Touchdown logo

NFL 2020 POWER RANKINGS – WEEK #8

I Pittsburgh Steelers sono la squadra del momento, ma vediamo come si è rivoluzionata la nostra classifica dei Power Rankings.

Power Rankings week 8

Tornano dopo una pausa forzata di una settimana i Power Rankings di Touchdown Magazine e portano con sé grandi novità nella top 10. Giusto riconoscimento agli Steelers imbattuti ma la concorrenza è serrata.

#1 (+4) Pittsburgh Steelers (6-0-0) – Sono la squadra più forte della NFL? Ancora difficile affermalo con certezza. Sono la squadra del momento? Assolutamente sì.

#2 (+1) Kansas City Chiefs (6-1-0) – Si sono ripresi dal rovescio patito dai Raiders e riprendono il cammino da favoriti d’obbligo.

#3 (+1) Baltimore Ravens (5-1-0) La sfida contro gli Steelers dirà la verità sui rapporti di forza nella AFC North.

#4 (+2) Tennessee Titans (5-1-0) – Certo, hanno perso la sfida-verità fra imbattute contro gli Steelers ma restano una potenza con cui tutti dovranno fare i conti nella AFC.

#5 (+7) Tampa Bay Buccaneers (5-2-0) – Stanno emergendo come la compagine più equilibrata della NFC, dove le gerarchie sono ancora fluide (e il predominio della AFC ai vertici dei nostri Power Rankings lo dimostra).

#6 (-4) Green Bay Packers (5-1-0) – Un po’ penalizzati dalla batosta subita a Tampa ma rimangono una pretendente serissima nella corsa per la leadership della NFC.

#7 (-6) Seattle Seahawks (5-1-0) – In pochi si aspettavano la sconfitta con i Cardinals ma non possono dipendere unicamente da un Russell Wilson che deve giocare sempre al 110% per le enormi lacune difensive che rischiano di affondarli.

#8 (-1) Los Angeles Rams (5-2-0) – Dopo la sconfitta con i 49ers si riscattano nel Monday Night contro i Bears e restano in carreggiata in una NFC West caratterizzata da una qualità spaventosa.

#9 (-1) Buffalo Bills (5-2-0) – Un gradino sotto le top 4 della AFC ma il loro saldo predominio sulla AFC East li aiuterà anche in prospettiva postseason.

#10 (+7) Arizona Cardinals (5-2-0) – Il successo sui Seahawks è servito a confermare che i Cardinals fanno sul serio e non possono più essere ritenuti solo un possibile outsider.

#11 (-1) Cleveland Browns (5-2-0) – Hanno perso OBJ per la stagione ma forse hanno ritrovato il miglior Baker Mayfield?

#12 (-1) New Orleans Saints (4-2-0) – A Chicago devono vincere per restare in scia ai Buccaneers e per avvantaggiarsi su un concorrente diretto per una wild card.

#13 (=) Indianapolis Colts (4-2-0) – Il Rivers visto contro i Bengals è ciò che si aspettavano quando lo hanno messo sotto contratto. Saprà il veterano mantenere questo standard di rendimento?

#14 (+3) San Francisco 49ers (4-3-0) Si stanno piano piano rimettendo in moto e la sfida di domenica contro i Seahawks non sarà decisiva ma pur rappresenterà pur sempre un bivio per i vicecampioni in carica.

#15 (-6) Chicago Bears (5-2-0) – I Bears 2020 hanno tutto. Tutto quello che serve, ancora una volta, per sprecare un grande talento difensivo grazie ad un attacco…offensivo.

#16 (-2) Las Vegas Raiders (3-3-0) – I Buccaneers li hanno riportati con i piedi per terra dopo l’exploit sui Chiefs. Manca ancora continuità per puntare in alto.

#17 (+2) Miami Dolphins (3-3-0) – Pronta a scattare la Tua mania ma la domanda rimane: era veramente il momento giusto di lanciare il giovane QB nell’arena?

