Touchdown logo

Le Aquile volano al Nine Bowl

A quile Ferrara – Bills Cavallermaggiore 41 a 20 (21-7;12-7;8-6;0-0) Le “Dimedia” Aquile battono i Bills Cavallermaggiore 41 a 20, si aggiudicano  il titolo della North Conference e centrano l’accesso alla finalissima nazionale, il NineBowl che si disputerà sabato prossimo a Spoleto. Il “Mike Wyatt Field” di Via Veneziani si conferma inviolabile e  inaccessibile per […]


A

quile Ferrara – Bills Cavallermaggiore 41 a 20 (21-7;12-7;8-6;0-0)

Le “Dimedia” Aquile battono i Bills Cavallermaggiore 41 a 20, si aggiudicano  il titolo della North Conference e centrano l’accesso alla finalissima nazionale, il NineBowl che si disputerà sabato prossimo a Spoleto. Il “Mike Wyatt Field” di Via Veneziani si conferma inviolabile e  inaccessibile per le squadre avversarie e così, anche ieri pomeriggio, sotto un sole decisamente estivo, gli estensi scrivono l’ennesima pagina importante della loro storia aggiudicandosi l’importante posta in palio e battendo una squadra sicuramente competitiva, tecnica e vigorosa che aldilà del risultato finale ha mostrato qualità e carattere. Le “Dimedia” Aquile del coach Matteo Mantovani hanno vinto con merito, e lo hanno fatto al termine di una partita dura, fisica ed intensa che ha premiato la superiorità estense, grazie ad un attacco strepitoso ed esuberante ed una difesa superlativa che seppur rimaneggiata è riuscita a contenere le pur valide controffensive degli ospiti. Partono forte e concentrati i ferraresi che nei primi due quarti di gioco vanno sempre a segno in ogni drive offensivo, l’attacco “No Huddle” guidato dall’offensive coordinator Alessandro Paltrinieri non appare certo intimorito dall’energica difesa piemontese e riesce a trovare,  soprattutto sulle corse, varchi e corridoi giganteschi che permettono di macinare yard e mantenere a lungo il possesso del pallone. Il flanker Mingozzi ed i runner Papa, Romagnoli e Carolo creano scompiglio nelle robuste maglie della difesa dei Bills e cosi, già nel primo drive, le Aquile vanno a segno con il fullback Alberto Romagnoli che varca l’end zone avversaria per i primi 6 punti del match (trasformazione da 1 punto di Vito De Marco). La difesa guidata dal coach Luca Brunetti e Bob Ladson non è da meno e sul campo conferma le grandi qualità, mostrando  attenzione, solidità e concretezza riuscendo ad arginare con estrema efficacia i tentativi del pur valido attacco ospite, mettendo in evidenza una linea stratosferica nella quale Pasquali e Fondi hanno giganteggiato favorendo le giocate del pacchetto di linebacker e defensive backs. Nel secondo possesso offensivo dei ferraresi è la volta del fullback Eddi Carolo che realizza sempre su corsa la seconda meta, nuovamente trasformata dal kicker Vito De Marco per il 14 a 0.

I Bills non ci stanno e reagiscono, l’attacco piemontese trascinato dal runningback Petrone  guadagna tutto il campo ed al termine del lungo drive realizza il touchdown trasformato da 1 punto da Davide Capello. La partita sembra tornare su valori equilibrati ma nel kick-off successivo ci pensa uno strepitoso Dario Mingozzi a rimettere le cose in chiaro riportando l’ovale direttamente in end zone per il 21 a 7 che conclude di fatto il primo quarto di gioco. Anche nel periodo successivo le cose non cambiano e la partita prosegue sugli stessi valori, l’attacco estense orchestrato in cabina di regia dal bravissimo Francesco Malta gira senza alcun problema, mentre la difesa costringe i piemontesi a lunghi drive che fanno consumare molto tempo sul cronometro. Verso la metà del secondo quarto di gioco è nuovamente l’elettrizzante flanker Dario Mingozzi ad aggiungere sul tabellone altri 6 punti che allungano il punteggio sul 27 a 7. I Bills tentano nuovamente di reagire e l’ottimo quarterback Andrea Bisiani cerca soluzioni sul gioco aereo trovando buone combinazioni con i suoi ricevitori. A poco più di due minuti al termine dall’intervallo il regista piemontese pesca in area di meta il receiver Alberto Saglia che accorcia nuovamente il risultato portandolo, dopo la trasformazione addizionale del kicker Capello,  sul 27 a 14. Con poco tempo sul cronometro torna nuovamente in campo l’attacco dei ferraresi che per l’ennesima volta si conferma cinico e spietato riuscendo in pochi giochi a percorrere tutto il campo e realizzare l’ennesima meta della giornata con il giovane receiver Ion Ursu, davvero strepitoso nel riuscire a trasformare in touchdown un corta ricezione su lancio del quarterback Francesco Malta. La realizzazione del ricevitore estense porta le squadre al riposo con il risultato di 33 a 14 e probabilmente rappresenta il vero “ko” per il morale degli ospiti che rientrando negli spogliatoi appaiono frastornati e smarriti.

