Touchdown logo

NFL 2019 Power Rankings – Week #17

Power Rankings conclusivi in attesa dei bilanci di fine stagione, e per ora la stagione consegna ai playoff i Baltimore Ravens nel ruolo di grandi favoriti.

NFL 2019 Ravens vs 49ers

Power Rankings conclusivi per Touchdown Magazine, in attesa dei bilanci di fine stagione una volta che i giochi si saranno chiusi. Per ora, la stagione consegna ai playoff i Baltimore Ravens nel ruolo di grandi favoriti, con Kansas City Chiefs a fare da possibili guastafeste nella AFC (ma guai a ritenere fuori gioco i sempreverdi New England Patriots…) e le sorprese Green Bay Packers, San Francisco 49ers e Seattle Seahawks pronte a fare uno sgambetto ai più esperti New Orleans Saints nella corsa a rappresentare la NFC. Buoni playoffs a tutti!

#1 (=) Baltimore Ravens (13-2-0) – I Ravens arrivano a fine regular season con la legittima patente di favoriti. Saprà Lamar Jackson confermare anche nei playoff il suo stellare livello di gioco espresso nel corso degli ultimi 4 mesi?

#2 (=): San Francisco 49ers (12-3-0)Si giocano il seed #1 della NFC nell’ultimo Monday Night stagionale di Seattle, dove potrà davvero succedere di tutto. I 49ers sono pronti a tornare a giocarsi le proprie carte fino alla fine.

#3 (+1): New Orleans Saints (12-3-0) Malgrado siano, ad oggi, costretti ad una partita extra nella postseason della NFC, i Saints sono pronti ad inseguire nuovamente il grande sogno di un secondo anello, che coronerebbe altresì la carriera di Drew Brees.

#4 (+1): Kansas City Chiefs (11-4-0) – Dopo la grande paura di perdere Mahomes, sono tornati più forti non solo grazie al suo recupero ma anche per effetto dei miglioramenti della difesa. Arrivano ai playoff un po’ a fari spenti ma in grado di arrivare in fondo.

#5 (+1) Green Bay Packers (12-3-0) Potrebbe essere uno dei seed #2 più sottovalutati nella storia recente ma sono anche fra quelli che meno hanno esaltato in campo. Hanno di certo approfittato di un calendario favorevole ma ora per LaFleur e Rodgers arriva il momento di dimostrare che la grande regular season dei gialloverdi non è stata un caso.

#6 (-3): Seattle Seahawks (11-4-0) – Perdere in casa contro i Cardinals non è il miglior approccio alla sfida decisiva contro i 49ers ma il titolo divisionale è ancora alla portata. E se arriva quello, i sogni di Super Bowl non sono impossibili da coltivare.

#7 (=): New England Patriots (12-3-0) – Sono piovute critiche di ogni tipo sui Patriots e Tom Brady negli ultimi due mesi, eppure New England controlla il secondo seed nella AFC. Qualcuno ha davvero il coraggio di darli fuori dai giochi a gennaio?

#8 (+3) Houston Texans (10-5-0) – Hanno conquistato la AFC South con i denti e ora aspettano i Bills per il loro Wild Card Game. La AFC sembra affollata di avversari più accreditati ma i Texans non sono un concorrente di seconda classe.

#9 (-1): Buffalo Bills (10-5-0) – Hanno avuto l’occasione di spodestare i Patriots dal trono della AFC East, non è andata bene. Il probabile Wild Card Game che li aspetta a Houston sarà ancora più importante per definire la stagione dei Bills.

#10 (-1): Minnesota Vikings (10-5-0) – L’ultimo Monday Night contro i Packers è soltanto l’ennesima occasione persa per Cousins e compagni. Sapranno i Vikings riscattarsi nel Wild Card Game che li aspetta?

#11 (-1): Tennessee Titans (8-7-0) – Malgrado la rocambolesca sconfitta contro i Texans e il rovescio di New Orleans, i Titans sono ancora aggrappati all’ultimo posto disponibile per i playoff AFC. La trasferta di Houston all’ultima giornata è molto di più che un semplice appuntamento fra due rivali divisionali.

#12 (+3): Philadelphia Eagles (8-7-0) – Quando tutto sembrava perduto, lo sforzo delle ultime due settimane, specialmente la vittoria sui Cowboys, li ha rilanciati nella postseason. Fra loro ed il titolo della NFC East restano solo i Giants: non proprio il più duro degli ostacoli.

#13 (=): Pittsburgh Steelers (8-7-0) – Perdere con i Jets ha vanificato il vantaggio derivante dai passi falsi dei Titans ma ora le speranze di postseason dipendono non solo dalla loro difficile trasferta di Baltimore ma anche dalla vittoria dei Texans sui Titans.

#14 (-1): Los Angeles Rams (8-7-0) – Una stagione deludente per i campioni uscenti della NFC, preludio ad una offseason in cui potrebbero arrivare decisioni difficili, prima di debuttare nella nuova casa di Inglewood.

#15 (+3): Oakland Raiders (7-8-0) – Pochi avrebbero previsto che i Raiders sarebbero rimasti in corsa fino all’ultima giornata per un posto ai playoff. Solo questo è un testamento dei progressi del progetto guidato da Jon Gruden, nell’ultimo anno a Oakland in attesa di debuttare ufficialmente a Las Vegas.

