Touchdown logo

Elezioni FIDAF 2013: Francesco Cerra

Prosegue la presentazione dei candidati per le Elezioni FIDAF con Francesco Cerra, attuale Consigliere Federale e Team Manager dei Giaguari Torino.

Francesco Cerra

Prosegue la presentazione dei candidati per le Elezioni FIDAF del prossimo 13 gennaio con Francesco Cerra, attuale Consigliere Federale e Team Manager dei Giaguari Torino.

Scheda

Nome: Francesco
Cognome: Cerra
Posizione attuale: Consigliere Federale e Team Manager Giaguari Torino
Candidato per: Consiglio Federale (quota società)

Presentazione

Ciao a tutti,
in occasione delle elezioni federali, mi sembra corretto inviare a tutti i teams elettori una lettera di presentazione di quelle che sono le mie intenzioni per il prossimo quadriennio, ma anche di quello che sono stati per me gli ultimi quattro anni.

Per chi non mi conosce, posso brevemente dire che ho quasi 42 anni, sono sposato con 3 figli e vivo a Torino, dove si è svolta tutta la mia “carriera” sportiva, durata 20 anni in cui ho avuto modo di giocare negli Starfighters, nei Blacks, nei Tigers, nei Warriors Torino e nei Giaguari Torino nei quali ho concluso la mia carriera di giocatore tre anni orsono.

Mi occupo di import e distribuzione sul territorio nazionale, di lubrificanti industriali, attività che mi porta spesso in giro per l’Italia. Contestualmente alla mia elezione a consigliere federale, quattro anni orsono, ho avuto modo di iniziare a fare anche il dirigente nei Giaguari Torino, dapprima con mansioni di “manovalanza” e poi con la funzione di Team Manager, ruolo che ricopro attualmente.

Percorso che è stato, ed è per me estremamente formativo, in quanto mi ha permesso di conoscere tutte le singole esigenze dei teams, dalla più banale, ma necessaria, alla più complessa, scontrandomi con quelli che sono i reali problemi delle squadre nascenti e quelle che sono invece le difficoltà di crescita di un team esistente che vuole far crescere il proprio livello.

La collaborazione con il presidente Cecchi e gli altri dirigenti dei Giaguari ha portato ad avere un team con un livello organizzativo secondo solo a poche squadre in Italia, con un buon grado di visibilità locale e con un centinaio di atleti tesserati e con un settore giovanile in crescita e con una media di 400 spettatori a partita con punte di 1.100 per il derby con i Blacks.

Nell’ambito delle mie funzioni da consigliere federale ho avuto modo di occuparmi direttamente di:

  • Organizzare, recuperare i fondi, e gestire i tornei internazionali “4 Helmets” di Luino 2011 e Firenze 2012 (con il supporto dei Guelfi Firenze) garantendo lo svolgimento degli stessi a costi limitatissimi;
  • Organizzare e gestire tutti gli aspetti logistici, promozionali ed economici del Match internazionale Italia-Germania a Torino che con oltre 1500 persone di pubblico è stata una delle partite della nazionale con maggior affluenza di pubblico;
  • Organizzare e gestire, in collaborazione con i Giaguari, tutti gli aspetti logistici, promozionali ed economici delle finali del campionato di serie A2 2011 e della doppia finale A2/CIF9 del 2012;
  • Sviluppo in collaborazione con l’azienda Led-Engineering, con il prof. Manfredi Leone, e con il supporto di Giulio Busi, in qualità di Webmaster, e di Patricia Locche e Maurizio Centonze per la parte operativa, del nuovo portale di Gestione Fidaf (e successivamente del nuovo sito web) che permetterà una gestione più agevole ai teams ed alla federazione;
  • Dei contatti e dell’accordo con il nuovo broker assicurativo AON (completati dal segretario federale) per una gestione delle pratiche assicurative migliorata e più snella che permetterà anche pratiche di tesseramento più snelle e di cui sono previste integrazioni personalizzate;
  • Integrazione del corpo arbitrale e della formazione allenatori integralmente sotto il cappello Fidaf, in collaborazione con il Segretario Generale e con il consigliere Fabio Tortosa;
  • Reintroduzione, in collaborazione con la commissione medica, ed in particolare con il Dott.Marco Quercio, dei controlli antidoping;
  • Introduzione dei limiti di età e dei controlli obbligatori per gli Over 42, sempre in collaborazione con la commissione medica;
  • Rapporti con le commissioni Medica, Arbitrale principalmente e Tecnica in collaborazione con James Dewar e Paolo Borchini;
  • Rapporti con alcuni sponsor tecnici del Blue Team
  • Lancio del programma USA Experience, a supporto del consigliere James Dewar e di Fabrizio Cupellini;
  • Inserimento all’interno dell’organico Fidaf, del Giudice di Primo Grado, dell’attuale Procuratore Federale, del Webmaster e della Commissione Medica.

