Touchdown logo

Fantasy Week Review: TD league 1

Altro giro altra corsa per la league 1, in una settimana che ha visto punteggi alti, partite ribaltate e i primi indizi sul come si concluderà questa stagione. Vediamo assieme cos’è successo in questa settimana di Fantasy football.

il draft fantasy: cosa fare per farlo bene

In questa rubrica che seguirà la legue 1 di Touchdown magazine, analizzeremo di settimana in settimana tutte le partite e i risultati più sorprendenti della giornata, commentandoli brevemente e aggiornandovi sulla classifica.

Le partite

Legnano Frogs (1-3) 96.52 – Ceolaints (2-2) 116.58

Sono tornati i Ceolaints, e l’hanno fatto alla grande, riportandosi in corsa con un record di 2-2. Questa settimana non delude nessuno, e ogni giocatore fa il suo per portare alla vittoria la squadra, con addirittura ben 3 punteggi sopra i 20 punti (Rodgers, Carson e Chark). Resta una pecca la difesa dei Saints che mette a segno solo 4 punti e il flex Duke Johnson, che a causa di Thomas ancora indisponibile e una panchina veramente povera, è costretto a giocare e fare quello che può, vale a dire 4.50 punti. I Frogs si trovano sempre più in difficoltà e con un record che potrebbe aver ormai compromesso il resto della stagione. La perdita dei 2 RB titolari (Henry e Chubb) non ha aiutato, però i punti in qualche modo arrivano lo stesso, ma la sfortuna di questa squadra per il momento è quella di trovare sempre gli avversari in forma, e ciò è dimostrato da 4 partite su 4 con punteggi degli avversari a tripla cifra e la prima posizione in classifica per punti subiti, a ben 140 punti di distacco dalla dodicesima. Ormai l’obbiettivo playoff sembra essere svanito, ma il riavere Henry, il ritorno sul campo di Samuel, e la speranza di rivedere Chubb il prima possibile, fanno sperare in un continuo di stagione migliore, almeno per l’orgoglio.

Rhinos (3-1) 80.20 – UFOTEAM (2-2) 53.20

E dopo aver parlato della squadra con più punti subiti, passiamo alle 2 con i punteggi più fortunati. I Rhinos vincono ancora, si portano sul 3-1, ma fanno tutto fuorché convincere. La squadra si basa solo su 3 pilastri: Watson, Kelce e i Ravens, e se tutti e tre non girano a pieno regime, come ad esempio questa settimana, il punteggio ne risente clamorosamente. I Rhinos si trovano sul 3-1 per il fatto di aver subito pochissimi punti nelle varie giornate, e quest’ultima ne è stata la dimostrazione. UFOTEAM ormai in crisi nera di punteggio ma sorprendentemente ancora sul 2-2, unicamente per gli stessi motivi dei Rhinos. La squadra gira a una media minore di 80 punti per partita, e la via d’uscita da questo tunnel sembra essere molto lontana. Questa settimana è stato il vero fondo, poichè nessuno, e sottolineo proprio nessuno, ha messo a segno punteggi accettabili: andiamo dagli 11.70 punti di Goff, ai 3.20 di Julio Jones, fino al deprimente zero di Ridley, che hanno definitivamente affossato la squadra. Per il momento, come pronosticato nelle pagelle, restano i favoriti per la retrocessione, e adesso tocca a loro tirare fuori il coniglio dal cilindro per provare a rialzarsi.

Marines Ostia (2-2) 120.74 – Denmark 92ers (2-2) 107.68

Ribaltone al Monday Night!!! Dopo le partite della domenica sera, i 92ers amministravano un vantaggio di 11 punti sugli avversari, con Edelman e Gurley che avrebbero cercato di arginare il fenomenale Aaron Jones e il semisconosciuto Tonyan. i 92ers hanno messo a segno quasi 22 punti, che sembravano essere abbastanza considerando che Jones si era fermato a “solo” 17.10, ma i 3 TD su ricezione della sorpresa Tonyan e i suoi 27.80 punti, hanno ribaltato la situazione e portato la vittoria al Marines. Essendo entrambi punteggi molto alti, è difficile trovare delle motivazione per una sconfitta, ma forse la causa principale per essa è stata a prima partita normale di Russell Wilson, che mette a segno 20.90 punti non riuscendo a ripetere le prestazioni delle settimane passate, e mettendo in evidenza qualche debolezza della squadra, come la difesa dei Bears, che porta a casa solo 2 punti e Julian Edelman che delude per la seconda settimana di fila. Al di la di tutto però, essendo queste le squadre con il secondo e il terzo miglior punteggio della lega, penso che potrebbero scalare la vetta nelle prossime settimane e portarsi nelle zone più alte di classifica.