Nel secondo tempo le squadre si esprimono su livelli più lenti, e cala anche la qualità del gioco, complice un caldo torrido che contribuisce pesantemente a diminuire le energie dei protagonisti. Le Aquile amministrano senza grossi problemi, mentre i Bills cercano il tutto per tutto affidandosi alle giocate aeree di Bisiani alternate alle corse del solito Petrone. E così, i piemontesi accorciano nuovamente il risultato con receiver Saglia che agguanta un bel lancio del regista Bisiani, touchdown non trasformato, che fissa il punteggio sul 33 a 20. Le Aquile non ci stanno e nel drive successivo l’attacco ferrarese fa capire agli ospiti che la partita è chiusa, il flanker Dario Mingozzi, vero mattatore della giornata, compie l’ennesimo capolavoro concludendo in end zone una splendida corsa laterale di oltre 60 yard che ristabilisce il giusto divario tra le due formazioni. Nell’ultimo quarto di gioco è l’inesauribile difesa dei ferraresi ad essere protagonista, fermando ogni tentativo di rimonta dei generosi piemontesi che alla fine si devono comunque piegare alla superiorità dimostrata dalle Aquile. Gli arbitri fischiano la fine del match e sul campo esplode l’entusiasmo dei giocatori estensi che agguantano la vittoria e soprattutto il lasciapassare per il NineBowl di Spoleto, un traguardo prestigioso che premia giocatori e staff, protagonisti di una stagione davvero strepitosa. Onore ai “guerrieri” piemontesi, protagonisti comunque di una grandissima stagione e meritevoli di un giusto tributo. Il presidente Luca Borra ed il general manager Raffaello Pellegrini, presente ieri sulla side line delle Dimedia Aquile, appaiono euforici, “Siamo estremamente soddisfatti per aver raggiunto questo bellissimo traguardo, ringrazio i ragazzi e tutto il coaching staff – dichiara il presidente Luca Borra – Adesso ci aspetta una settimana di lavoro intenso, per preparare la finalissima, lavoreremo con la stessa energia e determinazione con cui abbiamo preparato tutta la stagione per arrivare al meglio a questo importantissimo appuntamento”. Il nome dell’altra finalista è quello Red Jackets Lunigiana, uscita domenica pomeriggio dalla sfida vinta con Gladiatori Roma e, i tifosi si stanno già mobilitando per seguire la trasferta dei propri eroi a Spoleto, per non far mancare il fondamentale sostegno in questo prestigioso e conclusivo match.

 


Su questo sito utilizziamo strumenti nostri o di terze parti che memorizzano piccoli file (cookie) sul tuo dispositivo. I cookie sono normalmente usati per permettere al sito di funzionare correttamente (cookie tecnici), per generare statistiche di uso/navigazione (cookie statistici) e per pubblicizzare opportunamente i nostri servizi/prodotti (cookie di profilazione). Possiamo usare direttamente i cookie tecnici, ma hai il diritto di scegliere se abilitare o meno i cookie statistici e di profilazione. Abilitando questi cookie, ci aiuti ad offrirti una esperienza migliore con noi. Cookie policy

Some contents or functionalities here are not available due to your cookie preferences!

This happens because the functionality/content marked as “%SERVICE_NAME%” uses cookies that you choosed to keep disabled. In order to view this content or use this functionality, please enable cookies: click here to open your cookie preferences.