Touchdown logo

Trionfo nella baia, San Francisco distrugge Carolina 51-13

Se c’era ancora qualcuno che dubitava dei Niner pensando che non avessero ancora giocato contro nessuno, forse si sarà ricreduto.

NFL 2019 49ers vs Panthers

Se nel mondo del football c’era ancora qualcuno che dubitava della squadra rosso ed oro, che pensava che finora i 49ers non avessero ancora giocato con nessuno avversario competitivo, queste persone oggi non possono non avere cambiato idea.

Domenica a Levis Stadium è arrivata una squadra, i Panthers, reduci da quattro vittorie consecutive, con una difesa tenace ed un attacco guidato da Christian McCaffrey, che tutti considerano un valido candidato a MVP offensivo della stagione. Erano il seed numero 6 dei playoffs ed una squadra con il vento in poppa.

Malgrado ciò i Panthers non sono mai stati in partita. Ed alla fine del secondo tempo hanno subito una sconfitta che i tifosi si ricorderanno per anni. 51 a 13 è un punteggio da college football, non da NFL. Domenica è stato lo show di San Francisco. Della sua difesa, forte più che mai, guidata da Nick Bosa, il rookie, e già uno dei difensori più forti nella NFL, con 3 sacks, un intercetto e innumerevoli incursioni nel back field avversario, e del suo attacco, messo in campo dal genio di Kyle Shanahan, che ha dimostrato ancora una volta come si può correre creativamente e segnare tanti punti anche senza un gioco aereo spettacolare.

“Tu non ti aspetti mai una vittoria così definitiva” ha detto l‘head coach Shanahan “I Panthers sono proprio una bona squadra, che sarà competitiva fino alla fina. Possono correre bene, giocano benissimo in difesa, ma la nostra squadra era più pronta.:.

I 49ers sono andati in vantaggio di 27 a 3 lead nel primo tempo. Hanno segnato nel primo drive, con un passaggio al nuovo arrivato, il ricevitore Sanders, poi, il running back, Tevin Coleman, ha deciso di fare il mostro. Ha finite la partita con 118 iarde, corso per 3 touchdowns and ha ricevuto un passaggio in meta. Coleman è l’unico giocatore dei 49ers dal NFL-AFL in aggiunta a Jerry Rice a segnare quattro touchdowns in una sola partita.

Come squadra, I Niners hanno corso per 232 complessiva; un risultato impressionante che ha aiutato Jimmy Garoppolo, e gli ha permesso di cavarsela con passaggi corti e screen pass. Garoppolo ha completato 22 passaggi per 175 iarde, lanciato due touchdown ed ha avuto in QB rating di 111.2, rovinato solo da uno stupido intercetto in cui il QB di San Francisco ha praticamente lanciato la palla in mano al linebacker dei Panthers Kuechly durante il secondo drive offensivo della partita.

L’ultima volta che San Francisco ha segnato così tanto è stato nel 1993, contro i Detroit Lions, quando i Niners segnarono 55 punti. L’ultima volta che hanno segnato 7 touchdown è stato nel 2003 contro Arizona

Anche la difesa dei Niners ha giocato benissimo. San Francisco ha non solo creato sette sacks, ma anche commesso 3 o più sacks in quattro partite consecutive. Una cosa che non faceva dal 1998. Nick Bosa ha continuato la sua cavalcata verso il riconoscimento di rookie difensivo dell’anno. Ha messo continuamente sotto pressione il QB dei Panthers Kyle Allen, ed ha anche intercettato un passaggio.

“Nick mi ha fatto impressione” Ha dichiarato il suo coach “sono sicuro che quando mi rivedrò` la partita quello che ha fatto sembrerà ancora meglio, quell’intercetto è stata una delle giocate più impressionanti di un uomo di linea difensiva che io abbia mai visto”.

Nelle sue quattro precedenti partite da titolare Allen, il QB dei Panthers, non aveva mai lanciato un intercetto, il suo quarterback rating era 107.9. Sembrava un più che valido rimpiazzo per Newton, che non ha giocato bene recentemente.

Questa opinione è stata messa seriamente in dubbio dalla difesa dei Niners, che lo ha intercettato tre volte e messo sotto pressione costantemente, il suo rating, alla fine della partita, era di 28.9. La terza volta di fila che i Niners distruggono il QB avversario.

Allen ha giocato così male che forse ha dato nuova vita alla carriera di Newton con i Panthers.

Malgrado gli errori di Allen, Carolina ha avuto un’opportunità di avvicinarsi ai Niners all’inizio del secondo tempo.

I 49ers avevano la palla alle loro 5 iarde. Shanahan ha chiamato un passaggio con che richiedeva al QB di fare sette passi indietro dalla linea di scrimmage, fatto che ha messo Garoppolo nella sua end zone. Il suo left tackle (una riserva), lasciato da solo a contrastare il linebacker dei Panthers Bruce Irvin, che è stato velocissimo ad eludere il tackle e a placcare Jimmy G. Con i due punti della safety i Niners erano 27 a 5 in vantaggio, ma hanno dovuto ridare la palla a Carolina che nel drive successivo ha segnato, grazie ad una bellissima corsa di Christian McCaffrey che ha battuto la difesa dei Niners con un touch down da 40 iarde. Unico errore difensivo della giornata.

“Ho fatto una fesseria con quella chiamata” ha confessato Shanahan più tardi. “Jimmy non aveva scampo, ma ha fatto benissimo a non perdere la palla comunque, l’unica opzione che gli era rimasta”.

Dopo una conversione di due punti i Panthers hanno accorciato le distanze portandosi 27 a 13. Sembravano di nuovo in partita, ma non hanno segnato più. Il loro attacco è stato fatto a pezzi dalla difesa di San Francisco.

Solamente due anni fa la squadra di San Francisco era 0-7, giocava un football terribile, di fronte ad uno stadio semivuoto. Ora tutti si sentono che la fortuna è cambiata. L’iniezione di talenti ha permesso ai Niners di migliorare in entrambe le fasi del gioco. Nel 2019 tutto sembra andare bene, anche i rimbalzi.

Le cose non sono ancora perfette. Gli errori ancora molti e ci sono molti dettagli che devono essere rifiniti prima di gennaio. Gli infortuni sono ancora pesanti e molti giocatori, quando torneranno ad essere disponibili, dovranno entrare in forma. La parte più pesante della stagione comincia ora.

Nelle prossime 9 partite i Niners giocheranno con quasi tutte le squadre migliori della NFL, i Saints, i Packers, i Seahawks, i Ravens.

Ma per ora, i tifosi di San Francisco si possono godere una meritata vittoria.


Su questo sito utilizziamo strumenti nostri o di terze parti che memorizzano piccoli file (cookie) sul tuo dispositivo. I cookie sono normalmente usati per permettere al sito di funzionare correttamente (cookie tecnici), per generare statistiche di uso/navigazione (cookie statistici) e per pubblicizzare opportunamente i nostri servizi/prodotti (cookie di profilazione). Possiamo usare direttamente i cookie tecnici, ma hai il diritto di scegliere se abilitare o meno i cookie statistici e di profilazione. Abilitando questi cookie, ci aiuti ad offrirti una esperienza migliore con noi. Cookie policy

Some contents or functionalities here are not available due to your cookie preferences!

This happens because the functionality/content marked as “%SERVICE_NAME%” uses cookies that you choosed to keep disabled. In order to view this content or use this functionality, please enable cookies: click here to open your cookie preferences.