Touchdown logo

Pagelle draft Touchdown league

Ritornano anche quest’anno le pagelle del draft dalla Touchdown league, dove analizzeremo le varie strategie e quali potrebbero rivelarsi vincenti.

touchdown fantasy nfl football league preview 2018

Ricordiamo che la lega è a 12 squadre divise in 3 division. I playoff saranno composti dalle 3 vincitrici di division e una wild card. Le 2 squadre con il record peggiore verranno retrocesse in Touchdown league 2.

Division 1

Rhinos: squadra rischiosa, probabilmente troppo. Wenz è bravo ma è suscettibile ad infortuni, e Murray come QB2 non è certo una garanzia. I RB titolari (Mixon, Chubb e Michel) sono un buon trio, ma avere solo Ronald Jones come riserva lascia molti dubbi. La squadra non si risolleva con i WR, dove i titolari Woods e Mike Williams non sono certo nomi di spicco, mentre le loro riserve sono tutti WR di bassa fascia (forse si salva Fuller, ma forse). Il colpo forte arriva in coda con Kelce TE a fare la star della squadra e Lutz Kicker che potrebbe regalare punti importanti. Si chiude con la difesa dei Chargers di cui si sente un gran bene, ma basta appena per una sufficenza. Voto 6-

Bull Moose: Kamara e Kittle sono i pezzi pregiati della squadra, ma dietro di loro vedo poche certezze e troppe scommesse. Tra le certezze vediamo River e la difesa dei Saints, mentre le scommesse iniziano con i WR (Kupp, Watkin e Golladay), sono di caratura media e non compensati da un gruppo di RB di primo livello, composto da Kerryon Johnson come secondo titolare, CJ Anderson e Duke Johnson come riserve (Pollard era una bella idea, ma il rinnovo inaspettato di Zeke ha rovinato i piani). Tra le altre riserve figurano Carr come QB e Dede Westbrook come WR, non giocatori su cui puntare troppo. Interessante Metcalf che se dovesse esplodere potrebbe salvare il reparto. Voto 6+

Palermo Vampiri: meriterebbe un 4 solo per avere i Raiders come difesa titolare, ma il resto della squadra è ben assemblato. Prescott come titolare fa il suo lavoro ma nulla di più, ma il backfield composto da Freeman, David Johnson e Aaron Jones è uno dei migliori della lega. Tra i WR brilla Beckham, anche se non è in buonissima compagnia (Ginn, Tyrell Wiliams e Albert Wilson). OJ Howard può rivelarsi un colpaccio, mentre Sanders come unico RB di riserva è parecchio rischioso, specie se non dovesse diventare titolare. Tra gli altri si vedono Fitzpatrick, non sicuramente un’ottima riserva come QB, Goedert come TE e la difesa degli Steelers perchè l’ha capito anche lui che Oakland è improponibile in quel ruolo. Voto 7

Wanderers: i campioni uscenti tornano e lo fanno per vincere con la squadra che sulla carta è la migliore della division a mani basse. Spiccano i WR, con Thomas, JJ.SS e Landry a prendersi la scena, ma appoggiati da una solida riserva come Fitz e l’interessantissima scommessa Humphries, che aveva già fatto bene lo scorso anno a Tampa. Ci riprova con Garoppolo, ma questa volta preferisce metterlo dietro ad un fenomeno della fantasy quale è Brees. Sacrifica un pò i RB ma porta a casa Fournette che potrebbe fare tanto bene, ed il rookie Jacobs, probabilmente svantaggiato da Oakland ma con buone prospettive. Buona la scelta di Breida come riserva e Seahawks-49ers che potrebbero stupire in difesa (anche se penso che 2 def siano un posto sprecato). Il ritorno di Walker come TE potrebbe portare tante soddisfazioni. Voto 8,5

