Touchdown logo

Fantasy Week Review: TD league 1

Siamo a ridosso del giro di boa, e nella legaue 1 si ha la prima fuga, alcuni distacchi e dei tentativi di recupero. Vediamo assieme come si è sviluppata questa folle settimana, analizzando le partite e la situazione di classifica.

il draft fantasy: cosa fare per farlo bene

In questa rubrica che seguirà la legue 1 di Touchdown magazine, analizzeremo di settimana in settimana tutte le partite e i risultati più sorprendenti della giornata, commentandoli brevemente e aggiornandovi sulla classifica.

Le partite

Legnano Frogs (2-4) 122.72 – Marines Ostia (2-4) 99.46

Dopo 3 settimane i Frogs tornano alla vittoria e lo fanno con stile e confidenza, mettendo a segno 122.72 punti anche se senza TE (Waller in bye e Alie-Cox infortunato). La guida massima della giornata dei Frogs è senza dubbio Derrick Henry, autore di una mirabolante prestazione da 38.40 punti, mentre per il resto della squadra spiccano i 28.92 punti di Murray nel Monday night e i 14 punti di una sorprendente difesa dei Giants. I Marines non giocano male ma non fanno abbastanza per vincere contro questi Frogs, fermandosi appena sotto la tripla cifra. Il vantaggio dell’uomo in più viene annullato dagli zero punti tondi di Gesicki, mentre se buona parte della squadra ha rispettato le aspettative, alcuni elementi hanno deluso, tra cui la formidabile difesa dei Colts, che si ferma a soli 4 punti contro i Bengals, ed Aaron Jones, da cui ci si aspettava un recupero su Henry, ma subisce il collasso di Green Bay e mette a segno solo, si fa per dire, 10.10 punti. Per i Frogs la vittoria è valsa doppia, perchè la maggior parte delle squadre con record più alto hanno perso e si sono portate alla pari o ad una partita di distanza, aprendo un nuovo spiraglio nella lotta per la Wild card, mentre questa stessa cosa ha permesso ai Marines (squadra con più punti della lega ma particolarmente sfortunata) di non perdere troppo terreno.

Rhinos (5-1) 129.40 – SparaCanguri (4-2) 74.28

Sfida al vertice con in palio il primo posto nel ranking, finita con un’altra più che convincente vittoria dei Rhinos e una pesante sconfitta per gli SparaCanguri, che per la seconda volta in 3 settimane non arrivano ad 80 punti e vedono ormai svanito il vantaggio iniziale che si erano costruiti. Tra le file dei Rhinos le delusioni sono veramente poche, con i miseri 3 punti di Mattison e i “soli” 7 punti dei Ravens che non rovinano l’eccezionale prestazione della squadra, tra cui emergono un Watson sempre più rigenerato (32 punti), Ronald Jones sempre più protagonista in quel di Tampa (24.10 punti) e altre 4 prestazioni in doppia cifra da parte di Thielen, AJ Brown, Kelce e Lindsay. La forza di Fabio è misurabile anche dalla spettacolare panchina, composta questa settimana dai 24.30 punti di Swift, dai 12.80 di Cooks e dai 10 di Woods, che gli garantiscono grande flessibilità di scelta. Tra gli SparaCanguri, mai veramente stati in partite, la delusione è parecchia, e e prestazioni sotto tono sono tante, a partire dal top player Allen, capace di far segnare un misero 15.08, ad altre colonne portanti della squadra come Hill e Hopkins che mettono a segno meno di 10 punti in 2. Per gli SparaCanguri, dati per favoriti all’inizio della stagione, continua il periodo grigio, ma la fortuna di essere in una division 3 con tutti record negativi, li mantiene saldamente al comando, mentre i Rhinos si trovano in uno stato di forma eccezionale, con una seconda vittoria da circa 130 punti di fila e la prima posizione del ranking generale.

Palermo Vampiri (3-3) 82.12 – UFOTEAM (4-2) 95.32

UFOTEAM continua a sfruttare il momento favorevole e si porta sul 4-2 grazie alla prima vittoria minimamente convincente da diverso tempo, battendo i Vampiri, che il loro bel momento lo hanno finito ormai da 2 settimane. Per UFOTEAM un’altra giornata negativa peer molti interpreti, tra cui Goff, Ingram e Brown, ma bastano i 25.70 punti di un ritrovato Julio Jones e i 15 punti della difesa dei Dolphins a rimettere le cose in riga e indirizzare la partita per il verso giusto. Nei Vampiri invece si fanno vedere Wentz, che mette assieme un’ottima prestazione da 29. 42 punti, e la solita difesa dominante di Pittsburgh, che porta a casa ben 18 punti. Per il resto è una debacle totale, con prestazioni estremamente deludenti da parte di interpreti validi come Beckham e Miller, che messi assieme sorpassano a malapena la soglia dei 3 punti, e il grosso errore di non sostituire Kamara in bye week, lasciando in panchina possibili prestazioni convincenti come i 11.80 punti dell’eterno Peterson. I Vampiri hanno avuto un calo, ma recuperare il momentum è questione di attimi, mentre per UFOTEAM, ancora ultimo per ponti fatti e subiti, questa partita può essere la svolta della stagione per farsi vedere come concorrente credibile nella lotta playoff.