#18 (+8) Detroit Lions (3-3-0) – Troppo in alto? Forse sì! Ma le ultime due partite hanno mostrato un filo di speranza (ed uno Stafford di eccellenza almeno contro i Falcons) che non si vedeva da tempo.

#19 (-2) Carolina Panthers (3-5-0) – Due sconfitte, tre vittorie, poi tre sconfitte. Benvenuti sulle montagne russe Panthers. Destinazione? Non i playoff di certo.

#20 (=) San Diego Chargers of Los Angeles (2-4-0) – Mentre Justin Herbert continua a deliziare e sorprendere (chi non lo conosceva, chiaro), arriva anche la sua prima W da starter contro i Jaguars.

#21 (-6) New England Patriots (2-4-0) – Già si è esaurito il credito per Cam Newton? Così pare ma meglio attendere prima di condannare Bill Belichick ad una stagione di purgatorio.

#22 (=) Philadelphia Eagles (2-4-1) – Leaders della AFC East. Tanto basta per garantirsi la prestigiosa ed ambitissima ventiduesima piazza nei Power Rankings.

#23 (+1) Denver Broncos (2-4-0) Ancora tante cose su cui lavorare per Vic Fangio, soprattutto la ricerca di (tanta) pazienza con un Drew Lock che mostra preoccupanti segni di regresso.

#24 (+5) Washington Football Team (2-5-0) – Incredibile ma la vittoria rotonda di Dallas li “lancia” (si fa per dire) nella lotta per la NFC East.

#25 (+2) Cincinnati Bengals (1-5-1) – Vanno avanti perché gli altri vanno indietro ma non ci si faccia ingannare dal record: al netto di normali alti e bassi, Joe Burrow è un patrimonio su cui costruire.

#26 (-5) Dallas Cowboys (25-0) – Per spreco di talento meriterebbero di stare più in basso ma hanno ancora tempo di peggiorare la propria situazione dopo lo “straordinario” inizio dell’era Mike McCarthy.

#27 (+3) Atlanta Falcons (2-6-0) – Vale un discorso analogo a quello dei Cowboys anche se si intravede un qualche segnale di miglioramento all’orizzonte.

#28 (-5) Minnesota Vikings (1-5-0) – Aaron Rodgers ha tessuto le lodi di Mike Zimmer in settimana. Sapranno i Vikings dimostrare che ha ragione proprio sul campo dei Packers?

#29 (-4) Houston Texans (1-6-0) – Tutto da rifare a Houston e si sapeva. Meno male che possono contare su un franchise QB.

#30 (-2) Jacksonville Jaguars (1-6-0) – Si rilanciano nella corsa a Trevor Lawrence con la loro sesta sconfitta consecutiva. Forse qualche altro club alla ricerca di QB dovrebbe chiamarli prima dela deadline per fare un’offerta per il “Baffo” Minshew.

#31 (=) New York Giants (1-6-0) – Difficile trovare qualcosa di più imbarazzante della caduta di Daniel Jones contro gli Eagles. O forse sì: la prospettiva di vedere i Giants in vetta alla NFC East se Jones fosse rimasto in piedi.

#32 (=) New York Jets (0-7-0) – Difficile pensare che si schioderanno dallo 0 nella casella delle W contro i Chiefs in Week 8.

Please follow and like us:

Su questo sito utilizziamo strumenti nostri o di terze parti che memorizzano piccoli file (cookie) sul tuo dispositivo. I cookie sono normalmente usati per permettere al sito di funzionare correttamente (cookie tecnici), per generare statistiche di uso/navigazione (cookie statistici) e per pubblicizzare opportunamente i nostri servizi/prodotti (cookie di profilazione). Possiamo usare direttamente i cookie tecnici, ma hai il diritto di scegliere se abilitare o meno i cookie statistici e di profilazione. Abilitando questi cookie, ci aiuti ad offrirti una esperienza migliore con noi. Cookie policy

<b>Some contents or functionalities here are not available due to your cookie preferences!</b>

This happens because the functionality/content marked as "%SERVICE_NAME%" uses cookies that you choosed to keep disabled. In order to view this content or use this functionality, please enable cookies: "click.