Touchdown logo

College Football NCAA 2019: si inizia il 24 Agosto

Sabato 24 agosto inizia la stagione di college football della NCAA, vediamo insieme quali sono i match da seguire nella FBS (I-A).

NCAA football americano 2019

Dopo una stagione che ha visto il reclutamento dei migliori liceali d’America, e dopo averli intravisti sui vari social con i trasferimenti nei campus delle matricole, il 24 agosto inizia la stagione della National Collegiate Athletic Association, per quanto riguarda il Football collegiale.

Miami Hurricanes VS Florida Gators (7) – 24 Agosto

Si inizia con il Derby della Florida in campo neutro, nell0 stadio di Orlando che è sufficientemente equidistante fra l’università privata di Miami, e quella pubblica del nord della Florida, a Gainesville. Si inizia con un ranking molto buono per i Gators, che iniziano al settimo posto del ranking.

Se state invece pianificando una gita a Gainesville, per vedere la partita contro Auburn, potete tranquillamente scordarvi di andare allo stadio: c’è già il tutto esaurito.

Quello che invece importerà ai Canes, sarà di iniziare bene la stagione nella loro conference di appartenenza, la ACC, la stessa di Clemson. Con Manny Diaz, coach al primo anno, la speranza è quella di riaffacciarsi alla top 25, che garantirebbe un posto per giocarsi un Bowl Game.

UCLA vs Cincinnati (24) – 29 agosto

Per una nobile decaduta come UCLA si inizia subito con un test importante, in casa dei Bearcats.

Per Cincinnati, invece, si tratterrà di viaggiare parecchio per tutta la nazione, come al solito (trasferta a Houston il 12 ottobre)

Florida A&M vs UCF (11) – 29 agosto

I Knights si devono riprendere dalla batosta del Fiesta Bowl rimediata contro LSU, e potranno farlo subito giocando anche loro un derby contro i Rattlers, in una partita casalinga.

UCF cerca eventuali talenti emergenti nei walk-ons

Nei giorni precedenti alla partita, ci sarà la possibilità per le matricole di poter essere provinati ed eventualmente entrare a far parte della squadra*.

Georgia Tech VS Clemson (1) – 29 agosto

Vincere è un abitudine, così come perdere, diceva Coach Lombardi. E Clemson è un programma molto vincente. Con un QB che farà gola a tutti, al prossimo draft nella NFL. Gli indizi portano ai Raiders, anche se ci sarebbero destinazioni più glamour, e più sicure sotto il profilo della gestione umana e atletica, per Trevor Lawrence.

C’è invece una curiosa notizia di un “fuoricorso” per il QB di Georgia Tech, Lucas Johnson: ha ricevuto il via libera dalla NCAA per giocare un sesto anno, oltre ad altri 3 anni aggiuntivi.

Texas St. VS Texas A&M (16) – 29 agosto

Se per gli Aggies di College Station, non dovrebbe essere difficile vincere contro i Bobcats, sarà più difficile mantenere il 16° posto del ranking contro Clemson.

Rice VS Army (19) – 30 agosto

Rice giocherà a West Point contro la rappresentativa dell’Esercito americano. Army è una squadra che ha fatto molto bene negli ultimi anni, e che potrebbe essere l’eventuale “dark horse” per un Bowl Game.

Utah St. (22) VS Wake Forest

I Deacons di Wake Forest – università della North Carolina -, giocheranno in casa la sfida contro gli Aggies di Utah St.

In questo tweet, viene anche nominato il nuovo QB titolare, Jamie Newman. La decisione è apparsa comunque complicata, dato che le statistiche non davano una scelta precisa, ma lasciavano tante porte aperte agli altri QB. Sfida che forse non scalda i cuori degli appassionati del college football, ma per Utah St si tratta di una sfida che aprirà una stagione particolarmente difficile, con una sfida contro LSU il 5 ottobre.

Florida Atlantic VS Ohio St. (3)

Partita che ha un favorito d’obbligo, per una squadra che non si affaccia ai play-off da un bel po’. Nel draft NFL di quest’anno, il QB che doveva andare ai Giants è andato ai Redskins.

Inoltre, molti analisti prevedono una stagione che difficilmente vedrà le vittorie in doppia cifra per i Buckeyes.

Toledo VS Kentucky (12)

Altra sfida che potrebbe non scaldare i cuori degli appassionati, con un’università che tradizionalmente punta più sul basket che non sul football.

Rimane il fatto che per i Wildcats sarà una stagione che parte in salita, e finirà per battagliare nella SEC conference come non mai.

James Madison University VS West Virginia (20)

I Dukes di James Madison, università della Virginia a Harrisonburg, partiranno con una sfida interessante contro i cugini di confine, i Mountaineers di WV. Intanto, JMU prepara i festeggiamenti del 48° anno di programma di football, nei 150 anni di football collegiale.

WVU inizia la stagione con un nuovo capo allenatore, con un ranking piuttosto interessante, in una conference (Big 12) che lascia spesso le briciole a chi non ha un record favorevole per chi punta ad un Bowl game, o persino ai playoff

Eastern Washington VS Washington (13)

Sfida di stato, tra le Aquile di EWU e gli Huskies. Vedrete il campo rosso di Eastern WA solo alla partita contro Lindenwood (colorazione altrettanto curiosa per Boise St.)

Gli Huskies hanno avuto degli anni in piena flessione: si passa dalla semifinale di playoff persa contro Alabama, al solo Rose Bowl perso contro Ohio St (sebbene sono i campioni in carica della Pac-12 conference).

