Touchdown logo

Fantasy football: chi sale e chi scende, Week 3

Terzo appuntamento con la rubrica settimanale sulla fantasy in cui andremo ad analizzare chi sta stupendo e chi deludendo dopo la week 3.

il draft fantasy: cosa fare per farlo bene

Chi sale?

  • Melvin Gordon: per la gioia di chi l’ha aspettato per questo inizio di stagione, i RB dei Chargers ha deciso che terminerà il suo holdout questo giovedì, tornando ad allenarsi con LA. Questo non garantisce che giocherà già questa domenica, ma sicuramente sancisce il ritorno sul campo di uno dei più forti RB della lega.
  • Il passing game dei Giants: Il criticatissimo Daniel Jones ha riportato linfa in una New York ormai senza speranza, mettendo a segno una prima partita da titolare in NFL da 34 punti. Assieme a lui, rinasce anche il disperso Shepard, che grazie ai 20 punti messi a segno domenica, può tornare ad essere considerato un WR di buon livello che potrà dare soddisfazioni. Il passing game sarà favorito anche dalla lunga assenza di Barkley, che lo terrà fuori dal campo fino a dicembre, obbligando i Giants a puntare di più sul gioco aereo.
  • Will Dissly: dopo il promettente avvio dello scorso anno interrotto da un infortunio, il TE di Seattle riprende da dove si era fermato, confermandosi uno dei bersagli preferiti di Wilson, in particolare in red zone. Quasi 30 punti in 2 partite, lo pongono di diritto tra i migliori TE all’interno della lega.

Chi scende?

  • Cam Newton: e un bel giorno arrivò Kyle Allen, fece 24 punti e creò i dubbi su Newton, già fermato da una possibile lunga assenza, ma che non era riuscito a dare vita all’attacco dei Panthers nelle prime due apparizioni stagionali. Giocatore da scaricare immediatamente, dato che al suo (no così certo ritorno) potrebbe non trovare il posto da titolare lì ad aspettalo.
  • Denver: forse si salva solo Lindesay, ma unicamente grazie all’ultima partita. Il passing game è deludente sotto ogni aspetto, McManus segue di conseguenza ed inizia anche a sbagliare gli extra point, mentre la difesa, sulla carta una delle migliori della lega, accumula un punto in 3 partite, classificandosi 32esima a livello di punteggio. Decisamente non ci siamo.
  • Chris Carson: quello che doveva confermarsi tra i grandi della lega, sta tragicamente calando di rendimento. Forse la colpa è anche attribuibile alla OL scadente, ma quando in uno schema di tante corse come quello di Seattle, commetti 3 fumble in 3 partite, e non metti a segno nemmeno 10 punti nelle ultime 2, allora è necessario un cambio di rotta immadiato.
  • WR di KC: i WR degli Chiefs sono ancora un mistero dell’umanità. Questo perché da quando Hill è stato fermato da un infortunio, capire chi sarà il WR1 di KC è diventato praticamente impossibile. In 3 settimane abbiamo assistito alla magistrale performance di Watkins (poi sparito nel nulla), all’arrivo esplosivo di Robinson e alla strabiliante prestazione di Hartman. 3 giocatori diversi che faticano a condividere buoni punteggi. Perciò schierare un WR degli Chiefs è diventata una scommessa troppo rischiosa per essere giustificata, perché si tratta effettivamente di un tutto o niente.


Su questo sito utilizziamo strumenti nostri o di terze parti che memorizzano piccoli file (cookie) sul tuo dispositivo. I cookie sono normalmente usati per permettere al sito di funzionare correttamente (cookie tecnici), per generare statistiche di uso/navigazione (cookie statistici) e per pubblicizzare opportunamente i nostri servizi/prodotti (cookie di profilazione). Possiamo usare direttamente i cookie tecnici, ma hai il diritto di scegliere se abilitare o meno i cookie statistici e di profilazione. Abilitando questi cookie, ci aiuti ad offrirti una esperienza migliore con noi. Cookie policy

Some contents or functionalities here are not available due to your cookie preferences!

This happens because the functionality/content marked as “%SERVICE_NAME%” uses cookies that you choosed to keep disabled. In order to view this content or use this functionality, please enable cookies: click here to open your cookie preferences.