Touchdown logo

NFL 2020 POWER RANKINGS – WEEK #10

Sconfitte dolorose per Buccaneers e Seahawks e per i Titans che cedono contro i Colts nel TNF, Steelers sempre in vetta dopo il bye.

Wilson Seattle week 9

Sconfitte dolorose per Buccaneers e Seahawks nei big match contro rispettivamente Saints e Bills. I Titans cedono contro i Colts nel Thursday Night di Week 10. Steelers sempre in vetta dopo il bye.

#1 (=) Pittsburgh Steelers (8-0-0) – Una domenica di bye per ricaricare le pile.

#2 (=) Kansas City Chiefs (8-1-0) – La spuntano non senza sudare contro i Panthers, ma con un Mahomes così (30/45, 372 YDS, 4 TDs, 121.7 QB rating) c’è poco da fare, in un giornata in cui hanno quasi rinunciato a correre.

#3 (+3) Buffalo Bills (7-2-0) – La difesa disastrata dei Seahawks non ha potuto nulla contro il Josh Allen show (31/38, 415 YDS, 3 TDs, 138.5 QB rating, 1 rush TD) E chissà che non si sia riaperto il discorso MVP nel duello da vicino con Russell Wilson…

#4 (+1) Baltimore Ravens (6-2-0) La vittoria sui Colts è stata la migliore medicina per dimenticare la sconfitta patita dagli Steelers.

#5 (+2) Green Bay Packers (6-2-0) – Il calendario sorride: dopo 10 giorni di pausa i Jaguars non sono uno scoglio insormontabile, anzi.

#6 (+3) New Orleans Saints (6-2-0) – Distruggono i Buccaneers e con due vittorie su due contro la squadra di Tom Brady hanno un vantaggio preziosissimo nella corsa al titolo della NFC South.

#7 (-4) Tampa Bay Buccaneers (6-3-0) – Sconfitta bruttissima quella contro i Saints ed improvvisamente le certezze delle ultime settimane si sgretolano. I Bucs non sembrano più la squadra più equilibrata della NFC.

#8 (-4) Seattle Seahawks (6-2-0) – Con una difesa così, neanche un Wilson formato Superman può ragionevolmente garantirgli chance di titolo.

#9 (-1) Tennessee Titans (6-3-0) – Bene con i Bears, male con i Colts nel Thursday Night e questa è una sconfitta che fa male.

#10 (+1) Indianapolis Colts (6-3-0) – Male con i Ravens, bene con i Titans nel Thursday Night e questa è una vittoria che fa bene.

#11 (+4) Miami Dolphins (5-3-0) – Quattro vittorie consecutive, l’ultima in casa dei Cardinals per dimostrare che Tua è pronto: questi Dolphins fanno sul serio.

#12 (-2) Arizona Cardinals (5-3-0) – Nessun dramma, perché i Dolphins sono come detto una bella realtà dell’NFL, ma resta il rimpianto per il mancato aggancio ai Seahawks.

#13 (-1) Los Angeles Rams (5-3-0) – I Seahawks dopo il bye: una grande occasione per approfittare di un avversario ferito che non sa trovare risposte alla crisi della propria difesa.

#14 (-1) Cleveland Browns (5-3-0) – Bye e Texans sono due ingredienti promettenti per continuare la corsa verso una wild card con legittime speranze.

#15 (+1) Las Vegas Raiders (5-3-0) – Fondamentale la vittoria sui Chargers per non perdere il treno dei playoff.

#16 (-2) Chicago Bears (5-4-0) – Tre sconfitte consecutive contro avversari di livello, un attacco inesistente: ecco come i Bears stanno sprecando ancora una volta una difesa dal talento indiscutibile.

#17 (=) San Francisco 49ers (4-5-0) Ultima chiamata contro i Saints, per cercare di salvare una stagione compromessa.

#18 (+1) Carolina Panthers (3-6-0) – Ci provano fino alla fine contro i Chiefs e quasi gli riesce la sorpresa.

#19 (+2) Philadelphia Eagles (3-4-1) – Il bye li vede avanzare solo in virtù delle disgrazie altrui ma per garantirsi un posto nei playoff dovranno certamente cambiare marcia nella seconda metà di stagione.

#20 (=) Denver Broncos (3-5-0) Trovano dei Falcons in crescita e provano la rimonta disperata nell’ultimo quarto, senza successo.

#21 (+5) Minnesota Vikings (3-5-0) – Battono i Lions e si meritano questo balzo in avanti, trascinati da un Dalvin Cook strepitoso (22 corse, 206 YDS, 2 TDs, 2 ricezioni, 46 rec YDS)

#22 (-4) Detroit Lions (3-5-0) – Vanificano i progressi del mese di ottobre, perdendo contro i Vikings la chance di inserirsi nella lotta per una wild card.

#23 (+2) New England Patriots (3-5-0) – Vincono per il rotto della cuffia il Monday Night contro i Jets ma fino all’ultimo quarto la paura l’ha fatta da padrona.

#24 (+3) Atlanta Falcons (3-6-0) – Segnali di progresso anche contro i Broncos ma resta il rammarico per un inizio di stagione da incubo.

#25 (-3) Cincinnati Bengals (2-5-1) – Il bye per prepararsi agli Steelers, senza pressioni.

#26 (-3) San Diego Chargers of Los Angeles (2-6-0) – Niente da fare nemmeno contro i Raiders e permane il contrasto stridente fra le prestazioni di Herbert ed i risultati deludenti.

#27 (+2) Houston Texans (2-6-0) – Faticaccia contro i Jaguars ma portano a casa la seconda W stagionale, finalmente.

#28 (-4) Washington Football Team (2-6-0) – Kyle Allen subisce un infortunio nella sfortunata tradizione dei QB di Washington e Alex Smith non ha fortuna contro i Giants.

#29 (-1) Dallas Cowboys (27-0) – Competitivi per tre quarti contro gli imbattuti Steelers, finiscono come prevedibile ma un ultimo periodo di gioco così disastroso brucia.

#30 (+1) New York Giants (2-7-0) – Hanno la meglio su Washington in un confronto tra “super potenze” della NFC East…che rimanga aperto un pertugio per provare a conquistare la vetta divisionale?

#31 (-1) Jacksonville Jaguars (1-7-0) – Nemmeno con i Texans si sbloccano e la vittoria di Week 1 rischia di rimanere ancora a lungo l’unica soddisfazione dell’anno.

#32 (=) New York Jets (0-9-0) – Per tre quarti del Monday Night contro i Pats ci credono ma ora non resta molto tempo per evitare l’umiliazione di una stagione senza vittorie. Dopo il bye la sfida contro i Chargers potrebbe essere l’occasione più “ghiotta” per centrare una W.

Please follow and like us:

Su questo sito utilizziamo strumenti nostri o di terze parti che memorizzano piccoli file (cookie) sul tuo dispositivo. I cookie sono normalmente usati per permettere al sito di funzionare correttamente (cookie tecnici), per generare statistiche di uso/navigazione (cookie statistici) e per pubblicizzare opportunamente i nostri servizi/prodotti (cookie di profilazione). Possiamo usare direttamente i cookie tecnici, ma hai il diritto di scegliere se abilitare o meno i cookie statistici e di profilazione. Abilitando questi cookie, ci aiuti ad offrirti una esperienza migliore con noi. Cookie policy

<b>Some contents or functionalities here are not available due to your cookie preferences!</b>

This happens because the functionality/content marked as "%SERVICE_NAME%" uses cookies that you choosed to keep disabled. In order to view this content or use this functionality, please enable cookies: "click.