Touchdown logo

Pagelle di metà stagione: Touchdown League 3

Giro di boa per il fantasy football e questo vuol dire: pagelle di metà stagione!

il draft fantasy: cosa fare per farlo bene

L’ultima settimana ci ha regalato risultati sorprendenti, che hanno reso la lega ancora più equilibrata, soprattutto per quanto riguarda 2 division. Quest’oggi, a differenza delle scorse settimane, andremo ad analizzare come si sono comportate le squadre in questa prima metà di stagione.

Premessa: in questa analisi, andremo anche a premiare il migliore e il peggiore delle singole squadre. Il criterio è basato solo ed esclusivamente sulla quantità e l’utilità dei punti realizzati nell’arco di  queste 7 giornate di fantasy football.

DIVISION 1

Apaches Firenze (Ranking #3; 5-2) 9-: con la sconfitta nell’ultima giornata, la squadra di Luca perde 2 posizioni nel ranking, ma rimane la regina incontrastata della division 1. Dopo un dominio incontrastato, sono arrivati i primi problemi con l’infortunio di Dalvin Cook, che dovrebbe comunque tornare a breve. Il reparto running back adesso potrebbe trovare qualche problema, visto che Montgomery non è affidabilissimo in termini di punti, mentre Edwards-Helaire potrebbe diminuire la media delle sue portate visto l’arrivo di LeVon Bell.  Kyler Murray sta vivendo un’altra grande stagione e con Goff come riserva, il reparto QB può dirsi ben coperto, come del resto anche quello dei ricevitori: Cooper rimane una garanzia, mentre il ritorno di Golladay, che è un giocatore che mi piace tantissimo, può solo che far bene agli Apaches del capoluogo toscano. Zuerlein come kicker potrebbe risentire della caduta di Dallas, mentre la difesa di Baltimore rimane, senza dubbi, una delle migliori del campionato.

Stella: Dalvin Cook

Delusione: David Montgomery

 

Santa Shields (Ranking #7; 3-4) 7-: difficile la risalita per cercare di vincere la division, rimane comunque viva la speranza di trovare un posto ai playoff come quarta nel ranking per la squadra di Andrea. Rodgers, nonostante non abbia dei grandissimi ricevitori, sta facendo le fortune di questa squadra, fallendo solo la settimana scorsa contro i Bucs; Mayfield si è dimostrato un ottimo backup, ma contro le squadre importanti tende a sbagliare tanto. Per quanto riguarda i running back, Mark Ingram non sta incidendo come ci si attendeva, mentre, purtroppo per Andrea, Nick Chubb si trova ancora ai box alle prese con un infortunio al ginocchio. Smith-Schuster e Thielen sono i leader del reparto dei ricevitori, mentre Gronkowski sta vivendo una seconda giovinezza e, vite le ultime due gare, sembra essere tornato. Crosby è un kicker affidabilissimo che sta facendo bene a Green Bay, mentre la difesa dei Bucs, dopo un avvio complicato, sembra aver trovato la propria dimensione.

Stella: Aaron Rodgers

Delusione: Mark Ingram

 

Irish Sentinels (Ranking #10 2-5) 6-: non ce la faccio a dare l’insufficienza piena, nonostante il record non sia dei migliori. Questo perchè perdere il tuo miglior giocatore (Saquon Barkley) dopo appena una partita, avrebbe mandato in confusione chiunque. Dopo un inizio disastroso, dove la squadra di Gianluca ha trovato la sconfitta in tutte le prime 4 giornate di campionato, ora sembra che la situazione sia tornata alla normalità, anche grazie al grande talento di D’Andre Swift, che sta piano piano cominciando a macinare punti, coadiuvato dal compagno di reparto Joe Mixon, anche lui fermo per un infortunio al piede che lo ha tenuto fuori dalla partita di domenica contro i Browns. Le vere delusioni arrivano dal reparto dei ricevitori, dove Cooper Kupp non sembra più essere il target preferito di Goff, mentre Fitzgerald sta lasciando spazio a Christian Kirk e Deandre Hopkins; unica nota positiva sono i grandi numeri che stanno registrando Allen Robinson e Tyler Boyd, che si trovano rispettivamente alle posizioni numero 11 e 9 nel ranking dei WR. Brady sta facendo capire che non è andato in Florida solo per godersi il mare e la bella vita e Kelce rimane sempre il miglior Tight End della lega. Gonzalez si sta dimostrando un ottimo kicker, ma la difesa dei Saints non sta regalando moltissimi punti.

