Touchdown logo

Greg Zuerlein schiaffeggia i 49ers, St. Louis passa all’overtime

Incredibile “non partita” tra due squadre attente a “non giocare” per quattro quarti, poi San Francisco trova il modo di farsi abbattere dal giovane Hekker.

I Rams festeggiano Greg Zuerlein (#4) per il FG vincente all'overtime

I Rams festeggiano Greg Zuerlein (#4) per il FG vincente all'overtime

Parlare di football, e raccontare le emozioni di una partita, dopo i fatti accaduti a Kansas City lo scorso sabato risulta difficile ma “the show must go on”, purtroppo. Per le notizie sul tragico fatto siete tutti rimandati a leggere l’articolo in proposito, che affronta l’argomento in maniera precisa evitando le solite facilonerie tipiche di chi non conosce l’universo NFL e che si leggono sui giornali di questi giorni.

San Francisco – Saint Louis Rams è la partita, con i Rams in casa ed in casacca giallo blu come ai tempi in cui la franchigia aveva sede in quel di Los Angeles. Incontro divisionale, il match precedente era terminato addirittura in parità dopo l’overtime. Per Sanfra parte titolare sempre il QB Kaepernick che dopo la buona prova contro i Saints cerca conferme. Per i Rams invece c’è Bradford che si affiderà con tutto il suo attacco alle corse per riuscire ad impensierire la difesa dei niners.

Inizio partita molto in sordina per le due squadre, primi 5 minuti di niente assoluto con i Rams che non riescono a correre mentre San Francisco non riesce a completare passaggi per conquistare un primo down. In aggiunta a questa pochezza offensiva ci si mette pure lo special team degli arieti con qualche punt poco incisivo che posiziona i Niners sulle proprie 40yd.

I Niners provano con le corse del RB Gore e riescono a guadagnare terreno e anche grazie ad una corsa di Kap che converte un terzo down. Altra corsa di Gore e finalmente i niners entrano nella red zone.

Arriva anche un completo per il FB Miller che porta la squadra della baia sulle 8 yd e successivamente una “slant” di Manningham consente ai Niners di correre per entrare in end zone con il TD su corsa di Gore. 7-0 San Francisco

I Rams non brillano sulle corse e il bersaglio principale per la difesa è il RB Jackson che non riesce ad essere incisivo e la fine del quarto arriva con San Francisco in attacco. L’attacco dei Rams è inconcludente non si è ancora affacciato nella metà campo dei Niners. Partita alquanto deludente da ambo le parti. Tre e punt per i Rams e tre e punt per i Niners, sembra un balletto piuttosto triste, proprio come la partita fino a questo momento.

In men che non si dica (eufemismo), siamo già nel two minutes warning e la prospettiva di vedere i Rams nella metà campo dei Niners non sembra un’utopia con il QB Bradford che completa un paio di lanci; tuttavia Saint Louis si trova ad affrontare un quarto e 2 e a decidere se calciare un field goal o effettuare un punt. La decisione è presa, in arrivo un field goal dalle 58yd che purtroppo per i Rams finisce di poco a lato. Il successivo attacco dei Niners non porta a niente e si va al riposo con San Francisco in vantaggio per 7 a 0.

La sensazione è che questa partita, con un poco più di fase offensiva decente, per i Niners sarebbe già stata archiviata da tempo. Le statistiche per Kap parlano di un 10 su 15 e per Bradford di 11 su 16.  Il total offense la dice tutta su che tipo di partita sia: yd su passaggio  113 a 85 per i Niners e yd su corsa 55 a 13 sempre per Sanfra.

La speranza è che gli aggiustamenti nell’intervallo ci facciano vedere una partita più brillante  rispetto al primo tempo deludente, ma è una speranza vana purtroppo perché l’inizio è ancora dettato dalle incertezze offensive dei Niners.

I Rams prendono coraggio e per la prima volta entrano nel territorio dei Niners grazie ad una bella ricezione di Jackson che rompe un placcaggio. Tuttavia una penalità successiva costringe i Rams a lanciare arrivando corti per chiudere il down. A questo punto Saint Louis decide di giocare il quarto tentativo e Bradford lancia in end zone un incompleto e rende la palla a niners sulle 6yd.

San Francisco, a questo punto, inevitabilmente decide di mettersi a correre ma ottiene poco o nulla; una splendida ricezione di Manningham toglie le castagne dal fuoco per un primo down cruciale. Ma siamo sempre a ridosso della zona pericolo. A questo punto ci prova Kap in persona e con uno scramble verso la sua destra cerca di trovare un ricevitore.

Ma quel che trova, purtroppo per lui, è un difensore dei Rams che gli da la caccia. Kap retrocede fino nella end zone… ormai ha il difensore addosso e lancia nella terra di nessuno, tutti i Rams sono galvanizzati per l’azione appena conclusa. Conciliabolo della crew arbitrale, lancio del fazzoletto giallo spiegazione al pubblico e il capo arbitro porta le mani giunte sopra la testa: Safety! Due punti per i Rams e calcio obbligato dei Niners che rendono di nuovo palla a Saint Louis.

Per fortuna dei Niners l’attacco dei Rams si regge in gran parte sulle corse di Jackson che sono stoppate prontamente dalla difesa, ma i 49ers si devono dare una svegliata se non ci si vuole complicare la vita, e finalmente qualche barlume di luce in attacco si intravede con una ricezione del WR Crabtree al termine del terzo quarto con il punteggio di 7-2 per i Niners.

