Touchdown logo

NFL 2019 Power Rankings – Week #10

I 49ers sono l’unica squadra imbattuta della NFL, dopo la Week 9 che ha visto i Patriots cadere per mano dei Ravens ma non li vede ancora pronti a cedere il primato dei Power Rankings.

NFL 2019 Lamar Jackson vs Patriots

E ne rimase solo una: i 49ers sono l’unica squadra imbattuta della NFL, dopo la Week 9 che ha visto i Patriots cadere per mano dei Ravens ma non li vede ancora pronti a cedere il primato dei Power Rankings di Touchdown.it

#1 (=): New England Patriots (8-1-0) – I Ravens hanno dimostrato che New England é battibile ma i Patriots restano ancora i favoriti d’obbligo.

#2 (+1): San Francisco 49ers (8-0-0) – Sono pronti a detronizzare i Patriots? Il Monday Night contro i Seahawks ci dirà molto sulle reali prospettive dei 49ers.

#3 (=): New Orleans Saints (7-1-0) Tornano dal bye, pronti ad ospitare i Falcons e continuare la propria marcia di avvicinamento ai playoffs.

#4 (+3) Baltimore Ravens (6-2-0) – Compiono l’impresa di giornata, una vittoria roboante contro i Patriots ed un Lamar Jackson sempre più in controllo del proprio dell’attacco.

#5 (-1) Green Bay Packers (7-2-0) Sconfitta senza tante scusanti in “casa” dei Chargers. Per loro fortuna, perdono tutti nella NFC North.

#6 (=): Kansas City Chiefs (6-3-0) – Vittoria sul filo di lana contro i Vikings, grazie a grande grinta e un grande cuore e anche ad un Matt Moore che sta facendo l’impossibile per non fare sentire l’assenza di Mahomes.

#7 (+1): Seattle Seahawks (7-2-0) – Sudano le proverbiali sette camicie contro i Buccaneers ma fintanto che continua la stagione formato MVP di Russell Wilson, possono restare attaccati ai 49ers.

#8 (-3): Minnesota Vikings (6-3-0) – Occasione persa a Kansas City, alla luce della caduta dei Packers ed ora li attende il Sunday Night di Dallas, non il più facile degli impegni.

#9 (=): Buffalo Bills (6-2-0) – Fanno il proprio dovere, tornando a vincere sui Redskins secondo previsioni.

#10 (+1) Houston Texans (6-3-0) – Passeggiano sui Jaguars in quel di Londra e si reinsediano in vetta alla AFC South.

#11 (+1): Dallas Cowboys (5-3-0) – Il gatto nero apparso sul terreno di gioco del MetLife Stadium li ispira nel successo sui Giants. Stephen Smith di ESPN ha già profetizzato che però che il felino rovinerà il resto della loro stagione, vedremo se sarà buon veggente o no…

#12 (-2) Indianapolis Colts (5-3-0) – Vinatieri che sbaglia un field goal decisivo, una scena che non è successa spesso in un quarto di secolo di carriera per il kicker e futuro hall of famer.

#13 (=): Los Angeles Rams (5-3-0) – Il bye serviva per riposare ed entrare nella seconda metà di stagione per rincorrere 49ers e Seahawks che sono già in fuga.

#14 (=): Philadelphia Eagles (5-4-0) – A tratti scherzano con i Bears, a dispetto del punteggio un po’ ingannevole ma non giocano ancora da favoriti, come li si valutava a inizio anno.

#15 (+1) Carolina Panthers (5-3-0) – Superato l’incubo della scoppola subita dai 49ers, si rimettono in carreggiata con il successo sui Titans e ora si preparano ad una seconda metà di stagione (e forse oltre?) senza Cam Newton, finito in Injury Reserve.

#16 (+2): Oakland Raiders (4-4-0) – Resistono contro i Lions e confermano i progressi oramai apprezzabili in questo secondo anno sotto la guida Jon Gruden.

#17 (+2): Pittsburgh Steelers (4-4-0) – Si salvano contro i Colts e mantengono accesa una piccola luce di speranza in chiave postseason.

