Touchdown logo

La miglior difesa è l’attacco (letteralmente): Seattle 27, San Francisco 24

Seattle vince e convince su San Francisco, grazie ad una strepitosa performance della difesa, specialmente di Jadeveon Clowney.

NFL 2019 Seahawks vs 49ers

Seattle vince e convince, grazie ad una strepitosa performance della difesa, specialmente di Jadeveon Clowney, da troppo tempo attesa. Non solo, Wilson continua ad essere il miglior Seahawk di sempre, restando calmo e concentrato nonostante l’intercetto lanciato verso la fine della gara che poteva costare caro. Nella Baia c’è amarezza per la prima sconfitta stagionale, specialmente in quanto arrivata per mano degli storici rivali di division. Jimmy Garoppolo irriconoscibile dopo un primo quarto fenomenale, accusa la mancanza di Kittle e Sanders, regalando molto agli avversari. L’errore fatale di McLaughin spedisce a casa i Seahawks con la vittoria.

Andiamo a vedere cos’è successo durante uno dei più belli Monday Night.

Mezzo Super Bowl

Al Levi’s Stadium ad aprire le marcature sono proprio i padroni di casa con un field goal da 43 yard ad opera di Chase McLughlin, il quale sostituisce l’infortunato Robbie Gould. Da notare l’intercetto di Shaquill Griffin durante un 3&5, vanificato però da una offensive holding del rookie cornerback Taylor, tanto per far capire a chi assiste che questa partita sarà molto intensa.

3 a 0 dunque per San Francisco che non vuole lasciare spazio agli ospiti e forza un punt avversario, riconquistando palla vicino alla metà campo e iniziando una nuova marcia verso la endzone. Coleman corre per 22 yard e Emmanuel Sanders riceve per 12, fino a quando Garoppolo connette con Kendrick Bourne per 10 yard e altri 6 punti. McLaughlin fa il suo dovere e 10 a 0 per i 49ers.

Le difese di entrambe le squadre sono on fire e tra un sack di Fred Warner ai danni di Wilson per una perdita di 9 yard, e troppi incompleti di Garoppolo, è la defense di Seattle a dare la carica alla propria squadra: Jarran Reed stende Garoppolo che perde palla e Jadeveon Clowney è il più veloce di tutti a percorrere le 10 yard che lo separano dal touchdown. Myers centra il bersaglio e siamo 10 a 7.

San Francisco accusa il colpo e non va oltre il punt, ma ci pensa ancora una volta la difesa a ridare il possesso ai 49ers: D.K. Metcalf riceve uno screen pass e vuole segnare a tutti i costi, percorre 26 yard ma perde palla ad 1 yard dalla endzone, recuperata da Tartt e capovolgimento di fronte. Che partita ragazzi, e fine primo tempo. Semplicemente WOW.

DEFENSE!

Palla agli ospiti che non riescono però a tradurre in punti le golose opportunità che si presentano ai loro occhi. Rashaad Penny causa un altro fumble e palla recuperata da DeForest Buckner, San Francisco non molla un centimetro.

Tuttavia, anche la difesa di Seattle è tosta e, dopo un sack di Jarran Reed e Poona Ford, costringe il turnover on downs e recupera palla sulla linea delle proprie 33 yard. Nessun problema dato che i Seahawks non vanno oltre metà campo e altro punt di Dickson.

Se Jadeveon Clowney è la testimonianza di acquisto decisivo, anche Quandre Diggs ha da dire la sua. Acquisito dai Detroit Lions, Diggs ci mette poco a mostrare le sue qualità, intercettando un lancio di  Garoppolo per 44 yard, fino alla redzone avversaria.

Occasione ghiotta per Seattle che, dopo una corsa di Wilson da 14 yard, chiama in causa Jacob Hollister che con una one-handed catch guadagna il touchdown, e drive completato con l’extra point di Myers per il cambio di punteggio, 14 a 10.