Division 2

Vikings on Broncos: toglietevi il cappello signori, siamo di fronte ad un draft quasi perfetto. La squadra è composta da quasi solo giocatori di alto livello in ogni ruolo, a partire dai QB, in cui troviamo Newton (un mostro in Fantasy) coperto da un sempreverde Brady. Il backfield è forse il punto meno forte della squadra ma pur sempre di buon livello grazie a Henry, che potrebbe esplodere, e al colpaccio Ekeler, divenuto titolare dei Chargers e che aveva già dimostrato le sue capacità lo scorso anno; Inoltre troviamo Drake come ottima terza opzione e riserve di basso livello e sicuramente non titolare. I WR sono il pezzo forte della squadra, con Hopkins e Allen che la fanno da padroni, e Pettis con Moore che sono delle validissime alternative. Se poi si vuole condire il tutto con anche Zach Ertz, a quel punto il gioco è fatto. Il buon Kicker di Dallas e la discreta difesa degli Eagles vanno a chiudere una formazione che si giocherà sicuramente il titolo. Voto 9+

Roma Senators: la squadra è di buon livello ma lascia alcuni dubbi. In primis nel backfield, in cui risulta un rientrante e rischioso Bell, che non è garantito riprenda la sua forma da acciaiere anche in maglia verde, e da un Gordon in pieno stand bye. Gli accompagnatori sono il forte ma incostante James White, un Latavius Murray che faticherà a trovare spazio e Singletary, che sarà il futuro di Buffalo ma forse non il presente. Ottima la coppia Jones-Edelman come WR e ottimo il ritorno di Henry come TE. Di livello la scelta dei Bears in difesa, che porteranno tanti punti, e Gostkowski come Kicker che rimane una garanzia. Come QB c’è Goff che non ha bisogno di presentazioni, ma manca una sua riserva, il che potrebbe rivelarsi una mossa rischiosa. Tra le riserve troviamo Green (rotto), Golden Tate (sospeso) e l’anonimo Gallup. Voto 7,5

Ceolaints: formazione molto equilibrata e competitiva in ogni suo ruolo, a partire dai RB dove figurano il formidabile Barkley e l’esperto Ingram, in cerca di rivalsa a Baltimora. La coppia Evans-Brown (anche se sta avendo problemi con la dirigenza do Oakland) assicura un duo di WR di altissimo livello, specie se accompagnati da un promettente Chris Godwin come terza scelta e da due giovani promettenti come Kirk e Sutton tra le riserve. Ruseell Wilson titolare è una garanzia e per la riserva Josh Allen potrebbe essere l’anno della consacrazione. Nel resto della squadra troviamo l’emergente McDonald come TE, il forte Zurelin come Kicker e la formidabile difesa dei Ravens che assicurerà punti fondamentali nel corso della stagione. l’unico dubbio è sulle riserve dei RB, in cui figurano Justin Jackson (riserva dei Chargers) e Jaylen Samuels (riserva degli Steelers), che dato il poco spazio che troveranno, non garantiranno alternative valide ai titolari. Voto 8+

Spartanbears: squadra più che sufficente in cui brilla sicuramente Patrick Mahomes (scelto al primo round). Il cast di supporto al QB di KC è di buon livello in tutti i ruoli: tra i RB troviamo James Conner nell’anno della conferma, Derrius Guice che può dimostrare quanto vale e Tairik Cohen, che se trovato in giornata giusta può garantire un buon numero di punti. i WR (Lockett e Cooks) sono anche loro di buon livello e garantire solidità al reparto. Cook a New Orleans può diventare uno dei migliori TE della lega e Gould kicker con i Cowboys in difesa garantiscono ulteriore solidità. Dubbi sulle riserve, a causa della presenza di un’altra difesa (Denver, il che assicura un’alternativa anche più valida rispetto a Dallas) e ben 2 TE di basso livello. Ciò porta a ridurre gli spazi rimanenti a 3, occupati rispettivamente da Anthony Miller e Mohamed Sanu, quindi 2 WR che portano decisamente poca sostanza. Trubisky come QB2 non è il massimo, poichè il QB dei Bears non è di certo il re delle statistiche. Voto 7+

Division 3

CP EAGLES: questa squadra punta tutto sui WR, grazie al trio Adams, Hill e Diggs che non ha certo bisogno di presentazioni. Ciò nonostante non sacrifica gli altri ruoli, in cui si possono trovare la stella Watson come QB, ed un solido Mack come RB, accompagnato dal Rookie Montgomery di cui si parla molto bene in quel di Chicago. A completare i titolari troviamo Ebron TE, fresco di una stagione formidabile, l’ottima difesa dei Rams e Butcker, kicker di KC che porterà punti preziosi ad ogni giornata. Mediocri le riserve, tra cui emergono Jameis Winston e LeSean McCoy in cerca di riscatto, assieme Valdes-Scantlig e Washington che vogliono emergere nonostante i loro ruoli di WR secondari nelle rispettive squadre. Voto: 8