#18 (+4): San Diego Chargers of Los Angeles (4-5-0) – Danno continuità alla vittoria fortuita di Chicago con una grande prova contro i Packers.

#19 (-4): Detroit Lions (3-4-1) – Stesso discorso di sempre, perdono partite che potrebbero vincere, soprattutto con il miglior Stafford di sempre.

#20 (-3): Jacksonville Jaguars (4-5-0) – Finito l’effetto Gardner Minshew? Forse è presto per dirlo ma dopo il bye rientra Nick Foles.

#21 (-1): Tennessee Titans (4-5-0) – Alti e bassi continui, a dispetto del cambio a QB da Mariota a Tannehill. Contro i Chiefs (non esattamente l’avversario più agevole) ci si gioca una buona fetta di stagione.

#22 (-1): Chicago Bears (3-5-0) – Sempre più in basso l’attacco, sempre più lontani i Bears dal ritorno ai playoffs.

#23 (=): Arizona Cardinals (3-5-1) – Riposo lungo dopo il TNF di Week 9 per prepararsi alla trasferta di Tampa e continuare nei progressi già dimostrati nelle ultime settimane.

#24 (+1): Denver Broncos (3-6-0) Va bene che i Browns sono una delle grandi delusioni della stagione ma si dia merito ai Broncos per una vittoria arrivata con un “third stringer” titolare a QB.

#25 (+2): Tampa Bay Buccaneers (2-6-0) – Due passi in avanti per l’importante merito di avere portato ai supplementari i Seahawks, a casa loro. Ora sotto con i Cardinals per tornare alla vittoria, davanti al proprio pubblico.

#26 (-2): Cleveland Browns (2-6-0) – Meglio le statistiche di Mayfield rispetto alle ultime uscite ma la sconfitta di Denver mette una pietra discretamente pesante sopra le residue speranze di raddrizzare la stagione.

#27 (-1): New York Giants (2-7-0) – Reggono un quarto e mezzo contro i Cowboys e forse la dirigenza Giants dovrebbe iniziare a riconsiderare la decisione di affidare la squadra ad un buonissimo coordinatore ma non altrettanto brillante HC come Pat Shurmur.

#28 (+4): Miami Dolphins (1-7-0) – Prima vittoria, meritata e maturata dopo un miglioramento che si era già visto nelle ultime partite. Troppo alti a 28? Gli altri sono peggio.

#29 (=): Washington Redskins (1-7-0) – Titolare Haskins ma la musica non cambia e anche a Buffalo per loro rimane solo una L da riportare a casa.

#30 (=) Atlanta Falcons (1-7-0) – Il bye ci restituirà dei Falcons più competitivi? Il duro test di New Orleans ci darà la risposta.

#31 (-3): New York Jets (1-7-0) – Difficile immaginarsi un caos peggiore dei Jets in questo momento. No, nemmeno i Dolphins, nemmeno i Redskins e nemmeno i Browns, credeteci…

#32 (-1): Cincinnati Bengals (0-8-0) – Restano soli soletti senza vittorie e ricevere i Ravens dopo il bye non si prospetta come la migliore occasione possibile per risorgere dalle ceneri.

(Photo credit: Associated Press / Nick Wass)


Su questo sito utilizziamo strumenti nostri o di terze parti che memorizzano piccoli file (cookie) sul tuo dispositivo. I cookie sono normalmente usati per permettere al sito di funzionare correttamente (cookie tecnici), per generare statistiche di uso/navigazione (cookie statistici) e per pubblicizzare opportunamente i nostri servizi/prodotti (cookie di profilazione). Possiamo usare direttamente i cookie tecnici, ma hai il diritto di scegliere se abilitare o meno i cookie statistici e di profilazione. Abilitando questi cookie, ci aiuti ad offrirti una esperienza migliore con noi. Cookie policy

Some contents or functionalities here are not available due to your cookie preferences!

This happens because the functionality/content marked as “%SERVICE_NAME%” uses cookies that you choosed to keep disabled. In order to view this content or use this functionality, please enable cookies: click here to open your cookie preferences.