Touchdown logo

I primi colpi di tosse: Alabama potrebbe finire fuori dalla Top 4.

Alcuni insider della ESPN pensano che Alabama non riuscirà ad arrivare alla finale di Conference, perché potrebbe perdere una partita.

LSU vs Alabama

È molto probabile che la ESPN abbia un occhio di riguardo con la Southeastern Conference, che per quanto riguarda la lista di università, include delle armate del calibro di Florida, Georgia, e Tennessee a est, e LSU, Alabama, Auburn e Texas A&M a ovest.
E la stessa ESPN specula sul fatto che “avendo perso una finale, dopo una serie di vittorie schiaccianti, possono esserci ancora degli strascichi”.
Uno strascico che sicuramente ha impattato immediatamente dopo la notte degli incubi di Santa Clara è il trasferimento di Jalen Hurts (adesso in forza agli Oklahoma Sooners).
Si specula anche per il futuro record di vittorie-sconfitte dei Crimson Tide: “potranno rimanere nella Top 4, anche perdendo una partita nella West Division?”. E con chi potrebbero mai perdere? Rileggendo attentamente la lista, e dove si giocherà, sempre la ESPN pensa ad una sconfitta, interna, clamorosa, contro i Tigers della Louisiana State University.

LSU metterebbe così fine ad un filotto di 8 sconfitte consecutive in altrettanti anni. L’ultima vittoria risale alla “partita del secolo” (che, come ogni partita del secolo è stata equilibratissima, con un punteggio striminzito, finche non si è risolta con un calcio di trasformazione all’overtime per LSU).

Nel 2011, LSU conquisto la SEC conference, ma la finale del campionato studentesco è stato il momento in cui Nick Saban ha potuto togliersi molti sassolini dalle scarpe, come l’esonero da LSU negli anni precedenti, vincendola, e con un netto 21-0.

Dopo 8 anni, l’unico superstite di quelle epiche sfide è proprio coach Saban. Ma dall’altra parte troviamo un motivatissimo coach Ed Orgeron, e il fidato QB ex-Ohio St. Joe Burrow. Per Alabama si dovrà necessariamente aprire un nuovo ciclo, specie dopo la mancata vittoria, mentre per LSU si tratta di ribadire alcune partite dell’ultima stagione (come quella contro Georgia), e cercare di evitare delle sconfitte inguardabili contro Florida e Alabama.

Nel frattempo, mancheranno quasi 2 mesi al calcio d’inizio della NCAA. La speranza, è quella di vedere delle partite belle combattute, senza un proibitivo vincitore d’obbligo. Ma mai sottovalutare il football collegiale.

Si partirà dal secondo posto del ranking per Alabama e addirittura dal sesto per le Tigri della Louisiana State University. Era proprio nel 2011 che LSU era così in alto nel ranking: secondo.

Si prospetta una stagione interessante, per la NCAA e la SEC Conference.


Su questo sito utilizziamo strumenti nostri o di terze parti che memorizzano piccoli file (cookie) sul tuo dispositivo. I cookie sono normalmente usati per permettere al sito di funzionare correttamente (cookie tecnici), per generare statistiche di uso/navigazione (cookie statistici) e per pubblicizzare opportunamente i nostri servizi/prodotti (cookie di profilazione). Possiamo usare direttamente i cookie tecnici, ma hai il diritto di scegliere se abilitare o meno i cookie statistici e di profilazione. Abilitando questi cookie, ci aiuti ad offrirti una esperienza migliore con noi. Cookie policy

Some contents or functionalities here are not available due to your cookie preferences!

This happens because the functionality/content marked as “%SERVICE_NAME%” uses cookies that you choosed to keep disabled. In order to view this content or use this functionality, please enable cookies: click here to open your cookie preferences.