Touchdown logo

Arizona Cardinals @ Dallas Cowboys: “la legge di Murray”

Domani i Dallas Cowboys ospiteranno gli Arizona Cardinals guidati dal giovane Head Coach Kliff Kingsbury e dallo sguisciante piccolo QB Kyler Murray.

NFL 2021 Cardinals vs Cowboys Preview

Nella partita del tardo pomeriggio americano trasmesso dalla FOX gli Arizona Cardinals proveranno ad uscire dalla loro crisi con 3 sconfitte consecutive cercando di battere i Dallas Cowboys ad Arlington. Dopo l’inizio favoloso e scoppiettante sia dei Cardinals che dei Cowboys lasciava presagire una potenziale sfida da NFC Conference Title ora gli obbiettivi di entrambi sono leggermente cambiati. Ovviamente entrambi puntano ad arrivare fino in fondo e alla conquista del titolo NFC nonché del Lombardi ma al momento soprattutto i Cardinals devono rimettersi in carreggiata in vista dei Playoffs in arrivi. Entrambe hanno il posto sicuro nei Playoffs ma Arizona sembra in caduta libera e deve cambiare rotta prima della fase dei Playoffs altrimenti rischia di uscire già nel primo turno delle Wild Cards.

La forza di questa squadra è concentrata nella Offense guidata dal QB Kyler Murray ma ha perso la sua arma più pericolosa nel WR DeAndre Hopkins uno che ha probabilmente le mani più forti e sicure nella NFL. Mancheranno i lanci verso di lui che per Murray erano una quasi certezza anche sulla 50/50 balls, comunque avrà a disposizione il TE Ertz che ha sempre saputo trovare spazio nella Dallas Defense e liberarsi per delle ricezioni importanti. Da non sottovalutare i vari WRs Kirk, Isabella e A.J. Green anche se non è più nel suo prime è comunque uno che può dire la sua se si lascia spazio a Murray di correre o di lanciare. Murray è un double threat e se lo si lascia correre, oltre a conquistare yards sulla corsa, riesce anche a passare trovando i suoi ricevitori liberi proprio perché i difensori verrebbero a chiudere le sue corse. Come RBs Conner sembra utile soprattutto nelle corse dove serve uno di peso ma si rende utile anche come opzione nel Passing Game mentre nelle ultime partite sembra aver conquistato più spazio Edmonds, molto più piccolo ma più agile e mobile. La Cardinals Defense ormai è orfana di J.J. Watt ma comunque riesce a mantenere il terreno pur non essendo una Defense travolgente dove l’unica vera Star è OLB Chandler Jones. Il resto della Defense è composta da giocatori che assolvono bene il loro compito e sono inseriti ad hoc in una sistema difensivo abbastanza solido.