Vandali: l’errore involontario di draftare Barber al primo round non è costato troppo a questa squadra, che accompagna il mediocre RB di Tampa l’emergente RB di KC Williams. Le colonne portanti sono sicuramente il tris di WR Hilton, Thielen e Robinson, che assieme al QB Matt Ryan (sempre prolifico in fantasy) trascineranno la squadra sulle loro spalle. Engram come TE è di caratura nota, e l’alternativa Jimmy Graham può sempre risultare utile. Tra le riserve spiccano Roethlisberger (altro mostro di statistiche) Franck Gore che cerca gli ultimi sprazzi di forma e Sanders che proverà a riemergere come WR di punta dei Broncos. Voto 7,5

SparaCanguri: grazie al rinnovo in extremis di Elliot si ritrovano ad avere un tris il tris di RB più forte della lega, accompagnando a Zeke due personaggi di altissimo livello quali Gurley e Delivin Cook. Sacrificano un pò i WR per la presenza di Boyd e Gordon come titolari, pur avendo qualche alternativa interessante come Anderson e DeSean Jackson tra le riserve. Njoku come TE potrebbe avere un boom quest’anno, mentre Rodgers come QB non ha bisogno di presentazioni. Si portano a casa anche Tucker e la produttiva difesa dei Jaguars, che porteranno tanti punti di settimana in settimana. Tra le riserve spicca solo un possibile ritorno ai fasti di Kyle Rudolph, dato che le altre (Ballage, Penny e Brown WR) non mi dicono nulla di che. Voto 7,5

Legnano Frogs: all’interno di questa squadra si mette in risalto il trio nel backfield composto da McCaffrey, Carson e Lindsay, sacrificando un pò i WR in cui comunque troviamo Amari Cooper troviamo Amari Cooper che può fare un gran bene a Dallas e Alshon Jeffrey, che non sarà un fenomeno ma da sempre il suo onesto contributo. Mayfield come QB potrebbe avere l’anno della consacrazione, ma in alternativa c’è sempre Cousins che cerca un anno di ripresa (nonostante a statistica avesse fatto comunque una discreta stagione). Tra le altre riserve troviamo i mediocri ma sempre titolari Shepard e Davis, assieme a Jordan Howard, che vuole riprendere la sua forma del 2016 in quel di Philadelphia, ed Adrian Peterson, che vorrebbe ripetere le prestazioni della scorsa annata nonostante l’intralcio ingombrante di Guice. Come kicker troviamo l’efficente veterano Crosby e la buona difesa dei Vikings, che potranno garantire solidità. Punto debole nei TE, dove figura come titolare Hooper e come riserva la scommessona Will Dissly, che se farà vedere le stesse cose fatte nelle prime partite a Seattle lo scorso anno, potrebbe rivelarsi il furto del draft. Voto  8-

Previsioni:

Division 1: Wanderers

Division 2: Vikings on Broncos

Division 3: Legnano Frogs

Wild card: Ceaolains

Rterocessioni: Rhinos e Bull Moose


Su questo sito utilizziamo strumenti nostri o di terze parti che memorizzano piccoli file (cookie) sul tuo dispositivo. I cookie sono normalmente usati per permettere al sito di funzionare correttamente (cookie tecnici), per generare statistiche di uso/navigazione (cookie statistici) e per pubblicizzare opportunamente i nostri servizi/prodotti (cookie di profilazione). Possiamo usare direttamente i cookie tecnici, ma hai il diritto di scegliere se abilitare o meno i cookie statistici e di profilazione. Abilitando questi cookie, ci aiuti ad offrirti una esperienza migliore con noi. Cookie policy

Some contents or functionalities here are not available due to your cookie preferences!

This happens because the functionality/content marked as “%SERVICE_NAME%” uses cookies that you choosed to keep disabled. In order to view this content or use this functionality, please enable cookies: click here to open your cookie preferences.