Idaho VS Penn St. (17)

Esordio con possibile white out per Penn St. che è sempre rimasta nel limbo dei bassi ranking per alcuni anni. Un programma che avrebbe necessariamente bisogno di una spolverata, e di qualche stimolo in più.

Duke VS Alabama (2)

Come farà Duke, che ha visto andare il suo QB titolare, Daniel Jones, contro la corazzata in cremisi?

Tua Tagovailoa sarà nell’anno della verità, quello che lo potrà proiettare con un effetto fionda al prossimo draft NFL. L’imperativo, per essere scelto prima (eventualmente), sarà quello di avere numeri migliori del principe Lawrence.

Esordio comunque agevole – sulla carta – per i Crimson Tide, che potranno “allenarsi” contro i Blue Devils

Northwestern (21) VS Stanford

A Palo Alto, in California, cercheranno di poter tornare nel football che conta, specie nella Pac-12, che ha lasciato spazio a università come Washington che hanno avuto un paio d’anni buoni, ma non chiusi alla grande.

Una sfida che, nonostante le premesse potrebbe passare in secondo, se non terzo piano, visti gli altri incroci.

Stanford invece ci delizia con una pletora di cibo italo-americano, un pranzo all’aperto organizzato dal recruiter dei Cardinals

Syracuse (15) VS Liberty

Altra sfida che potrebbe tranquillamente scivolare nel dimenticatoio, visti gli accoppiamenti più succulenti durante tutta la settimana che darà il calcio d’inizio alla NCAA

Boise St. (23) vs Florida St.

Dopo il campo rosso di Eastern Washington, ecco che torna il campo blu dei Broncos di Boise St. (Idaho). Sfideranno i Seminoles, che da qualche anno faticano a entrare nelle grazie dei ranking, specie dopo gli exploit di quando c’era Jameis Winston.

Miami (OH) Vs Iowa (23)

L’università di ‘Big’ Ben Roethlisberger sfiderà gli Hawkeyes, in una sfida che sa molto di allenamento per questi ultimi. Un ranking piuttosto basso, per l’unica università dell’Iowa che chiude il ranking.

Middle Tenn. St. vs Michigan (14)

I Wolverines contano i giorni che mancano all’inizio della stagione. Middle Tennessee potrebbe essere una squadra cuscinetto, ma negli anni si è dimostrata sempre come una rognosa.

Georgia (7) Vs Vanderbilt – 31 agosto

Interessante sfida della nella SEC conference, che vede opposti i Bulldogs contro i Commodores. Obiettivo per Georgia è quella di ritornare nella Top 4. Dovrà di sicuro fare molta attenzione, perché la strada per quel ranking sarà lastricata di sfide dure (Florida, Auburn, TA&M, Notre Dame).

Louisiana Tech vs Texas Longhorns (9)

La sfida che tutti guarderanno sarà quella tra i Longhorns e i LSU Tigers. Chi vince, potrebbe avere una strada facile in discesa per i playoff (salvo eventuali scivoloni nel proseguo della stagione).

N. Mexico St. vs Washington St. (10)

Tweet da depressi per le nuove matricole di Washington St.

Sfida forse ancora più soporifera contro New Mexico State, che avrà da soffrire contro una squadra che al momento è nella top 10 delle squadre della NCAA Div. I.

Fresno St. (18) vs USC

USC ha avuto un’annata al di fuori dei campi di gioco parecchio turbolenta, specie per le accuse che alcuni gli hanno mosso per via dello scandalo delle ammissioni facili per figli dell’élite americana.

Scontro all’interno della California, contro Fresno St.

Georgia Southern vs LSU (6)

Esordio comodo per le Tigri della Louisiana State University, la speranza è quella per questa stagione di affacciarsi al Top 4, per vedere dopo un bel po’ di anni i tanto agognati playoff: la speranza è quella che i ragazzi di Ed Orgeron possano essere l’università di riferimento per tutta la SEC conference.

Houston VS Oklahoma (4)

Sfida interessante, tra Houston Cougars e i Sooners. Oklahoma è chiamata a iniziare in maniera positiva la stagione, dato l’ampia concorrenza che potrebbe emergere dalle squadre al di sotto del suo ranking (LSU e Texas su tutte).

Notre Dame (5) VS Louisville

L’università cattolica dell’Indiana, nei pressi di South Bend. Si scontreranno contro Louisville, un’eventuale squadra abbordabile, ma da non sottovalutare troppo

*a quanto ci risulta, i walk-ons sono a disposizione degli studenti regolarmente iscritti nella varie università, e sono fatti a tutti i livelli di division (I, II e III). Arriveranno eventuali aggiornamenti se ci perverranno in redazione dei chiarimenti in merito.


Su questo sito utilizziamo strumenti nostri o di terze parti che memorizzano piccoli file (cookie) sul tuo dispositivo. I cookie sono normalmente usati per permettere al sito di funzionare correttamente (cookie tecnici), per generare statistiche di uso/navigazione (cookie statistici) e per pubblicizzare opportunamente i nostri servizi/prodotti (cookie di profilazione). Possiamo usare direttamente i cookie tecnici, ma hai il diritto di scegliere se abilitare o meno i cookie statistici e di profilazione. Abilitando questi cookie, ci aiuti ad offrirti una esperienza migliore con noi. Cookie policy

Some contents or functionalities here are not available due to your cookie preferences!

This happens because the functionality/content marked as “%SERVICE_NAME%” uses cookies that you choosed to keep disabled. In order to view this content or use this functionality, please enable cookies: click here to open your cookie preferences.