio dei Patriots. I cugini barlettani, infatti, con alcune poderose corse centrali, arrivando sulle 30 baresi. Il drive termina con un fumble, ricoperto da Bello per i Patriots. Il drive dei Patriots, in cui si segnala una spettacolare corsa di Marella che con una finta inganna il difensore che si accingeva a placcarlo, viene fermato dalla difesa barlettana. I Patriots tentano un field goal ma il calcio è troppo corto. I Mad Bulls rientrano in campo con l’attacco e insistono con le corse centrali: superata la metà campo, Bruno, con l’ennesima corsa centrale, beffa la difesa barese e corre in end zone a siglare la meta e a segnare la trasformazione da due per il 28-8 allo scadere del quarto. IV Quarto I Patriots rispondono con un buon drive, che grazie alle corse di Lagioia e Marella, arriva alle 20 avversarie. Qui, un fumble ricoperto dai Patriots, una penalità e la buona guardia della difesa portano i Patriots a tentare nuovamente il calcio. Questa volta la potenza c’è ma la palla manca il bersaglio. Una serie di placcaggi di Di Vagno, Cassano e Loprieno costringono gli ospiti al punt, riportato da Losacco sulle 45. Perrone sostituisce Lovecchio alle spalle del centro ma, messo sotto pressione dalla pass rush su un terzo e lungo, viene intercettato. L’attacco ospite comunque non rimane a lungo in campo, grazie a Bottalico che ricopre un fumble. Lagioia e Marella, con le loro corse, portano i Patriots vicini alla linea di meta finché vengono fermati dal cronometro.


Su questo sito utilizziamo strumenti nostri o di terze parti che memorizzano piccoli file (cookie) sul tuo dispositivo. I cookie sono normalmente usati per permettere al sito di funzionare correttamente (cookie tecnici), per generare statistiche di uso/navigazione (cookie statistici) e per pubblicizzare opportunamente i nostri servizi/prodotti (cookie di profilazione). Possiamo usare direttamente i cookie tecnici, ma hai il diritto di scegliere se abilitare o meno i cookie statistici e di profilazione. Abilitando questi cookie, ci aiuti ad offrirti una esperienza migliore con noi. Cookie policy

Some contents or functionalities here are not available due to your cookie preferences!

This happens because the functionality/content marked as “%SERVICE_NAME%” uses cookies that you choosed to keep disabled. In order to view this content or use this functionality, please enable cookies: click here to open your cookie preferences.