Touchdown logo

Vittoria in zona “Cesarini” per i Barbari

Una partita che rimarrà impressa nella storia dei Barbari Roma Nord, una vittoria voluta e cercata dopo essere stati in svantaggio per tutto l’arco dell’incontro e poi nel finale – a 39” secondi dalla fine – lo “spirito” barbaro esce allo scoperto regalando emozioni che questa squadra da anni riesce ad offrire al proprio pubblico […]


Una partita che rimarrà impressa nella storia dei Barbari Roma Nord, una vittoria voluta e cercata dopo essere stati in svantaggio per tutto l’arco dell’incontro e poi nel finale – a 39” secondi dalla fine – lo “spirito” barbaro esce allo scoperto regalando emozioni che questa squadra da anni riesce ad offrire al proprio pubblico e a tutti gli appassionati di football americano. La prima di campionato Lenaf si chiude con una vittoria “epica” dei bianconeri sui Guelfi Firenze, concentrando tutti gli sforzi a 39” secondi dalla fine trovano il TD con uno strepitoso D’Ottavi e sigillando il sorpasso vincente con la trasformazione tra i pali di Di Giorgio. Alla vigilia tutti sapevano che questa era la partita più importante della week 1, ma non certo che sarebbe stata cosi avvincente. E pensare che dopo alcune azioni di Di Giorgio, i Guelfi hanno preso letteralmente in mano la partita dopo l’intercetto messo a segno da Mannatrizio. Il veterano Arcangeli spara su De Vitis ed arriva il primo TD dell’incontro. Trasforma S. Petrucci e 0-7 per gli ospiti. I Barbari sembrano in difficoltà, troppi errori ed alcuni fumble pesanti permettono ai Guelfi di portarsi alla fine del primo quarto sul 0-10 con il field goal sempre di Petrucci. Nel secondo quarto ancora i fiorentini a gestire la gara, arrivando sulle 15 yards barbare malgrado un pallone deflettato da Costantini ed un intercetto annullato a Pistacchio per una flag. I padroni di casa soffrono in difesa e il primo tempo si chiude ancora con un field goal di Petrucci per il 0-13. La sensazione è che la partita sia chiusa, i Barbari non riescono a giocare liberi in attacco riuscendo solamente a 3’ dalla fine del terzo quarto e dopo un lungo drive, a segnare il TD con una rush ravvicinata di D’Ottavi e la trasformazione di Di Giorgio, 7-13. Partita dai ritmi alti con i fiorentini ad insistere sui lanci e sulle corse di Locatelli. Prima Gaetani e poi Durante evitano l’allungo degli ospiti. Nell’ultimo quarto la partita cambia radicalmente, le due squadre regalano emozioni a non finire arricchite anche da molti falli da ambo le parti, con una crew attenta ad applicare il regolamento : Schollmeier e Gaetani risultano determinanti. Costantini va a caccia di Arcangeli, ma quest’ultimo trova uno short pass per De Vitis e si va al TD del 7-19. L’addizionale da due punti viene intercettato da D’Ottavi quando mancano 7’ alla fine. I Barbari ritrovano il “cuore e lo spirito” che li ha sempre contraddistinti: giocatori in doppio ruolo e D’Ottavi in cabina di regia a cambiare continuamente gli schemi e grazie alle corse personali – coadiuvato dal sempre presente Di Giorgio – i bianconeri trovano il TD con Tommaso Passerini, che riceve in tuffo in endzone per il 14-19 (trasformata da Di Giorgio). Errori e falli decretano capovolgimenti di fronte repentini un sack dei Guelfi permette di ricoprire a questi ultimi un pallone che “scotta” e tempo due down e Bini raccoglie il lancio di Arcangeli e segna sei punti importanti. Petrucci calcia tra i pali e si va sul 14-26 a due minuti dalla fine. E’ il momento della grinta e dell’esperienza dei “veterani” fra le fila barbare: D’Ottavi tira fuori prima un pass perfetto dalle 45 yards per Paparelli che raccoglie l’invito sulle 10yards ospiti, poi, pass rapido su Di Giorgio che sigla il 20-26. Sfuggono i due punti dell’addizionale e i Guelfi iniziano ad innervosirsi con Ferrantini che prova in tutti i modi a rompere l’argine della diga barbara. A 54” il tackle di Costantini su Ferrantini e rapidissimo il bianconero  Zaccagnini a ricoprire. Entra in campo l’attacco bianconero che prende subito un primo down e Di Giorgio si fa sfuggire un pass perfetto in end zone di D’Ottavi, che subito dopo regala una bellissima corsa sulle 7yards gigliate. E arriva ad una manciata di secondi il TD del pareggio con D’Ottavi, che si butta dentro l’end zone come un ariete e si alzano le mani della crew arbitrale. Pareggio la partita è nel calcio addizionale di Di Giorgio, di una freddezza incredibile e capace a calciare l’ovale della vittoria in mezzo ai pali e i Barbari vincono una partita incredibile.

Grande lettura della difesa ospite  di Schollmeier e il coraggio di coloro che sanno di conoscere bene lo “spirito vincente” bianconero, sono stati elementi fondamentali  per una vittoria incredibile e che passerà alla storia.


Su questo sito utilizziamo strumenti nostri o di terze parti che memorizzano piccoli file (cookie) sul tuo dispositivo. I cookie sono normalmente usati per permettere al sito di funzionare correttamente (cookie tecnici), per generare statistiche di uso/navigazione (cookie statistici) e per pubblicizzare opportunamente i nostri servizi/prodotti (cookie di profilazione). Possiamo usare direttamente i cookie tecnici, ma hai il diritto di scegliere se abilitare o meno i cookie statistici e di profilazione. Abilitando questi cookie, ci aiuti ad offrirti una esperienza migliore con noi. Cookie policy

Some contents or functionalities here are not available due to your cookie preferences!

This happens because the functionality/content marked as “%SERVICE_NAME%” uses cookies that you choosed to keep disabled. In order to view this content or use this functionality, please enable cookies: click here to open your cookie preferences.