#16 (=) Indianapolis Colts (7-8-0) – Una stagione difficile sin dall’inatteso addio di Andrew Luck, contrassegnata dagli errori di Adam Vinatieri e che forse lascia un po’ di amaro in bocca perché i playoff non erano fuori portata.

#17 (=): Dallas Cowboys (7-8-0) – La stagione dei Cowboys era partita forte e si è andata via via spegnendo al punto che solo un miracolo può aprire loro le porte dei playoffs. Peraltro, forse si possono finalmente aprire in uscita le porte per Jason Garrett, per la gioia di molti tifosi dei Cowboys.

#18 (-4): Chicago Bears (7-8-0) – I Bears meritano un castigo più duro di altri perché dei Monsters of the Midway si è visto ben poco malgrado le grandi attese. Tempo di meditare a fondo anche nella Windy City.

#19 (=): Tampa Bay Buccaneers (7-8-0) – Si è iniziata a vedere la mano di Bruce Arians nella seconda metà di stagione e se Winston non fosse una macchina da intercetti, forse i Bucs avrebbero anche già in casa la risposta per il QB del proprio futuro.

#20 (+2): Denver Broncos (6-9-0) Segnali di crescita per i Broncos nel corso della stagione, anche se il destino della prossima stagione sarà soprattutto legato alla maturazione di Drew Lock.

#21 (-1): Cleveland Browns (6-9-0) – Quasi nulla da salvare nella stagione di una squadra che era stata quasi unanimemente indicata alla vigilia come la sorpresa della stagione. Il talento a roster c’è ma il GM John Dorsey è sicuro che coach Kitchens sia la persona giusta per guidarlo al successo?

#22 (+2): New York Jets (6-9-0) – Qualche soddisfazione è arrivata nella seconda parte di campionato, magari servirà ad intraprendere la prossima annata con ritrovata inerzia.

#23 (+2) Atlanta Falcons (6-9-0) – Un finale di stagione in crescendo giustifica la decisione di Arthur Blank di non rimuovere Dan Quinn dalla posizione di allenatore capo a stagione in corso. Basterà questo a salvare l’allenatore anche per il 2020?

#24 (-1) Carolina Panthers (5-10-0) – Dopo l’addio di Rivera, in arrivo anche l’addio per Cam Newton? Mai dire mai ma il salary cap e la voglia del nuovo proprietario David Tepper di lasciare il proprio segno potrebbero portare a decisioni epocali a Charlotte.

#25 (+4): Arizona Cardinals (5-9-1) – Una stagione di alti e bassi per Kyler Murray ma le promesse positive non mancano e la competitività della NFC West ha sicuramente giocato un ruolo nelle difficoltà di crescita (fisiologiche) della prima scelta assoluta dell’ultimo draft.

#26 (-5): San Diego Chargers of Los Angeles (5-10-0) – Danno l’addio a Carson dopo una stagione largamente deludente, ma in quali condizioni entreranno da inquilini poveri di Stan Kroenke nel nuovo stadio dei Rams a Los Angeles?

#27 (-1): Jacksonville Jaguars (5-10-0) – Tom Coughlin è già stato sacrificato nel suo ruolo di plenipotenziario. La prossima testa a cadere potrebbe essere quella di coach Doug Marrone. In ogni caso, i Jaguars devono ritrovare in qualche modo lo spirito che li aveva portati ad un passo dal Super Bowl due stagioni fa.

#28 (-1): Miami Dolphins (4-11-0) – Forse si inizia a vedere la luce in fondo al tunnel a Miami. Forse Flores ha portato quella ventata di freschezza che, sotto le sembianze di una totale ricostruzione, serviva per tornare a contare qualcosa.

#29 (+2): New York Giants (4-11-0) – Qualche segno timido di miglioramento nel finale di stagione ma i rumors dicono che non sarà sufficiente a salvare la panchina di Pat Shurmur.

#30 (=): Detroit Lions (3-11-1) – L’assenza prolungata di Matthew Stafford non può spiegare da sola le difficoltà dei Lions. Stando alle indiscrezioni da Motown, la débacle di questa stagione non sarà sufficiente a convincere la famiglia Ford, padrona dei Lions, a fare fuori Matt Patricia.

#31 (-3): Washington Redskins (3-12-0) – Anche se Bill Callahan vorrebbe tornare come head coach, tutto lascia presupporre che i Redskins punteranno ad un nuovo coach. Chi accetterà di lavorare per Dan Snyder?

#32 (=): Cincinnati Bengals (1-14-0) – Una stagione in cui l’unica cosa da salvare è la vittoria sui Jets con cui hanno evitato la vergogna del terzo 0-16 della storia.

(Photo credit: Associated Press)

Please follow and like us:

Su questo sito utilizziamo strumenti nostri o di terze parti che memorizzano piccoli file (cookie) sul tuo dispositivo. I cookie sono normalmente usati per permettere al sito di funzionare correttamente (cookie tecnici), per generare statistiche di uso/navigazione (cookie statistici) e per pubblicizzare opportunamente i nostri servizi/prodotti (cookie di profilazione). Possiamo usare direttamente i cookie tecnici, ma hai il diritto di scegliere se abilitare o meno i cookie statistici e di profilazione. Abilitando questi cookie, ci aiuti ad offrirti una esperienza migliore con noi. Cookie policy

Some contents or functionalities here are not available due to your cookie preferences!

This happens because the functionality/content marked as “%SERVICE_NAME%” uses cookies that you choosed to keep disabled. In order to view this content or use this functionality, please enable cookies: click here to open your cookie preferences.