I risultati di quanto fatto negli ultimi quattro anni è sotto gli occhi di tutti, per qualcuno non sarà sufficiente, per qualcuno si sarebbe dovuto e potuto fare di più, ma è giusto che sia così.

Il 2013, ed oltre, ovvero Crescita e Consolidamento
Per parlare del 2013 e di quanto occorrerà fare nel prossimo quadriennio, occorre analizzare quanto serve al movimento di base, ovvero ai teams che crescono e nascono, tenendo conto delle diverse necessità derivanti dalle condizioni, ambientali, economiche, organizzative degli stessi.

Gli elementi essenziali per arrivare al risultato sono:
CONI: Essenziale nella nostra crescita e nel consolidamento, comporta oneri ed onori, i prossimi step di passaggio a Disciplina Sportiva Associata Provvisoria (attualmente siamo sperimentale) che potrebbe essere imminente e del successivo a Federazione Sportiva Nazionale (FSN), sono i target principali che non vanno persi di vista. Essere sempre conformi a quanto richiesto dal Coni non è semplice, ma sinora abbiamo fatto il nostro. Il diventare una FSN permetterebbe alla Fidaf di poter pianificare supporti ed investimenti regolari non dipendenti da sponsorizzazioni di sponsor privati.

CONSIGLIO FEDERALE: Un consiglio federale forte e stabile nasce da un gruppo di persone che non ha antagonismi estremi e che hanno obiettivi comuni, tra di loro e con il presidente, e che abbiano rapporti con tutti coloro che prestano la loro opera a titolo gratuito e che hanno sostenuto il movimento proprio in funzione del rapporto fiduciario che si è instaurato….e tutto ciò deve continuare per il bene del movimento.

CRESCITA e CONSOLIDAMENTO DEI TEAMS: Questo argomento merita molta attenzione, in quanto l’attuale situazione economica internazionale e nazionale non aiuta la stabilità economica dei teams ed anche della federazione, ed è per questo che il movimento si deve muovere in modo da non fare il passo più lungo della gamba.

Far crescere un team passa per un percorso obbligato, che oltre alla raccolta dei fondi per mantenerlo, richiede:

  • Una dirigenza stabile e preparata;
  • Un coaching staff in continua formazione;
  • L’impegno con le squadre giovanili, vero ed unico mezzo per permettere al team di crescere e di avere un numero stabile di atleti, giovani, che aiutati dai giocatori senior crescano in fretta e diventino dei giocatori completi.

Se i teams maggiori sono già arrivati a questo risultato, quelli più piccoli hanno ancora del lavoro da fare, sotto tutti gli aspetti, quindi cercherò personalmente di fare in modo che i dirigenti ed i coaches abbiano a disposizione gli eventi formativi necessari per crescere e per far crescere il loro team.

Sinora i corsi gratuiti messi a disposizione di Fidaf, sono stati tenuti da esperti Coni e dello studio Ghiretti, ma ritengo che molto si possa ancora fare utilizzando risorse interne che conoscono le problematiche del piccolo team che vuole crescere. Esistono nel nostro movimento teams che si sono mossi e si stanno muovendo bene pur essendo giovani e sicuramente porterà giovamento al movimento stesso sapere come si sono organizzati.

La promozione del movimento, inoltre, non passa solo attraverso la promozione televisiva o sui giornali, fondamentale, ma anche tramite il corretto funzionamento della macchina federale a disposizione dei teams, della stabilità e della credibilità verso le istituzioni che non hanno dimenticato quanto fatto dalle vecchie federazioni e stanno molto attenti a quanto succede.

Nello specifico, per altri punti del programma, mi rifaccio, a quello che sarà la relazione programmatica del presidente Orlando che sostengo per la carica di presidente.

Ringraziamenti
I miei personali ringraziamenti per tutti coloro che a mio giudizio hanno contribuito in maniera fondamentale alla crescita del movimento, e che molto potranno ancora dare a questo sport. [… omissis per motivi di spazio …]


Su questo sito utilizziamo strumenti nostri o di terze parti che memorizzano piccoli file (cookie) sul tuo dispositivo. I cookie sono normalmente usati per permettere al sito di funzionare correttamente (cookie tecnici), per generare statistiche di uso/navigazione (cookie statistici) e per pubblicizzare opportunamente i nostri servizi/prodotti (cookie di profilazione). Possiamo usare direttamente i cookie tecnici, ma hai il diritto di scegliere se abilitare o meno i cookie statistici e di profilazione. Abilitando questi cookie, ci aiuti ad offrirti una esperienza migliore con noi. Cookie policy

Some contents or functionalities here are not available due to your cookie preferences!

This happens because the functionality/content marked as “%SERVICE_NAME%” uses cookies that you choosed to keep disabled. In order to view this content or use this functionality, please enable cookies: click here to open your cookie preferences.