Touchdown logo

I Predatori chiedono strada agli Sharks

Un inedito kickoff alle 11 di mattina a Caperana, dettato da ovvie “esigenze di trasferimento” per l’incontro di Playoffs che vedrà i Predatori ospitare gli Sharks Palermo per il primo turno di playoffs. Chi vincerà andrà a far visita ai Guelfi Firenze, autentica macchina da guerra ancora imbattuta in campionato. Per i Predatori l’aver raggiunto […]


034-009-01Un inedito kickoff alle 11 di mattina a Caperana, dettato da ovvie “esigenze di trasferimento” per l’incontro di Playoffs che vedrà i Predatori ospitare gli Sharks Palermo per il primo turno di playoffs. Chi vincerà andrà a far visita ai Guelfi Firenze, autentica macchina da guerra ancora imbattuta in campionato. Per i Predatori l’aver raggiunto i Playoffs, addirittura al secondo posto nel girone, è già motivo d’orgoglio, basti pensare che l’obiettivo di inizio stagione era: “vinciamone una e togliamoci qualche soddisfazione”… Beh, di soddisfazioni gli Arancioni del Tigullio se ne sono tolte, e parecchie. Disputare il primo turno di Playoffs tra le mura amiche ne è la prova. I Predatori arrivano ai playoffs non proprio al massimo della forma e i ranghi non sono proprio al completo. I postumi dell’ultima partita, quella persa contro i Romagna Titans, potrebbero influire negativamente sul rendimento della squadra: “L’obiettivo che ci eravamo posti ad inizio campionato è stato ampiamente raggiunto ed abbondantemente superato. Di soddisfazioni ce ne siamo tolte tantissime”, dicono in casa Arancione. “Solo che la fame vien mangiando e più ce ne togliamo (di soddisfazioni, n.d.r.) meglio è. Quindi non affronteremo gli Sharks Palermo come se fossimo ad una ‘gita’, i ragazzi ce la metteranno tutta come sempre. Certo che giocare alle 11 di mattina non aiuterà gli atleti in campo che dovranno lottare oltre che con gli avversari anche contro il caldo. Disputare l’incontro di mattina si è reso necessario per venir incontro alle ovvie esigenze degli Sharks, alle prese con problemi di trasferimento. Tornando alla partita noi puntiamo ovviamente a vincere, ma anche se dovesse arrivare una sconfitta beh, pazienza. I Predatori sarebbero sempre tra le sei migliori formazioni del campionato. Del nostro ‘primo’ campionato di A2, e non è certo poca cosa per una squadra con quattro anni di vita.” I Predatori, infatti, nei quattro campionati fin qui disputati (compreso questo) hanno raggiunto due volte le semifinali (nel 2006 e nel 2007) e una volta (l’anno scorso) hanno vinto il campionato di Arena. Questo è il quarto campionato disputato e anche stavolta è stata raggiunta la post season. Tra gli Sharks Palermo da tener d’occhio l’esperto quarterback Zappalà (che spesso si inventa corse centrali o per chiudere il down o per segnare) e i ricevitori Radisi, Albanese e Spinelli, quest’ultimo buon runner. Oltre a Zappalà che come detto spesso porta palla e al già citato Spinelli, un occhio anche a Cusimano. In difesa i vari Costa, De Lisi, Romano e De Simone mettono sotto forte pressione il quarterback avversario, mentre Di Stefano è team leader negli intercetti.


Su questo sito utilizziamo strumenti nostri o di terze parti che memorizzano piccoli file (cookie) sul tuo dispositivo. I cookie sono normalmente usati per permettere al sito di funzionare correttamente (cookie tecnici), per generare statistiche di uso/navigazione (cookie statistici) e per pubblicizzare opportunamente i nostri servizi/prodotti (cookie di profilazione). Possiamo usare direttamente i cookie tecnici, ma hai il diritto di scegliere se abilitare o meno i cookie statistici e di profilazione. Abilitando questi cookie, ci aiuti ad offrirti una esperienza migliore con noi. Cookie policy

Some contents or functionalities here are not available due to your cookie preferences!

This happens because the functionality/content marked as “%SERVICE_NAME%” uses cookies that you choosed to keep disabled. In order to view this content or use this functionality, please enable cookies: click here to open your cookie preferences.