Touchdown logo

NFL 2020 POWER RANKINGS – WEEK #9

Power Rankings: i Pittsburgh Steelers si confermano al vertice dopo avere sconfitto anche i Ravens, cadono Packers e Titans.

Steelers Ravens Week 9

I Pittsburgh Steelers si confermano al vertice dei nostri Power Rankings, oltre che imbattuti dopo avere sconfitto anche i Ravens. Tra sorprese e conferme, continua anche la battaglia per la supremazia nella NFC.

#1 (=) Pittsburgh Steelers (7-0-0) – Si poteva anche giustamente dubitare di loro fino a due settimane fa, ma vittorie consecutive contro Titans e Ravens non sono certamente frutto di circostanze fortuite.

#2 (=) Kansas City Chiefs (7-1-0) – Schiacciano i Jets senza tanti problemi, come del resto ci si attendeva.

#3 (+2) Tampa Bay Buccaneers (6-2-0) – Troppa fatica forse contro i Giants nel Monday Night ma continuano a crescere e confermare l’effetto Brady.

#4 (+3) Seattle Seahawks (6-1-0) – Superano la sconfitta contro i Cardinals battendo i 49ers e rimettendosi prontamente in carreggiata, in attesa di uno dei big match di giornata contro i Bills.

#5 (-2) Baltimore Ravens (5-2-0) Se Lamar Jackson non risolve i suoi problemi come passatore continueranno le difficoltà dei Ravens nei big match, come visto contro gli Steelers (senza dimenticarsi delle esperienze negli ultimi due playoff games disputati…).

#6 (+3) Buffalo Bills (6-2-0) – Battere i Patriots oggi come oggi non è più l’impresa di un tempo ma certamente può avere gli stessi effetti di un tabù sfatato per questi Bills.

#7 (-1) Green Bay Packers (6-2-0) – Doccia fredda contro i Vikings, contentino contro dei 49ers non irresistibili quest’anno. Quali sono i veri Packers?

#8 (-4) Tennessee Titans (5-2-0) – Soccombere anche ai Bengals, dopo che agli Steelers, deve necessariamente fare suonare più di un campanello d’allarme.

#9 (+3) New Orleans Saints (5-2-0) – La spuntano all’overtime a Chicago e si reinsediano con merito nella top 10.

#10 (=) Arizona Cardinals (5-2-0) – La settimana di bye sarà servita per rimanere con i piedi per terra dopo il successo sui Seahawks?

#11 (+2) Indianapolis Colts (5-2-0) – Senza problemi contro i Colts, con un Rivers in crescita (23/33, 262 YDS, 3 TDs, 123.6 QB rating) e approfittando del momento no dei Titans, si avvicinano alla vetta della AFC South.

#12 (-4) Los Angeles Rams (5-3-0) – Una bella botta contro i Dolphins che fa scordare i progressi mostrati contro i Bears. Restano (per ora) un gradino sotto i Cardinals e uno e mezzo sotto i Seahawks.

#13 (-2) Cleveland Browns (5-3-0) – Un po’ ridimensionati dalla sconfitta contro i Raiders ma una wild card resta una possibilità concreta. A loro l’incombenza di non rovinare tutto rendendola un miraggio nella seconda metà di stagione.

#14 (+1) Chicago Bears (5-3-0) – Non approfittano del rovescio inatteso dei Packers e anche contro i Saints dimostrano di non essere all’altezza dell’élite della NFC. Il passo in avanti è figlio delle disgrazie altrui e nulla più.

#15 (+2) Miami Dolphins (4-3-0) – Tua parte male ma poi le cose si raddrizzano e raccolgono una sorprendente vittoria contro i Rams.

#16 (=) Las Vegas Raiders (4-3-0) – Un successo importante contro i Browns, utile a mitigare gli effetti del disastro fatto con i protocolli di controllo del Covid-19.