Stella: Tom Brady

Delusione: Saquon Barkley

 

CBLM (Ranking #12 1-6) 5: questa volta l’insufficienza è d’obbligo, anche se, pure per Piero, non è stato un inizio di stagione fortunatissimo: Julio Jones è stato fuori per la maggior parte del campionato, poi, non appena sembra sulla strada per il ritorno, ecco che arriva la rottura del crociato per OBJ. Certo la sfortuna ha accompagnato i CBLM in queste 7 partite, ma ci sono anche delle scelte sbagliate a livello di giocatori, questo lo si può notare dal fatto che è l’unica squadra della lega a non aver raggiunto i 600 punti totali realizzati (85 di media a partita) e dalla presenza di Cam Newton all’interno del roster. Derrick Henry è il vero diamante di questa squadra, ma gli manca l’aiuto di un valido compagno di reparto. Sì, perchè Fournette e Scott non sono di certo delle prime scelte se vai a pensare ai running back presenti nella NFL. Altro giocatore che sta facendo bene quest’anno è Will Fuller, che si trova al dodicesimo posto nel ranking dei WR, ma non si può contare solo su di lui per riuscire a migliorare la situazione. Le difese presenti nel roster sono quelle dei Browns e dei Bills, mediocri e nulla di più. a questo punto, serve un autentico miracolo per arrivare ai playoffs.

Stella: Derrick Henry

Delusione: Cam Newton

 

DIVISION 2

Zan Gin Don (Ranking #1; 5-2) 8,5: fino a qualche settimana fa non mi sarei mai aspettato di dare un voto così alto a questa squadra, invece si è rivelata una vera e propria sorpresa nelle ultime giornate, inanellando 3 vittorie consecutive e conquistandosi la testa della division 2. Gran parte del merito va ad un reparto ricevitori di tutto rispetto, con il duo di Seattle (Lockett e Metcalf) ed AJ Brown. Anche il pacchetto dei running back, rappresentato da Gurley, Jacobs e Sanders, se la cava molto bene, ma peccano molto di discontinuità, il numero 12 dei Raiders su tutti. Nei QB, dopo aver scaricato Carson Wentz e Jimmy Garoppolo, la Zan Gin Don si è affidata al rookie Justin Herbert, che viene affiancato da Derek Carr e Matthew Stafford, in un trio che può benissimo essere ruotato a seconda degli avversari e delle bye weeks. Forse il punto debole della squadra sta nei Tight End: grande fiducia viene data ad Engram, che per ora sta un po’ deludendo, quindi non mi sorprenderebbe vedere Noah Fant titolare per le prossime gare. Koo è un’altra sicurezza, ma tagliare la difesa dei Colts, forse è stato un errore.

Stella: Tyler Lockett

Delusione: Evan Engram

 

Sea Devils (Ranking #5; 4-3) 7,5: nonostante infortuni e comportamenti scorretti, che hanno tenuto parte dei giocatori di Fabio fuori dalle rotazioni, i diavoli marini si trovano in un ottima posizione di classifica. Per quanto riguarda i giocatori infortunati, Thomas, Adams e Mostert sono il chiarissimo esempio di quello che sta passando la squadra di Fabio, ma il ritorno del ricevitore numero 1 dei Packers potrà sicuramente giovare ai Sea Devils che, fino ad ora, si sono dovuti aggrappare al talento di DJ Moore per quanto riguarda il reparto dei ricevitori. Nei running back la situazione non migliora particolarmente, perchè Melvin Gordon e Ronald Jones non stanno rispettando le aspettative ed ora si sono visti diminuire le portate per match, visto il parziale ritorno di Lindsay nelle rotazioni dei Broncos e al passaggio di Fournette a Tampa Bay. Josh Allen è il vero artefice della maggior parte delle vittorie della squadra e, fino ad ora, si sta dimostrando affidabile anche senza un sostituto in panchina. Anche il reparto dei TE è risultato positivo in queste 7 giornate, con Waller come titolare e Tonyan pronto, all’occorrenza, a prendere il suo posto. Chiudono il roster la difesa dei 49ers, che non se la passa di certo benissimo, visto che sono al numero 13 del ranking, mentre il piede di Butker è una garanzia.