Le penalità offensive cominciano a diventare un fattore e vanificano delle giocate positive. A togliere dall’impiccio l’attacco dei Niners è una splendida ricezione di Walker che porta Sanfra sulle 45. Finalmente l’attacco è in moto, ricezione di Crabtree e i Niners sono sulle 23yd di Saint Louis. Alternando corse e lanci Sanfra fa parecchia strada e la ricezione di Manningham dopo un’altra slant porta dentro le ultime 10 yd l’attacco dei Niners. Da li in poi però non si avanza più e non resta che affidarsi a field goal di Akers per muovere il punteggio. Puntuale arriva la realizzazione del calcio che porta il punteggio 10-2.

I Rams sono sempre in partita visto che con un TD  e una conversione da 2 punti si tornerebbe in parità. La difesa dei niners concede ricezioni nel mezzo, l’attacco dei Rams procede fino a quando sul cronometro mancano 4.48 alla fine, poi si ferma per l’ennesima volta, non riuscendo a convertire un terzo e quattro! Altro punt (efficace) dello special team che rimanda i Niners sulle proprie 10.

Ora per i San Francisco ci sarebbe solo da correre e far passare il tempo, portandosi a casa la partita, seppur giocata veramente male. Ma ecco che arriva puntale la punizione…sarà il karma? Frisco non muove palla su corsa e chiama un incredibile, quanto inutile time out. Si si proprio timeout non ho scritto male! Tranquilli… il peggio deve ancora venire!!

Sul successivo terzo e 3 con ancora 3.11 da giocare… arriva infatti la chiamata dell’anno! Play action, anche ben riuscita, e “shovel pass” di Kap in direzione del WR Ginn Jr, purtroppo per Kap il passaggio risulta una schifezza vera e propria, la palla cade in terra, subito preda dei difensive back dei Rams nella persona di Jenkins che lo raccoglie e lo porta in end zone con il dome di Saint Louis in visibilio! Resta il fatto che una simile chiamata al terzo down, risulta essere una cosa mai vista sui terreni di football da svariati anni. Complimenti allo staff offensivo dei Niners che rimettono in partita i Rams. Conversione da 2 punti obbligatoria, e prontamente riuscita, il punteggio incredibilmente è sul 10 pari.

Kap torna in attacco, ricezione di Crabtree per 16yd, e big play dello stesso Kap che dopo un blocco decisivo corre per 50yd dimostrando carattere da vendere e sfogando tutta la sua frustrazione per il pasticcio precedente. San Francisco è già sulle 14 yd dei Rams con il two minutes warning che stoppa il cronometro. Le successive azioni dei niners risultano poco efficaci e le penalità (oggi veramente eccessive) fanno il resto costringendo Sanfra al field goal. Akers riesce a mettere i 3 punti portando di nuovo i Niners in vantaggio 13-10.

Restano un minuto e 38 secondi ai Rams per riacchiappare questa partita. Bradford riesce con una corsa personale a guadagnare 14 yd e successivamente altre 11yd sempre correndo. A tutto questo si aggiunge la penalità inflitta per una violenza contro il QB e i Rams sono in raggio da field goal. Il cronometro viene stoppato a 2 secondi dalla fine e il kicker rookie dei Rams (Greg Zuerlein) si appresta a calciare per il pareggio. Calcio buono dalle  53yd e partita all’overtime!! 13 pari.

Nell’overtime inizia il solito balletto tra le due squadre che non porta a niente. Più che una partita di football ci sembra di assistere ad un match di tressette alla meno! Insomma una partitona come avete capito. Altro tre e punt dei Rams. Si sveglia Kap e completa per Randy Moss entrando sulle 37yd dei Rams, i successivi tentativi non portano a niente ma almeno da quella posizione c’è spazio per il tentativo da field goal! Dalle 51yd Akers prova a calciare tra i pali ma sbaglia e quindi la palla torna ai Rams!

Ci si avvia alle fine dell’overtime e avrebbe del clamoroso un doppio pareggio nella stessa stagione tra due stesse squadre.

I Rams partono da buona posizione con una serie di lanci corti e corse entrano nel territorio dei Niners. Jackson con le sue corse trova spazio portando la palla sulle 37yd dei Niners. Ecco ora si può calciare. Il rookie Greg Zuerlein completa la sua fantastica giornata realizzando il calcio che archivia la partita con la vittoria dei Rams per 16 a 13 all’overtime!

Beh, in conclusione che dire, vittoria meritata dei Rams che c’hanno sempre creduto anche se di tutti i punti segnati il loro attacco non è mai stato protagonista. Brutta battuta d’arresto per i 49ers.

Cominciamo a pensare che non sia un  problema di scelte del QB, ma piuttosto di scelte di attacco vero e proprio. Si attendono risposte da una squadra che è in piena altalena di prestazioni ed i playoffs si avvicinano.

Please follow and like us:

Su questo sito utilizziamo strumenti nostri o di terze parti che memorizzano piccoli file (cookie) sul tuo dispositivo. I cookie sono normalmente usati per permettere al sito di funzionare correttamente (cookie tecnici), per generare statistiche di uso/navigazione (cookie statistici) e per pubblicizzare opportunamente i nostri servizi/prodotti (cookie di profilazione). Possiamo usare direttamente i cookie tecnici, ma hai il diritto di scegliere se abilitare o meno i cookie statistici e di profilazione. Abilitando questi cookie, ci aiuti ad offrirti una esperienza migliore con noi. Cookie policy

<b>Some contents or functionalities here are not available due to your cookie preferences!</b>

This happens because the functionality/content marked as "%SERVICE_NAME%" uses cookies that you choosed to keep disabled. In order to view this content or use this functionality, please enable cookies: "click.