Touchdown logo

Patriots: buona la prima

Domenica 22 febbraio, il Campionato Italiano di Football Americano a 9 è iniziato alla grande per i Patriots Bari: al massimo della concentrazione, forti di nuove strategie e determinati più che mai, i nero-oro hanno vinto 40-0 contro i Mad Bulls Barletta. Partivano come favoriti anche se ospiti in casa degli avversari. E si sono dimostrati all’altezza delle aspettative del pubblico, dei tifosi e […]


Domenica 22 febbraio, il Campionato Italiano di Football Americano a 9 è iniziato alla grande per i Patriots Bari: al massimo della concentrazione, forti di nuove strategie e determinati più che mai, i nero-oro hanno vinto 40-0 contro i Mad Bulls Barletta. Partivano come favoriti anche se ospiti in casa degli avversari. E si sono dimostrati all’altezza delle aspettative del pubblico, dei tifosi e di Marcello Cassano, sceso in campo nel duplice ruolo di giocatore e allenatore. Non più all’esordio in queste vesti, Cassano ha dimostrato di supportare e seguire i compagni meglio dell’anno passato. Se il detto recita “Chi ben inizia, è a metà dell’opera”, questa stagione per i Patriots sembra promettere bene.

Primo quarto

Il kick off viene ricevuto da un titubante Martina, che tuttavia ricopre la palla sulle proprie 30 yard. Nell’azione successiva, una sua buona corsa porta un guadagno di 8 yard; poi si scatena un po’ di confusione in attacco ma Martina riesce comunque a limitare i danni e a non perdere terreno. Martina è protagonista di una splendida corsa che porta i Patriots alle soglie della red zone dei padroni di casa. La prima corsa di Marella vale i sei punti che sbloccano il risultato, poi il calcio di Bello viene bloccato da Melis. Dunque i Patriots conducono sui Mad Bulls per 6-0 ad 8’09”.

L’attacco barlettano viene costretto dalla difesa ad un 3 and out. Il punt è buono e Martina, tratto in inganno dal rimbalzo, riesce comunque ad assicurare il possesso. Buona corsa per Cacucci, che guadagna 8 yard; poi Marella, con una lunga corsa porta l’attacco sulle 30 avversarie. È una buona serata per il runningback barese che, con le successive corse, arriva sulle 12 e poi va a segnare la seconda meta. Bello questa volta centra i pali per lo 13-0 a 3’58”.

Il buon calcio di Bello viene inspiegabilmente avanzato a poche yard dalla linea di meta dal ritornatore dei Mad Bulls, che avrebbe fatto meglio ad inginocchiarsi per ottenere un touchback; Saverio Morella cava l’attacco dagli impacci con una poderosa corsa durante la quale si fa beffe della difesa barese rompendo vari placcaggi e guadagnando un provvidenziale primo down. La difesa dei Patriots si rifà immediatamente, prima provocando un fumble (ricoperto dall’attacco dei Mad Bulls), e poi tenendo bene il campo e costringendo i padroni di casa al punt che De Vincenzi blocca regalando all’attacco un’eccezionale posizione di campo. Martina corre e guadagna qualche yard; poi è il QB Lovecchio a segnare in scramble. Il calcio di Bello viene bloccato, e si va al secondo quarto SUL 19-0.

Secondo quarto

Ancora una volta il ritornatore dei padroni di casa corre e non si inginocchia, facendo entrare l’attacco ad una yard dalla propria goal line. La situazione peggiora ulteriormente da un fallo per delay of game. L’attacco non riesce a guadagnare terreno ma, per lo meno, non concede la soddisfazione della safety all’agguerrita difesa barese. Il punt esce dalle parti della metà campo. Quando sembra che l’attacco dei Patriots stia per affondare il colpo decisivo e mettere in cassaforte il risultato, Melis provoca un fumble nel placcaggio di Martina che viene ricoperto da Maselli per i Mad Bulls. L’attacco bianco rosso non gira e Barletta è costretta ancora al punt, ben ricevuto e riportato da Martina a circa metà campo. Martina e Marella si alternano alle corse e portano palla sulle 25 avversarie. Lovecchio non trova i terminali offensivi per il lancio e guadagna qualche yard su scramble, poi è Milano, con una corsa, a portare i Patriots sulle 10. Lovecchio lancia e trova Cassio in end zone per il TD. Il successivo calcio di Bello è buono e porta il risultato sullo 26-0 a 2’44” dalla fine del tempo.

L’attacco dei padroni di casa inizia a girare e ottiene, grazie ad un paio di buone corse, qualche primo down; poi, complice un fallo personale fischiato a Fumarola, arrivano sulle 30 degli ospiti. Qui, la pressione della difesa, costringe il QB a indietreggiare: nel farlo pasticcia e perde palla; poi la recupera ma viene placcato perdendo una decina di yard. Il tempo si chiude con un lancio incompleto. Il Patriots sono in vantaggio per 26-0.

Terzo quarto

Durante il kick off viene sanzionato un fallo personale a Bottalico. Pertanto, i Mad Bulls rientrano in campo con l’attacco sulle proprie 40. Dopo due lanci incompleti, il long snap del centro riesce alto ed è Bitetto a ricoprire la palla per i Patriots sulle 30 yard avversarie. Marella chiude il down; poi Milano corre per 8 yard e Martina segna su corsa. Bello centra i pali per lo 0-33 a 6’37”.

La difesa barese, coi buoni placcaggi di Maselli, Bottalico e De Vincenzi, costringe i Mad Bulls al quarto tentativo sul quale i padroni di casa tentano la QB sneak, conquistando il primo down. Nuovo gran placcaggio per Bottalico che causa l’incompleto; poi intercetto per Fumarola. Dopo un holding, Marella e Lovecchio corrono e chiudono il down per un primo e goal. Milano corre ma si ferma a un paio di yard dalla segnatura. Il terzo quarto si chiude sul 33-0 per gli ospiti.

Quarto quarto

Cipolla in td su corsa alla prima azione della frazione di gioco. Il calcio di Bello è buono e fissa il risultato sul 40-0: entra in vigore la mercy rule. Fumarola autore di un gran placcaggio; poi un pass incompleto e, nel terzo tentativo, il QB riesce a liberarsi del pallone mentre viene sackato da Cassano.

La partita si chiude con il secondo intercetto di Fumarola.


Su questo sito utilizziamo strumenti nostri o di terze parti che memorizzano piccoli file (cookie) sul tuo dispositivo. I cookie sono normalmente usati per permettere al sito di funzionare correttamente (cookie tecnici), per generare statistiche di uso/navigazione (cookie statistici) e per pubblicizzare opportunamente i nostri servizi/prodotti (cookie di profilazione). Possiamo usare direttamente i cookie tecnici, ma hai il diritto di scegliere se abilitare o meno i cookie statistici e di profilazione. Abilitando questi cookie, ci aiuti ad offrirti una esperienza migliore con noi. Cookie policy

Some contents or functionalities here are not available due to your cookie preferences!

This happens because the functionality/content marked as “%SERVICE_NAME%” uses cookies that you choosed to keep disabled. In order to view this content or use this functionality, please enable cookies: click here to open your cookie preferences.