Touchdown logo

Fantasy week review: TD League 3

Conferme, sorprese, finali al cardiopalma ed errori madornali. Questo è quello che è successo in questa settimana di fantasy football nella TD League 3.

il draft fantasy: cosa fare per farlo bene

C’è chi ha gioito e chi ha sofferto; chi ha fatto le scelte giuste e chi ha commesso gravi errori, ma andiamoli a vedere nel dettaglio in questa review:

 

Irish Sentinels (1-5) 73.14 – 81.84 OITNB (4-2)

Nonostante le pessime gare di Ezekiel Elliott e Kareem Hunt, l’OITNB riesce a portare a casa una vittoria che le permette di continuare a sperare per quanto riguarda un posto ai playoff, condannando gli Irish Sentinels all’ennesima sconfitta di questa stagione. Vittoria arrivata sul filo di lana, con ben 4 ruoli su 9 ricoperti da giocatori di Dallas e Arizona, squadre che si sono affrontate nell’ultima partita della giornata. A brillare è stata proprio la difesa dei Cardinals, che è riuscita a totalizzare tanti punti quanti quelli fatti da Dalton ed Elliott messi insieme (15); Calvin Ridley rimane sempre il WR1, ma il migliore della partita è stato James Conner, grazie ad una grande prova contro i Browns. Alle sentinelle irlandesi di Gianluca è mancato, invece, l’apporto di Cooper Kupp, non una novità viste le precedenti settimane, con il numero 18 dei Rams che sta rendendo sicuramente meno rispetto alla scorsa stagione. Ottimo il solito Travis Kelce che mette a referto 16.50 fantasy points, mentre inspiegabile la scelta di Gianluca di non schierare una difesa al posto di quella dei Saints, che non porta punti vista la bye week di New Orleans.

MVP: James Conner 16.20 FP

 

Santa Shields (3-3)  66.72 – 94.84 Voghera Cowboys (5-1)

E sono 5! Manita per i Voghera Cowboys che mettono la quinta e si confermano in testa alla Division 3 battendo degli spenti Santa Shields, grazie ad un super Lamar Jackson da quasi 30 punti. Oltre alla grande prova del QB di Baltimore, troviamo anche una super difesa degli Steelers, che portano 18 punti in saccoccia; per il resto, non un grande risultato per i WR Evans, Chark e Lamb, con quest’ultimo sicuramente penalizzato dall’assenza forzata di Dak Prescott. Andrea trova così la terza sconfitta dell’anno (seconda consecutiva), soprattutto per via di un Aaron Rodgers irriconoscibile nel match contro i Buccaneers, protagonista in negativo con 3.80 FP; diamo anche un ben ritrovato a Rob Gronkowski, che ha segnato il suo primo TD con la nuova maglia proprio nella sfida contro i gialloverdi. 13.80 Fantasy points per lui, in quella che è stata sicuramente la sua miglior prestazione in maglia Tampa, ma non è bastato ai Santa Shields per evitare la sconfitta.

MVP: Lamar Jackson 28.24 FP

 

Sea Devils (3-3) 88.28 – 65.70 WTAM Team V (2-4)

I diavoli marini di Fabio tornano al successo dopo 3 sconfitte consecutive dominando la partita contro il WTAM Team V di Mattia. E’ stato Ronald Jones il protagonista assoluto e artefice numero 1 per la vittoria di Fabio con ben 113 yards corse e 2 TD; nessun altra prestazione rimarchevole da parte del resto del team, danno comunque un discreto contributo Josh Allen, Myles Gaskin e DJ Moore. La squadra di Mattia torna invece alla sconfitta dopo la bella vittoria di settimana scorse, dove aveva messo a segno più di 105 punti; questa giornata il WTAM Team V trova lo score peggiore della lega, nonostante un Patrick Mahomes da 20.60; purtroppo nessuno è riuscito ad aiutare il quarterback di Kansas City e, eccezion fatta per Adrian Peterson, tutti i ruoli sono rimasti al di sotto della doppia cifra. Vittoria meritata per Fabio e i suoi Sea Devils.

MVP: Ronald Jones 24.10 FP

 

Fortitudo Helmets (3-3) 81.12 – 77.80 Big Blue Team (3-3)

Altra settimana, altro finale col thrilling per la Fortitudo Helmets, che questa volta riesce a trovare la vittoria contro il Big Blue Team soffrendo fino all’ultimo. Oltre ad un insperato 23.72 di Kirk Cousins (insperato visti i 3 intercetti nel primo tempo), a fare la differenza è stato, ancora una volta, George Kittle con 109 yards ricevute ed 1 TD, risultato che gli permette di balzare al secondo posto nella classifica dei TE; a deludere un po’ è stato Devonta Freeman che, su 19 portate, riesce a portare a casa solo 5.70 FP. Dopo 2 vittorie si ferma il Big Blue Team di Simone, che era arrivato al lunedì sera in svantaggio di poco meno di 6 punti e con ancora Tyreek Hill come ultima freccia al proprio arco. La vittoria sembrava scontata, invece il ricevitore di Kansas City totalizza solo 2.50 punti, vanificando così la gara da applausi di Deshaun Watson, che domenica ha registrato 32 punti contro i Titans. Clamoroso, ma vero.

