Touchdown logo

Nulla da fare per gli Skorpions. Trionfano i Red Jackets

Serie A FIF Red Jackets Luni -Skorpions Varese 30-7  Non c’e’ gloria per gli Skorpions in terra lunigiana. Quella che doveva essere l’occasione per il rilancio, in una stagione fin qui contrassegnata da alti e bassi, si è trasformata in una debacle non preventivata, per quanto gli avversari, i vice campioni d’Italia Red Jackets, rappresentassero […]


Serie A FIF Red Jackets Luni -Skorpions Varese 30-7

 Non c’e’ gloria per gli Skorpions in terra lunigiana. Quella che doveva essere l’occasione per il rilancio, in una stagione fin qui contrassegnata da alti e bassi, si è trasformata in una debacle non preventivata, per quanto gli avversari, i vice campioni d’Italia Red Jackets, rappresentassero un ostacolo difficile da sormontare. Ad aumentare i rimpianti va segnalato l’andamento di una partita nella quale i rosso neri hanno retto magnificamente il campo per due quarti di gioco, dando prova di forza e concretezza, per poi smarrire la bussola ed affondare sotto i colpi dei liguri, perfetti nello sfruttare la superiorità numerica del roster. Problemi d’organico a parte –gli Skorpions si sono presentati con una ventina d’effettivi- il match ha vissuto un andamento particolare con l’attacco varesino a macinare yards, sorretto dall’asse Garnica Gallardo, Raffaele, Bianchi, nel primo quarto e la difesa, dove si segnalano due sacks e un intercetto messi a segno da Bulgheroni, a limitare le scorribande dei runners avversari. Quello che nessuno avrebbe potuto preventivare, viste le statistiche paritarie espresse dalle due formazioni nel primo tempo, è stato l’andamento della seconda frazione dove Varese è letteralmente sparita dal campo, limitata dalla ristrettezza dell’organico e da qualche difetto di tenuta psicologica già emerso in passato. Peccati di gioventù, verrebbe da dire, per una squadra che nella linea verde ha la miglior qualità e il più evidente difetto rappresentato dall’inesperienza e da un carattere ancora da formare, elemento indispensabile in uno sport in cui la mente conta quanto il fisico. A confortare i nuovi Skorpions arrivano le buone indicazioni fornite dal reparto offensivo dove il quarter back Garnica Gallardo acquista giorno dopo giorno consapevolezza nei propri mezzi e dove Cristian Bianchi sta recuperando gradualmente la forma. Dopo la sconfitta patita per mano dei Briganti Napoli (0-6) e la bella vittoria ottenuta in trasferta contro i Gladiatori Roma (13-8) la battuta d’arresto contro Luni costituisce un campanello d’allarme sulla strada che porta ai play offs. Coach Rusconi avrà due settimane di tempo per preparare al meglio la sfida che opporrà gli Skorpions ai Bobcats Parma, forse l’ultima chiamata per non perdere il contatto dal centro della classifica e dai lanciatissimi Frogs Legnano.

Please follow and like us:

Su questo sito utilizziamo strumenti nostri o di terze parti che memorizzano piccoli file (cookie) sul tuo dispositivo. I cookie sono normalmente usati per permettere al sito di funzionare correttamente (cookie tecnici), per generare statistiche di uso/navigazione (cookie statistici) e per pubblicizzare opportunamente i nostri servizi/prodotti (cookie di profilazione). Possiamo usare direttamente i cookie tecnici, ma hai il diritto di scegliere se abilitare o meno i cookie statistici e di profilazione. Abilitando questi cookie, ci aiuti ad offrirti una esperienza migliore con noi. Cookie policy

<b>Some contents or functionalities here are not available due to your cookie preferences!</b>

This happens because the functionality/content marked as "%SERVICE_NAME%" uses cookies that you choosed to keep disabled. In order to view this content or use this functionality, please enable cookies: "click.