Per conto dei Cowboys toccherà alla Defense contenere Murray e la sua mobilità. Visto le assenze dei LBs Keanu Neal e Francis Bernard (Covid) molto probabile che Micah Parsons dovrà giocare molto più come LB che non allinearsi sulla DL. Ovviamente il DC Dan Quinn non ha nulla di prefisso e neppure durante le partite nulla è scontato o programmato per cui Parsons blitzerà quando serve ma dovrà comunque preoccuparsi di contenere le scorribande del piccolo Murray. Se riescono a tenerlo nel Pocket difficilmente avrà una visuale ottimale visto la sua poca altezza, per questo fondamentale sarà la pressione sia sulle Edges di DLaw, Gregory e company ma anche quella centrale dei vari Gallimore, Odighizuwa, Watkins etc. Per LVE che dovrà giocare un bel po coprire i buchi sarà importante e probabilmente sarà affiancato a volte da Gifford ma può darsi anche da Kearse che potrebbe giocare qualche snap da LB. Kearse è il prescelto nelle marcature del TE avversario ma visto le assenze dei LBs dei Cowboys credo vedremo un po più schieramenti con 3 Safeties, alternandosi con Hooker, Wilson e Kazee insieme al già citato Kearse. Se tutto funziona bene avanti il compito dei CBs e Safeties diventa molto più semplice anche perché non ci sono grosse minacce che non possono gestire i DBs dei Cowboys. Il compito della Offense non è affatto secondario o meno importante perché se Dallas riesce a gestire il tempo con il Running Game e riesce a segnare andando in vantaggio e controllando la partita in questo momento difficilmente i Cardinals riuscirebbero a rimontare un grosso svantaggio proprio come avvenne nella upset contro i Detroit Lions. Per Dallas sarà cruciale il Running Game e la domanda è: La OL è tornata quella di prima? Zeke e Pollard sono abbastanza sani per poter correre e conquistare yards importanti? Anche il ruolo di Dak Prescott (come sempre) sarà cruciale. Molti ormai credono che il suo momento magico sia passato e che lui dipende esclusivamente dalla Run e dalla sua OL. Siccome Aaron Rodgers e Tom Brady quando le loro OL giocano male hanno vinto tantissimo. Che fine ha fatto l’MVP Russell Wilson quest’anno? Blah blah blah. Forse i films della Marvel e DC Comics hanno annebbiato la vista anche agli appassionati della NFL. Dak sta giocando male ed i motivi ci sono e sono molteplici. La OL non sta facendo il suo compito o non lo fa con costanza e di conseguenza troppa pressione e un Running Game insufficiente. I RBs non sempre in forma o condizioni ottimali per reggere il Run Game, si perché non esiste un Passing Game senza una Run dignitosa… lo diceva il vate John Madden: “your Run Game opens up your Passing Game” alla faccia dei progressisti alla Peyton Manning (che si prendeva i cazziatoni dal suo centro Jeff Saturday, lo adoro) e di tutti quei College Gurus arrivati come la loro Spread Offense che ancora hanno “Zero Tituli” come diceva qualcuno. Aggiungiamo a tutto ciò che Dak non è mai stato un Pocket Passer anche se nel Pocket sa starci, però come abbiamo visto contro i WFT quando Dak ha la possibilità di conquistare yards correndo deve farlo e finora si è frenato da solo. Credo che questo è dovuto al suo infortunio devastante dell’anno scorso, e come dargli torto. Anche quando sta nel Pocket e deve passare la sua postura non è ideale e si sbilancia con il corpo non poggiando il peso in modo adeguato dovuto all’altro infortunio (polpaccio) combinato al fatto che quando è sotto pressione ha la tendenza di voler strafare perché il suo ruolo e compito sono molto importanti e dal lui ci sia aspetta moltissimo, perché è pagato come un Top QB e fans e media si aspettano solo la perfezione in base a quello che viene pagato. Però mai ho sentito una lamentela da parte dell’Head Coach, Offensive Coordinator o QB Coach su quello che fa Dak. Ovviamente ha molte cose da correggere ma se le hai fatte bene in passato ed ora no vuol dire che è solo una questione di correzione tecnica e di approccio mentale non di mancanza assoluta di capacità.

Detto tutto questo prevedo una partita molto combattuta perché i Cardinals non vorranno perdere l’ennesima partita e Dallas neppure vuole perdere il suo momento magico. L’ago della bilancia potrebbe pendere da qualsiasi lato e credo che il margine di vittoria sarà di pochissimi punti con una partita che potrebbe essere decisa negli ultimi secondi finali.

Please follow and like us:

Su questo sito utilizziamo strumenti nostri o di terze parti che memorizzano piccoli file (cookie) sul tuo dispositivo. I cookie sono normalmente usati per permettere al sito di funzionare correttamente (cookie tecnici), per generare statistiche di uso/navigazione (cookie statistici) e per pubblicizzare opportunamente i nostri servizi/prodotti (cookie di profilazione). Possiamo usare direttamente i cookie tecnici, ma hai il diritto di scegliere se abilitare o meno i cookie statistici e di profilazione. Abilitando questi cookie, ci aiuti ad offrirti una esperienza migliore con noi. Cookie policy

<b>Some contents or functionalities here are not available due to your cookie preferences!</b>

This happens because the functionality/content marked as "%SERVICE_NAME%" uses cookies that you choosed to keep disabled. In order to view this content or use this functionality, please enable cookies: "click.