Touchdown logo

49ers, il cuore non basta, i Packers vincono in rimonta

Partita interessante al Lambeau Field, dove i Packers trovano la vittoria in rimonta con un field goal di Crosby a 3 secondi dal termine.

festa Packers disperazione 49ers 2018

Come dice il titolo, ai niner non è bastato il cuore, anche se ci hanno messo molto di più, in questa partita, e la sconfitta suona come una beffa, non perchè i Packers non l’abbiano meritata, ma perchè il sorpasso finale è arrivato su un intercetto “fantasia” di King che riesce a girarsi e ad anticipare Goodwin che probabilmente avrebbe ricevuto e sarebbe convolato in endzone.

Invece no, a vincere sono stati i Packers per 33-30 con un field goal di Crosby (uomo copertina) a 3 secondi dal termine (si, proprio come in Patriots vs Chiefs del giorno prima).

Un intercetto che pesa come un macigno sulla prestazione di Beathard che non ha fatto rimpiangere Garoppolo, anzi, fino a quel momento sciagurato, aveva persino ben mascherato le pecche del team, insieme a Breida e Goodwin.

I Packers dal canto loro hanno fatto quello che tutti si aspettavano, ovvero vincere (SF aveva un record di 1-4 del resto), anche se Rodgers è apparso in grande difficoltà, soprattutto a livello motorio nella seconda parte della gara.

Il quarterback di Green Bay infatti dopo i primi due quarti dove ha dispensato palloni a tutti i suoi giocatori, ha risentito nella seconda parte della gara di un riacutizzarsi dell’infortunio al ginocchio, la mobilità è calata drasticamente e di conseguenza anche la precisione sui lanci, un black out durato tutto il terzo quarto (e un pezzo di quello successivo), grazie anche alla verve agonistica della difesa dei niners, perchè essendo una delle peggiori sulla pass coverage doveva trovare il modo di non far lanciare Rodgers, e l’ha trovato facendo una pass rush ruvida ma ben eseguita.

Nel “secondo tempo” anche l’attacco dei 49ers ha fatto la sua parte, non tanto per i punti segnati (solo due field goal), quanto per la filosofia di gioco, basata sul controllo palla e su un ottimo Breida, che ha tenuto Rodgers fuori dal campo per parecchio tempo.

Onestamente ci aspettavamo una partita molto più esplosiva da parte dei Packers, cioè, l’attacco ha macinato oltre 500 yards ma è durato 2 quarti, e si è riacceso solo alla fine, dopo l’intercetto di King, e vedere un Rodgers così in difficoltà non è un buon segnale. Se ci avessero detto che la partita si sarebbe conclusa a 3 secondi dal termine con un field goal non ci avremo creduto, e questo equilibrio è anche merito dei niners che hanno interpretato la gara al massimo delle loro possibilità, gestendo il vantaggio con intelligenza e rischiando di andare a vincere nel tempio sacro del football NFL.


Su questo sito utilizziamo strumenti nostri o di terze parti che memorizzano piccoli file (cookie) sul tuo dispositivo. I cookie sono normalmente usati per permettere al sito di funzionare correttamente (cookie tecnici), per generare statistiche di uso/navigazione (cookie statistici) e per pubblicizzare opportunamente i nostri servizi/prodotti (cookie di profilazione). Possiamo usare direttamente i cookie tecnici, ma hai il diritto di scegliere se abilitare o meno i cookie statistici e di profilazione. Abilitando questi cookie, ci aiuti ad offrirti una esperienza migliore con noi. Cookie policy

Some contents or functionalities here are not available due to your cookie preferences!

This happens because the functionality/content marked as “%SERVICE_NAME%” uses cookies that you choosed to keep disabled. In order to view this content or use this functionality, please enable cookies: click here to open your cookie preferences.