Palermo Vampiri (3-1) 123.82 – CP EAGLES (1-3) 89.28 

I Vampiri vincono la terza partita di fila e si portano in testa alla loro division grazie ad un altro splendido risultato, il terzo di fila in tripla cifra. Questa settimana danno spettacolo in tanti, 2 su tutti Beckham e Mixon, che rispettivamente segnano a tabellino 33.40 e 36.10 punti. Kamara fa il solito Kamara e Wentz fa il suo con una ventina di punti, ma alcuni dubbi sulla squadra restano, come un Miller ancora deludente (già però sostituibile con la rivelazione Lamb), ed Engram che necessita subito di un rimpiazzo. Tra i CP invece si salvano solamente il solito Prescott, dirompente anche questa settimana con ben 37.28 punti, e Robinson, ancora una volta sorprendente con 16.10 punti. Il resto della squadra è in grossa difficoltà, con ben 6 giocatori sotto i 6 punti e l’assenza di Adams che ha pesato più del previsto. I punteggi sono buoni, ma se gli altri continuano a correre, sarà molto difficile raggiungerli dal 1-3.

Wanderers (2-2) 122.52 – Vandali (1-3) 119.14

Poveri Vandali… Nonostante un altro grande punteggio, perdono la terza partita di fila (tutte e tre mettendo a segno ottimi punteggi), contro la squadra che fino a questo momento era stata quella più in difficoltà di tutta la lega (e che rimane ancora al 11° posto per punti fatti. I Wanderers si svegliano e giocano quasi tutti in maniera eccelsa, con ben 6 giocatori in doppia cifra, e solo Watkins a deludere (2.30 punti). Il ritorno di Kittle è una manna dal cielo e porta da solo 25.10 punti, mentre Mike Davis sembra essere stato un grandissimo colpo di FA, e che ha portato altri 17.10 punti e non ha fatto rimpiangere l’assenza di Conner. Altra assenza non rimpianta è quella di Smith-Schuster, che viene compensato alla grande da Fuller e Aiyuk, autori di 28.40 punti in 2. Tra i CP Hunt, Evans e Gibson provano a sollevare la squadra con più di 18 punti a testa, ma le brutte prestazioni di colonne portanti quali Jacobs, Ertz e Gould (11 punti in tre), mettono la partita in pieno bilico. Ci provano nel lunedì a fare un recupero miracoloso (43 punti sotto) e la difesa dei Chiefs fa il suo con 20 punti messi a tabellino, mentre Mahomes non fa il solito fenomeno, mette a segno solo 20 punti e fa perdere i Vandali per soli 3 punti.

Vikings on Broncos (2-2) 87.34 – SparaCanguri (3-1) 79.12   
Prima caduta per gli SparaCanguri, che dopo un inizio di stagione devastante, perdono e anche male contro dei VoB tutto fuorchè imbattibili. Tra gli SparaCanguri continua il dominio di Josh Allen, ma nel resto della squadra troviamo solo i 12.40 punti di Hill e poi tutte cifre singole, di cui ben 3 sotto i 5. Forse questa è la settimana in cui per la prima volta hanno sofferto l’assenza di CMC, e in cui anche le stella come Hopkins sono crollate, ma poco male, ogni tanto capita e il loro record gli permette di farlo. Anche i VoB non mettono a segno una grande prestazione, Con Brees ancora brutta copia di se stesso, Ekeler che si fa male e Lockett che bilancia la prestazione di week 3 con soli 3.90 punti. Bastano però i punti dai ruoli più sottovalutati, tra cui i 17.70 punti di Andrews, i 15 di Bullock e gli 11 dei Rams per portarsi a casa la vittoria e poter tornare in corsa grazie al record ribilanciato di 2-2.

La classifica

Division 1 Squadra Record Streak Punti fatti Punti subiti
1(1)+2 Palermo Vampiri 3-1- W3 409.20 364.32
2(3)+1 Rhinos 3-1 W2 351.28 322.32.
3(4)+2 Marines Ostia 2-2 W1 444.50 389.06
4(9)+3 Wanderers 2-2 W1 350.56 402.26
Division 2
1(6)-4 Denmark 92ers 2-2 L2 421.48 423.12
2(5) UFOTEAM 2-2 L1 311.36 337.08
3(7)+4 Vikings on Broncos 2-2 W2 404.10 400.26
4(8)-1 Ceolaints 2-2 W1 392.46 381.12
Division 3
1(2)-1 SparaCanguri 3-1 L1 417.18 359.12
2(10)-2 Vandali 1-3 L3 445.04 460.54
3(11)-2 Legnano Frogs 1-3 L2 404.46 461.26
4(12)-2 CP EAGLES 1-3 L1 396.50 448.06

Please follow and like us:

Su questo sito utilizziamo strumenti nostri o di terze parti che memorizzano piccoli file (cookie) sul tuo dispositivo. I cookie sono normalmente usati per permettere al sito di funzionare correttamente (cookie tecnici), per generare statistiche di uso/navigazione (cookie statistici) e per pubblicizzare opportunamente i nostri servizi/prodotti (cookie di profilazione). Possiamo usare direttamente i cookie tecnici, ma hai il diritto di scegliere se abilitare o meno i cookie statistici e di profilazione. Abilitando questi cookie, ci aiuti ad offrirti una esperienza migliore con noi. Cookie policy

Some contents or functionalities here are not available due to your cookie preferences!

This happens because the functionality/content marked as “%SERVICE_NAME%” uses cookies that you choosed to keep disabled. In order to view this content or use this functionality, please enable cookies: click here to open your cookie preferences.