49ers in bambola, e sul possesso successivo è ancora Clowney a mettere pressione a Garoppolo, il quale subisce un sack per una perdita di 8 yard e della stessa palla, in quanto l’ex Texans provoca un fumbe, recovered da Poona Ford sulla linea delle 24 yard di San Francisco. Ci pensa poi Chris Carson a spingere la palla oltre la linea di meta per portare i Seahawks in vantaggio per 21 a 10, dopo il kick di Myers.

Garoppolo non riesce a portare avanti i suoi e chiama ancora una volta in causa la difesa, la quale risponde presente: DeForest Buckner fa perdere palla prima a Wilson, e poi al Tackle Ifedi (che l’aveva momentaneamente recuperata) per riportare in gara i padroni di casa. Garoppolo passa a Kendrick Bourne per la 2-point conversion e il divario è ridotto a 3 punti, 21 a 18.

Entrambe le squadre vanno poi ancora a segno con calci piazzati, prima i 49ers, poi gli ospiti e infine ancora San Francisco. Fine dei tempi regolamentari sul 24 pari, e si va in overtime.

Heads or Tails?

Seattle attacca per prima e Wilson marcia lungo il terreno di gioco fino alla linea delle 14 yard avversarie ma viene intercettato da Greenlaw. Cuori infranti per gli ospiti che ora devono riporre le loro speranze nella difesa.

L’ora della redenzione per Garoppolo pare essere scoccata e il giovane quarterback fa il suo dovere raggiungendo la redzone dei Seahawks. McLaughlin calcia da 47 yard ma sbaglia il field goal della vittoria e Seattle è ancora viva.

Carson prova a correre attraverso la difesa ma gUadagna solo 8 yard; Wilson cerca Metcalf per il primo down ma la marcatura dei defensive back avversari è ottima, punt.

Garoppolo ha un’altra chance ma esegue 3 passaggi incompleti di fila, palla ancora ai Seahawks.

Wilson non ne può più e corre lui stesso col pallone per 18 yard, e successivamente la compagine ospite raggiuge la linea delle 24 yard di San Francisco con 4 secondi sul cronometro. Jason Myers ha l’occasione di redimersi dalla pessima prestazione della settimana precedente contro i Bucs e calcia il pallone attraverso i pali per la vittoria all’ultimo secondo, nonostante il mezzo infarto provocato ai tifosi della Città di Smeraldo pe aver sfiorato il palo destro.

8-2

Partita meravigliosa, definita da molti come “un mezzo Super Bowl”. Difese che dominano, per il piacere dei puristi del football, e tocca alla personalità dei quarterback emergere per fare la differenza. Questa probabilmente è stata la differenza tra le due rivali della NFC West, la cui corsa per il titolo di campione di division è ora decisamente aperta, con entrambe le squadre a 8 vittorie.
Seattle sarà in Bye domenica, e avrà tempo e modo di recuperare le forze dopo il secondo overtime consecutivo per essere carichi in vista della sfida di Week 12 contro i Philadelphia Eagles.

Riusciranno a vincere il titolo della NFC West o i 49ers manterranno il primo posto?


Su questo sito utilizziamo strumenti nostri o di terze parti che memorizzano piccoli file (cookie) sul tuo dispositivo. I cookie sono normalmente usati per permettere al sito di funzionare correttamente (cookie tecnici), per generare statistiche di uso/navigazione (cookie statistici) e per pubblicizzare opportunamente i nostri servizi/prodotti (cookie di profilazione). Possiamo usare direttamente i cookie tecnici, ma hai il diritto di scegliere se abilitare o meno i cookie statistici e di profilazione. Abilitando questi cookie, ci aiuti ad offrirti una esperienza migliore con noi. Cookie policy

Some contents or functionalities here are not available due to your cookie preferences!

This happens because the functionality/content marked as “%SERVICE_NAME%” uses cookies that you choosed to keep disabled. In order to view this content or use this functionality, please enable cookies: click here to open your cookie preferences.