Touchdown logo

NCAA: la passerella dei Bowl game

Una possibilità di riscatto per alcune, una possibilità di ribadire le gerarchie per le corazzate. Rivedremo in finale Alabama e Clemson?

NCAA Football College Bowl 2018

Una rassegna dei più importanti Bowl Game, a chiusura di una stagione che ha visto le solite power house (Alabama su tutte) dominare una stagione con cambi di classifica davvero incredibili.

Sugar Bowl – Texas Longhorns (15) VS Georgia Bulldogs (5)

Partita delle squadre deluse, entrambe uscite perdenti dai relativi championship game, e che potrebbero recriminare per una stagione con alcuni bassi (soprattutto Georgia, che avrebbe potuto mantenere un ranking più alto, se non avesse perso contro LSU). I Bulldogs concluderanno qui una stagione che li ha visti perdere due partite cruciali, importanti, contro delle squadre al massimo della loro preparazione fisica e mentale.
I Longhorns invece faranno un viaggio premio a New Orleans, per il Sugar Bowl, dopo aver anche loro perso contro Oklahoma, nel Big 12 Championship game: ripartono da un raking piuttosto considerevole, e possono solo migliorare. L’Università del Texas-Austin può, e deve soprattutto tenere alto il nome di un college che fa del football il suo sport principale.

Rose Bowl – Washington (9) VS Ohio State

Il 105simo Rose Bowl, che si giocherà nell’omonimo stadio di Pasadena, vede sfidarsi Ohio St (una Università che era un’habitué del CFP) e Washington (che rimediò una sconfitta piuttosto dolorosa ad uno degli ultimi Peach Bowl, contro Alabama). La stagione di Ohio si è chiusa prima ancora di questo bowl game: Urban Meyer dirà addio ai Buckeyes al fischio finale del Rose Bowl, dopo aver portato a Columbus il campionato nazionale nel 2014. Quell’anno, sconfisse in semifinale i Crimson Tide.

Citrus Bowl – Kentucky (14) VS Penn State

Una partita che probabilmente non desterà particolare attenzione: i Wildcats sfideranno i Nittany Lions in uno dei bowl game meno interessanti della stagione.

Fiesta Bowl – LSU (11) VS UCF (8)

Non una stagione particolarmente esaltante per LSU: 3 sconfitte rimediate contro Florida (in una gara assolutamente abbordabile, soprattutto per il tasso tecnico che i Tigers hanno in roster quest’anno), Alabama (non c’è stata storia) e Texas A&M (una guerra di logoramento, finita solo con un calcio piazzato al termine del settimo tempo supplementare, e con rissa finale per dessert). Si troveranno a Phoenix, giocando contro i Knights della University of Central Florida: una stagione perfetta per la squadra di Orlando, che ha una notevole storia di ottimi giocatori finiti poi nell’NFL. Una partita con un esito affatto scontato: uno dei bowl game da seguire da vicino.

Peach Bowl – Florida (10) VS Michigan Wolverines (7)

Stagione assolutamente indecifrabile per i Gators, che vincono contro LSU, ottengono un ranking migliore, dopo che la stagione scorsa li ha visti praticamente sprofondare psicologicamente e fisicamente. Questo è stato l’anno del riscatto, cosa che invece non lo è stata per Michigan: coach Harbaugh ha visto i sui Wolverines perdersi nel finale di stagione, dopo aver tenuto un ranking di tutto rispetto, e che li avrebbe potuti portate a giocarsi la semifinale di CFP contro Alabama. Ne approfitta Oklahoma.

Semifinali College Playoffs

Orange Bowl – Oklahoma Sooners (4) VS Alabama (1)

Se Alabama va in finale, allora la NCAA deve ripensare un po’ a come rendere difficile la vita a Nick Saban. La vittoria contro Georgia nel SEC Championship Game rimane una partita a scacchi vivente, in cui il cambio di QB nell’ultimo quarto ha giocato un ruolo fondamentale. Eppure, il risultato non cambia. Alabama stacca il biglietto per l’Orange Bowl di Miami, e troverà i Sooners, che vogliono trovare continuità, e provare a terminare l’impero di Alabama nei College Playoff.
I Sooners sono chiamati all’impresa: ma ciò non toglie che ad una possibile sconfitta nell’Orange Bowl, li riporti sulla terra, giocheranno pur sempre contro una squadra che nonostante le difficoltà, è capace di impostare una marcia in più, e giocarsela fino all’ultimo secondo.

Cotton Bowl – Notre Dame (3) VS Clemson (2)

Alzi la mano chi vorrebbe rivedere una sfida Alabama-Clemson (l’autore dell’articolo, ma anche Notre Dame non mi dispiace)? A Dallas, all’AT&T Stadium, si sfideranno delle squadre che si sono preparate tutto l’anno per questo scontro, e che serve solo come preludio per la finale che si svolgerà a Santa Clara, al Levi’s Stadium. Notre Dame ne ha fatti di passi avanti, rispetto all’anno scorso, in cui si giocò il Citrus bowl contro gli LSU Tigers. Per Clemson, invece, conterà la solidità mentale: è troppo ghiotta l’occasione di arrivare alla finale e vedersi contro i Crimson Tide. Ma non sono ammessi passi falsi, perché i Fighting Irish hanno fatto vedere un record di vittorie eguagliando la stagione 2012. Perse la finale del CFP proprio contro Alabama. Insomma, entrambe hanno più di una ragione per togliersi qualche soddisfazione, e vendicarsi contro l’invincibile armada di Coach Saban.


Su questo sito utilizziamo strumenti nostri o di terze parti che memorizzano piccoli file (cookie) sul tuo dispositivo. I cookie sono normalmente usati per permettere al sito di funzionare correttamente (cookie tecnici), per generare statistiche di uso/navigazione (cookie statistici) e per pubblicizzare opportunamente i nostri servizi/prodotti (cookie di profilazione). Possiamo usare direttamente i cookie tecnici, ma hai il diritto di scegliere se abilitare o meno i cookie statistici e di profilazione. Abilitando questi cookie, ci aiuti ad offrirti una esperienza migliore con noi. Cookie policy