#17 (-3) San Francisco 49ers (4-5-0) Difficile giudicare i vice-campioni, perseguitati dagli infortuni come pochissime squadre quest’anno. Non sarà facile recuperare nelle ultime 7 settimane di regular season.

#18 (=) Detroit Lions (3-4-0) – I Colts ne raffreddano gli entusiasmi e trovarsi ora con Stafford nella Covid-list non aiuterà di certo contro i Vikings.

#19 (-2) Carolina Panthers (3-5-0) – Complicato riscattarsi contro i Chiefs. dal Thursday Night perso per mano dei Falcons.

#20 (+3) Denver Broncos (3-4-0) Drew Lock vince il duello a distanza contro Justin Herbert e per i Broncos arriva una gioia contro i Chargers (vedi sotto al #23)

#21 (+1) Philadelphia Eagles (3-4-1) – Il “super-scontro” (…) contro i Cowboys ne “cementa” la “leadership” (…) nella NFC East. E niente, sembra uno scherzo di cattivo gusto in tema di Halloween ma purtroppo non lo è…

#22 (+3) Cincinnati Bengals (2-5-1) – Abbiamo sempre sottolineato i loro limiti, pur lodando giustamente Burrow ma dopo la sorprendente vittoria sui Titans meritano elogi veri. Una bella iniezione di entusiasmo in una stagione che può segnare l’inizio di una nuova era.

#23 (-3) San Diego Chargers of Los Angeles (2-5-0) – Justin Herbert perde il duello a distanza contro Drew Lock e per i Chargers non arriva un’altra gioia contro i Broncos (vedi sopra al #20).

#24 (=) Washington Football Team (2-5-0) – Il bye non cambia nulla per la loro situazione (e nemmeno il successo degli Eagles sui Cowboys).

#25 (-4) New England Patriots (2-5-0) – Difficile da credere ma c’è chi già perde il suo tempo a straparlare che Bill Belichick non sia nessuno senza Tom Brady.

#26 (+2) Minnesota Vikings (2-5-0) – Adesso abbiamo capito che Rodgers era sincero nelle sue lodi sperticate a Mike Zimmer.

#27 (=) Atlanta Falcons (2-6-0) – Niente di nuovo durante la loro bye week, soltanto voci di blockbuster trades che poi si sono risolte in un nulla di fatto.

#28 (-2) Dallas Cowboys (26-0) – Quando toccherà il fondo la stagione disgraziata dei Cowboys?

#29 (=) Houston Texans (1-6-0) – Un bye consente di non perdere terreno. E in questa stagione è quasi una buona notizia.

#30 (=) Jacksonville Jaguars (1-6-0) – Leggere al #29.

#31 (=) New York Giants (1-7-0) – Lottano con fervore e orgoglio contro I Buccaneers in un molto poco atteso Monday Night ma stavolta non riescono a sgambettare Tom Brady.

#32 (=) New York Jets (0-8-0) – Avevamo detto che era difficile pensare che si schiodassero dallo 0 nella casella delle W contro i Chiefs in Week 8 e così, senza sorprese, è stato.

Please follow and like us:

Su questo sito utilizziamo strumenti nostri o di terze parti che memorizzano piccoli file (cookie) sul tuo dispositivo. I cookie sono normalmente usati per permettere al sito di funzionare correttamente (cookie tecnici), per generare statistiche di uso/navigazione (cookie statistici) e per pubblicizzare opportunamente i nostri servizi/prodotti (cookie di profilazione). Possiamo usare direttamente i cookie tecnici, ma hai il diritto di scegliere se abilitare o meno i cookie statistici e di profilazione. Abilitando questi cookie, ci aiuti ad offrirti una esperienza migliore con noi. Cookie policy

Some contents or functionalities here are not available due to your cookie preferences!

This happens because the functionality/content marked as “%SERVICE_NAME%” uses cookies that you choosed to keep disabled. In order to view this content or use this functionality, please enable cookies: click here to open your cookie preferences.