Stella: Josh Allen

Delusione: Michael Thomas

 

Fortitudo Helmets (Ranking #6; 4-3) 7,5: anche qui troviamo una squadra particolarmente sfortunata per via degli infortuni che hanno tenuto fuori i giocatori migliori a disposizione di Davide. Prescott è stato uno dei fattori più importanti nelle prime giornate fino al momento del bruttissimo infortunio contro i Giants in week 5. A quel punto è dovuto arrivare un rimpiazzo rappresentato da Carson Wentz, certamente un gradino sotto Prescott, ma a quel punto Davide si è dovuto accontentare del migliore che c’era tra gli svincolati. Stesso discorso anche per Christian McCaffrey che si è infortunato in week 2 e non si è ancora rivisto in campo; grave errore di Davide che non ha creduto in Mike Davis, ma ha tentato la fortuna con Davante Freeman, ingaggiato dai Giants per sostituire Barkley. Il reparto dei ricevitori è, senza dubbi, il punto debole della squadra, nonostante la presenza di Scary Terry McLaurin, che sta lentamente alzando la qualità delle sue prestazioni; Higgins e Cooks sono invece arrivati successivamente visti gli errori al draft. I TE sono il reparto migliore del team con George Kittle ed Hayden Hurst, che si trovano entrambi a in top 10 nel ranking (#2 e #8). Davide si è riuscito ad aggiudicare il miglior kicker della lega Randy Bullock, mentre la difesa dei Packers sta deludendo parecchio.

Stella: Dak Prescott

Delusione: Christian McCaffrey

 

Atletico Pettone (Ranking #9; 3-4) 6,5: in una division molto equilibrata, la squadra di Antonio è l’unica ad avere un record negativo dopo le prime 7 gare, ma non per questo si trova in una brutta posizione. Le speranze di raggiungere i playoffs sono ancora lì e Antonio ci deve credere fino in fondo, soprattutto per la presenza nel roster di Alvin Kamara: il running back di New Orleans è, al momento, primo nel ranking dei RBs, non una statistica da poco, visto che è il ruolo più importante del fantasy; purtroppo stanno deludendo i compagni di reparto Kenyan Drake e David Singletary. Antonio può contare su un buon reparto WR composto da Jarvis Landry, Marquise Brown Chris Godwin e Keenan Allen, un ruolo decisamente ben coperto, non come quello dei quarterback che conta solo Ryan Tannehill all’interno, anche se per adesso sta facendo molto molto bene. Eric Ebron e Austin Hooper come TE non stanno vivendo la loro miglior stagione, ma rimangono comunque 2 giocatori di ottimo livello, mentre per quanto riguarda kicker e difesa, l’Atletico Pettone si è affidato all’occhialuto Rodrigo Blankenship (#3 nel ranking) e ai grandiosi Kansas City Chiefs.

Stella: Alvin Kamara

Delusione: Kenyan Drake

 

DIVISION 3

OITNB (Ranking #2; 5-2) 8+: La squadra col nome più lungo della lega, che puntualmente mi tocca semplificare usando un acronimo, non se la passa per niente male in una Division 3 che sembra essere diventata una lotta a due per la prima posizione. Russell Wilson è l’indiscusso leader di questa squadra, che fino ad ora, ha sempre cercato di cambiare molto a livello di roster, tagliando e ingaggiando giocatori diversi a seconda de periodo positivo o negativo di essi. Mi viene dunque difficile fare un’analisi sui singoli reparti, quindi mi concentrerò su quei giocatori che sono da più tempo all’interno della squadra, a cominciare da Ezekiel Elliott: il running back di Dallas sta vivendo un momento estremamente complicato, i numeri parlano chiaro; il 21 dei Cowboys si trova a metà stagione con 6 touchdowns segnati, ma con 4 fumble persi e ben 4 partite sotto i 15 fantasy points. Chi non sta deludendo è DeAndre Hopkins: una macchina da punti, con solo 2 partite sotto la doppia cifra e il primato nel ranking dei ricevitori, insomma, cambia la casacca, ma il talento rimane sempre quello. Difesa e kicker non sono quasi mai cambiati, con le scelte sicure di Raffaele che è andato sui Rams e su Daniel Carlson.

Stella: Russell Wilson

Delusione: Ezekiel Elliott

 

Voghera Cowboys (Ranking #4; 5-2) 8+: due sconfitte arrivate alla prima e alla settima di campionato, in mezzo 5 vittorie consecutive per il team di Carlo che sta lottando per un posto ai playoffs da testa di serie contro i sopracitati OITNB. Lamar Jackson guida la squadra con prestazioni un po’ altalenanti, ma rimanendo sempre sopra i 13 punti; Il quarterback di Baltimore è affiancato da Smith e Tagovailoa, quest’ultimo potrà rendersi utile dato che, dalla prossima settimana, sarà il QB1 a Miami. Ottimo il reparto dei ricevitori coperto da Cee Dee Lamb, Christian Kirk, DJ Chark e Mike Evans, un vero e autentico lusso che non tutti si possono permettere; come running back, Carlo può contare sulla coppia James Robinson e Aaron Jones, che sono rispettivamente secondo e quinto nel ranking dei RBs. Il Tight End è uno dei miei pupilli di questa stagione, che purtroppo non sono riuscito a prendere al draft: Jonnu Smith, infatti, contro di me ha fatto 16 punti regalando la vittoria a Carlo… Ovviamente. Il kicker Justin Tucker è una sicurezza e la difesa degli Steelers fa veramente paura.