MVP: George Kittle 16.90 FP

 

Apaches Firenze (5-1) 99.52 – 90.76 Atletico Pettone (2-4)

Gli Apaches Firenze si confermano una delle migliori squadre del campionato battendo anche l’Atletico Pettone e ribadendo la loro leadership per quanto riguarda i punti segnati. Questa settimana, in assenza di Dalvin Cook, il migliore è stato Kyler Murray, che ha fatto tutto quello che ha voluto contro la non pervenuta difesa dei Cowboys; ottimo apporto anche da parte di Clyde Edwards-Helaire che, oltre ad avere un nome lunghissimo e sempre complicato da scrivere, ha anche delle capacità di corsa fuori dal normale, perchè mette a segno 16.90 fantasy points e tutto questo senza un TD segnato. L’Atletico Pettone di Antonio ci ha comunque messo del suo per regalare la vittoria alla squadra di Luca, visto che sarebbe bastato sostituire Alvin Kamara e Keenan Allen, in bye week questa settimana, per assicurarsi i punti necessari per vincere e portarsi a pari con vittorie e sconfitte. Arriva invece la L nonostante Kenyan Drake e Ryan Tannehill che mettono insieme 56.96 fantasy points, straordinari. Questa distrazione potrà essere fatale per il percorso dell’Atletico Pettone.

MVP: Kyler Murray 28.92 FP

 

CBLM (1-5) 100.98 – 104.62 Zan Gin Don (4-2)

Quando a vincerla sono il kicker e la difesa. La Zan Gin Don vince la seconda partita consecutiva e mandano in caduta libera i, comunque ottimi, CBLM. La prima frase del report di questa partita non è casuale: Younghoe Koo e la difesa dei Dolphins dominano e segnano rispettivamente 18 e 15 punti, contro gli 0 e 3 dei pari ruolo nella squadra avversaria. Certamente non hanno vinto da soli: ottimo punteggio di AJ Brown, che chiude con 17.60, e Keelan Cole 14.30; sottotono Todd Gurley che finisce con soli 6.70 FP. Uno spettacoloso Derrick Henry, che si merita sicuramente il titolo di MVP della partita visto che ha registrato il miglior punteggio di tutta la lega questa settimana, non basta a Piero per evitare la sconfitta. Anche questo è stato un finale col thrilling, visto che i CBLM si sono affidati a Stefon Diggs e alla difesa dei Bills per cercare di ribaltare il risultato alla Alessandro Borghese, ma non ci sono riusciti. Zan Gin Don che vola quindi in testa alla division 2, mentre i CBLM fanno compagnia agli Irish Sentinels in ultima posizione in division 1.

MVP: Derrick Henry 38.40 FP

 


Rank
Team W-L-T Pct Stk For Against

Division 1

1(1) Apaches Firenze 5-1-0 .833 W1 679.98 563.54
2(8)2 Santa Shields 3-3-0 .500 L2 534.36 635.58
3(11) Cleveland Browns lives matter 1-5-0 .167 L4 524.30 586.02
4(12) Irish Sentinels 1-5-0 .167 L2 554.54 575.32

Division 2

1(3)+1 Zan Gin Don 4-2-0 .667 W2 622.16 606.10
2(5)+2 Sea Devils 3-3-0 .500 W1 547.34 595.10
3(6)+3 Fortitudo Helmets 3-3-0 .500 W1 575.94 543.06
4(10)2 atletico pettone 2-4-0 .333 L1 533.84 557.82

Division 3

1(2) VOGHERA COWBOYS 5-1-0 .833 W5 655.30 490.60
2(4)1 OrangeIsTheNewBordellos 4-2-0 .667 W2 618.12 596.74
3(7)2 Big Blue Team 3-3-0 .500 L1 547.94 545.26
4(9)+1 WTAM Team V 2-4-0 .333 L1 549.16 647.84

Please follow and like us:

Su questo sito utilizziamo strumenti nostri o di terze parti che memorizzano piccoli file (cookie) sul tuo dispositivo. I cookie sono normalmente usati per permettere al sito di funzionare correttamente (cookie tecnici), per generare statistiche di uso/navigazione (cookie statistici) e per pubblicizzare opportunamente i nostri servizi/prodotti (cookie di profilazione). Possiamo usare direttamente i cookie tecnici, ma hai il diritto di scegliere se abilitare o meno i cookie statistici e di profilazione. Abilitando questi cookie, ci aiuti ad offrirti una esperienza migliore con noi. Cookie policy

Some contents or functionalities here are not available due to your cookie preferences!

This happens because the functionality/content marked as “%SERVICE_NAME%” uses cookies that you choosed to keep disabled. In order to view this content or use this functionality, please enable cookies: click here to open your cookie preferences.