Wanderers (3-3) 115.24 – Denmark 92ers (2-4) 72.36

Che dire, la cronaca di un massacro. i 92ers sono ormai al fondo, e con la quarta sconfitta di fila sono ufficialmente passati dal primo all’ultimo posto in classifica nel giro di poco meno di un mese. La causa sono sicuramente i tanti infortuni e un lavoro non sufficiente in FA per rimpiazzarli a dovere, il che ha portato ad un altra partita con punteggio basso e alla ultima posizione in classifica, vale a dire piena zona rossa e rischio retrocessione ormai materializzato. I Wanderers dal canto loro, continuano a fare il loro campionato di alti e bassi, mettendo a segno un signor punteggio per distruggere qualunque parvenza di competitività della partita. La teoria rimane la stessa: se Lamar gira, gira tutta la squadra, e questa settimana è stata un’ulteriore dimostrazione di ciò, con l’MVP che mette a segno 28.24 punti e la squadra che lo segue a ruota e, grazie a punteggi alti come quelli di Conner (16.20 punti), Fuller (18.30 punti) e Kittle (16.90 punti), portano i Wanderes di nuovo in pari e in piena corsa per la wild card.

Vikings on Broncos (4-2) 74.68 – CP EAGLES (2-4) 52.84

I VoB si portano a casa questa partita dal basso punteggio nonostante le numerose assenze, e lo fanno più per demeriti avversari che per meriti propri. Formazione obbligata per la squadra di Gabriele a causa delle assenze dovute a bye o infortuni, e che certamente delude le aspettative a causa di bassi punteggi da parte di giocatori cardine come Roethilsberger, Hilton e Andrews. Qualche doppia cifra la si trova, come Cole, Robinson e Sanders, ma nessuna particolarmente consistente da alzare il punteggio complessivo della squadra. Fortuna per VoB che i CP si sono trovati in una giornata più che nera, con il solo Fitzpatrick a far segnare una doppia cifra, anche se bassa per un QB (16.04 punti) e tutti i propri talenti che hanno deluso uno dopo l’altro, come ad esempio i soli 4 punti di Elliott, i 6.10 punti di Adams e il punteggio negativo dei Packers. Nonostante la brutta giornata, i VoB si portano in testa alla propria division assieme a UFOTEAM, e grazie al ritorno di molte assenze, potranno farsi avanti nelle settimane successive, mentre per i CP la strada si fa sempre più tortuosa, anche se settimane del genere non capitano tanto spesso e sarà abbastanza semplice rialzare i punteggi, mentre sarà più difficile rimettere sui binari la stagione.

Ceolaints (3-3) 54.80 – Vandali (2-4) 52.80

A quanto pare nessuna delle due squadre era interessata a vincere questa settimana, e si sono ritrovate a fare a gara su chi avesse il punteggio più bassa. Inaugurano i Ceolaints che ritrovano Rodgers nella settimana peggiore possibile, con il QB di Green Bay che porta in cascina solo 3.80 punti, che aggiunti ai -2 dei Titans e al tondo zero di Fant, lasciato tra i titolari nonostante l’infortunio sembrano garantire la sconfitta ai Ceolaints. Ma i Vandali ci mettono tutto il loro impegno, e, ad esclusione dei 20. 60 punti di Mahomes (che per lui sono un punteggio basso), mettono a segno score uno più basso dell’altro tra cui quello che spicca di più è il “mirabolante” 5.70″ di Hunt. Nonostante ciò i Vandali sembrano portarla a casa, ma il colpo di coda di CEH, che mette a segno 16.90 punti il lunedì notte, porta la vittoria a Ceolaints, che restano in corsa nella division 2 e condannano i Vandali a un 2-4 che rischia di chiudere la loro stagione.

La classifica

Division 1 Squadra Record Streak Punti fatti Punti subiti
1(1)+1 Rhinos 5-1 W4 614.34 479.58
2(5)+5 Wanderers 3-3 W1 550.50 571.16
3(6)-2 Palermo Vampiri 3-3 L2 582.16 566.34
4(9)-3 Marines Ostia 2-4 L2 621.04 597.10
Division 2
1(2)+1 UFOTEAM 4-2 W2 491.20 496.38
2(3)+2 Vikings on Broncos 4-2 W4 564.28 534.00
3(7)+4 Ceolaints 3-3 W1 505.28 542.44
4(12)-4 Denmark 92ers 2-4 L4 577.22 671.12
Division 3
1(4)-3 SparaCanguri 4-2 L1 599.48 546.14
2(8)+4 Legnano Frogs 2-4 W1 608.58 646.22
3(10)-3 Vandali 2-4 L1 604.04 606.28
4(11)-2 CP EAGLES 2-4 L1 546.38 607.34

Please follow and like us:

Su questo sito utilizziamo strumenti nostri o di terze parti che memorizzano piccoli file (cookie) sul tuo dispositivo. I cookie sono normalmente usati per permettere al sito di funzionare correttamente (cookie tecnici), per generare statistiche di uso/navigazione (cookie statistici) e per pubblicizzare opportunamente i nostri servizi/prodotti (cookie di profilazione). Possiamo usare direttamente i cookie tecnici, ma hai il diritto di scegliere se abilitare o meno i cookie statistici e di profilazione. Abilitando questi cookie, ci aiuti ad offrirti una esperienza migliore con noi. Cookie policy

Some contents or functionalities here are not available due to your cookie preferences!

This happens because the functionality/content marked as “%SERVICE_NAME%” uses cookies that you choosed to keep disabled. In order to view this content or use this functionality, please enable cookies: click here to open your cookie preferences.