Stella: Lamar Jackson

Delusione:

 

Big Blue Team (Ranking #8; 3-4) 6,5: se non fosse per Deshaun Watson probabilmente questa squadra sarebbe agli ultimi posti della classifica, invece, grazie al quarterback di Houston, Simone si ritrova a giocarsi un posto ai playoffs come quarto nel ranking, visto che sarà difficile provare a vincere questa tostissima division 3. A mio modo di vedere, oltre a Watson, ci sono solo 4 giocatori in grado di rendere competitivo il Big Blue Team: Chris Carson, Mark Andrews, Tyreek Hill e Chase Claypool, quest’ultimo ingaggiato successivamente ai 4 TDs segnati contro Philadelphia. Per il resto, davvero troppe seconde scelte e  giocatori di riserva che, in previsione, mi fanno pensare ad un record negativo a fine stagione. poi sarò ben felice di essermi sbagliato, qualora al termine del campionato dovesse accadere il contrario di ciò che ho detto.

Stella: Deshaun Watson

Delusione: TY Hilton

 

WTAM Team V (Ranking #11; 2-5) 6-: Probabilmente avevo esagerato col voto dato a questa squadra dopo il draft, ma a volte capita che le scelte giuste fatte ad inizio stagione possano poi risultare dei veri e propri flop. Ekeler e Bell non stanno rendendo nel reparto dei running back, con il primo ancora fuori per un infortunio muscolare e col secondo che, dopo l’infelice parentesi ai Jets, ha trovato una nuova casa in quel di Kansas City, con Andy Reed che l’ha subito messo alla prova contro i Denver Broncos. Buono l’innesto di Mike Davis dopo la week 2, anche se tra poco dovrà fare posto al rientrante Christian McCaffrey, mentre, per quanto riguarda i ricevitori, Michael Gallup, sta risentendo delle grandi prestazioni del rookie Cee Dee Lamb, ma Robbie Anderson si sta dimostrando un validissimo giocatore in termini di fantasy. Schultz come unico TE in squadra non è il massimo, soprattutto guardando come sta andando l’attacco di Dallas nelle ultime settimane; ottima invece la doppia difesa con i Bears e i Colts che possono scambiarsi a seconda degli avversari. Patrick Mahomes non ce la fa a tenere su la squadra da solo, ha bisogno di una mano, e in fretta.

Stella: Patrick Mahomes

Delusione: Michael Gallup

 

CLASSIFICA

Rank Team W-L-T Pct Stk For Against

Division 1

1(3)2 Apaches Firenze 5-2-0 .714 L1 770.68 699.90
2(7)+1 Santa Shields 3-4-0 .429 L3 619.28 748.30
3(10)+2 Irish Sentinels 2-5-0 .286 W1 645.74 643.48
4(12)1 Cleveland Browns lives matter 1-6-0 .143 L5 598.02 671.32

Division 2

1(1)+2 Zan Gin Don 5-2-0 .714 W3 758.64 696.80
2(5) Sea Devils 4-3-0 .571 W2 681.62 667.26
3(6) Fortitudo Helmets 4-3-0 .571 W2 651.96 601.16
4(9)+1 atletico pettone 3-4-0 .429 W1 619.02 631.54

Division 3

1(2)+2 OrangeIsTheNewBordellos 5-2-0 .714 W3 730.84 681.66
2(4)2 VOGHERA COWBOYS 5-2-0 .714 L1 723.46 581.80
3(8)1 Big Blue Team 3-4-0 .429 L2 620.10 679.54
4(11)2 WTAM Team V 2-5-0 .286 L2 607.26 723.86

Please follow and like us:

Su questo sito utilizziamo strumenti nostri o di terze parti che memorizzano piccoli file (cookie) sul tuo dispositivo. I cookie sono normalmente usati per permettere al sito di funzionare correttamente (cookie tecnici), per generare statistiche di uso/navigazione (cookie statistici) e per pubblicizzare opportunamente i nostri servizi/prodotti (cookie di profilazione). Possiamo usare direttamente i cookie tecnici, ma hai il diritto di scegliere se abilitare o meno i cookie statistici e di profilazione. Abilitando questi cookie, ci aiuti ad offrirti una esperienza migliore con noi. Cookie policy

Some contents or functionalities here are not available due to your cookie preferences!

This happens because the functionality/content marked as “%SERVICE_NAME%” uses cookies that you choosed to keep disabled. In order to view this content or use this functionality, please enable cookies: click here to open your cookie preferences.