Touchdown logo

I Ravens staccano un altro biglietto per Ray Lewis

Un ottima pressione da parte della difesa e un attacco prolifico hanno assicurato un proseguimento dell’ultimo viaggio di Ray Lewis.

Joe Flacco e Anquan Boldin festeggiano dopo un TD

Joe Flacco e Anquan Boldin festeggiano dopo un TD

Come succede da molto tempo, Ray Lewis, il giocatore simbolo di Baltimora, durante il pre-game esce dal tunnel dell’M&T Bank Stadium mostrando a tutti i fans e la sua squadra  la sua immensa passione per il football con la sua celeberrima danza. Ma questa domenica, prima dello scontro di Wild-card contro gli Indianapoli Colts di Chuck Pagano, l’atmosfera era molto diversa dal solito. Lewis aveva annunciato il suo ritiro a fine stagione in settimana trasformando la sua entrata di domenica nella sua ultima entrata nel suo stadio di casa.

Il lancio della moneta è vinto dai Colts che decidono di partire con l’attacco ma nel primo drive la difesa concede solo un primo down costringendo Luck e compagnia a un 4° down; i Ravens riescono a portare avanti la catena lungo il campo con delle buona azioni, sia di corsa sia di lancio ma durante una corsa Ray Rice non riesce a tenere il pallone che rotola per terra e recuperato dalla difesa. Di nuovo in difesa i Ravens non riescono a fermare l’attacco bianco-blu che, down dopo down porta la line di scrimmage pericolosamente vicina all’endzone di casa. Ma, grazie al defensive end Paul Kruger che riesce a provocare un fumble a Luck che viene successivamente ricoperto da McPhee la palla ritorna ai corvi.

Il drive precedente, durato ben 14 azioni, aveva consumato molto il tempo a disposizione e i successivi possessi palla  durano poco prosciugando velocemente il primo quarto. A questo punto la squadra di casa macina yards grazie al rookie runningback Pierce e a due bei passaggi di Flacco per Smith e Pitta portando la palla sulla soglia dell’endzone. Purtroppo riescono solo a bussare alla porta e devono accontentarsi di un field goal di Tucker. I Ravens conducono 3-0 con 11 minuti alla metà tempo.

Alla fine del 2° quarto i Colts, con il loro attacco molto giovane, riescono a tenere vivo il drive sopratutto grazie ad Andrew Luck visto che la difesa di casa riesce a contenere discretamente i running back mentre i ricevitori si trovano spesso liberi, anche solo per passaggi corti. Non riescono nemmeno loro a segnare portando la partita a un pareggio. 3-3 con 2:25 minuti alla fine del 2° quarto. Prima di tornare negli spogliatoi entrambe le formazioni offensive riescono a mettere punti sul tabellone. I Ravens sopratutto grazie a un magnifica screen di 47 yards eseguita da Rice e successivamente dal massiccio fullback Vonta Leach che è in grado di farsi strada tra la difesa e a portarsi appena all’interno della endzone portando in vantaggio di 7 i Ravens; subito dopo ,con l’aiuto di Wayne e Hilton, Luck riesce a portare la palla sufficientemente vicina  per provare un field goal, la palla viaggia ben 52 yards calciata dal sapiente ed esperto piede di Adam Vinatieri ed entra tra i pali. 10-6 Ravens a metà tempo.

Con l’inizio del terzo quarto il possesso palla ritorna alla squadra in casa che, a causa della grande pressione portata dalla linea difensiva, si vedono costretti a calciare il pallone. Nonostante tutto, lungo il drive, fa la sua prima apparizione il ricevitore Anquan Boldin ricevendo il suo primo pallone per un guadagno di ben 50 yards, a fine partita sarà riuscito a raccogliere 145 yards e un touchdown. La difesa Ravens, nel successivo possesso dei Colts, mette molta pressione sul quarterback avversario fermando la macchina offensiva.

Protagonisti del possesso seguente Boldin e il tight end Pitta che, grazie alla spesso incostante, precisione di Flacco e ai sapienti blocchi del ricevitore Torrey Smith entrano in endzone aumentando notevolmente lo scarto mentre, successivamente, l’attacco di Indianapolis riesce solamente a calciare il terzo field goal. 17-9 Ravens con 40 secondi allo scadere del terzo quarto. Negli ultimi 15 di gioco i Ravens segnano una terza volta grazie alla performance di Boldin e si concentrano sulla difesa cercando di non far segnare l’attacco ospite riuscendoci ben 2 volte, la prima volta Williams intercetta un lancio portando la palla fino alle 44 yards mentre la seconda e ultima volta, con 2 minuti alla fine della partita Luck non riesce a convertire un 4° e 5. La partita fine a favore dei Ravens per 24 a 9. Sabato pomeriggio i corvi, per avanzare alla finale della AFC dovranno sconfiggere i Denver Broncos di Manning; un compito non certo facile per la compagine di Baltimora che durante la stagione regolare ha già incassato una pesante sconfitta contro i Broncos.

Ray Lewis ha totalizzato 13 placcaggi durante tutto lo scontro e durante l’ultima azione della partita è entrato in campo nel backfield. Subito dopo lo snap Flacco si è inginocchiato lasciando correre il tempo e lasciando spazio al leggendario lineback che si è esibito ancora una volta nella sua danza, questa volta in mezzo al campo. Allo scadere del tempo, come si può vedere nella foto sottostante, Ray Lewis, dopo aver festeggiato con i suoi compagni, ha fatto il suo ultimo grido di campo ringraziando e salutando i suoi fans.

Ray Lewis si concede il suo ultimo giro di campo dopo la vittoria e ringrazia i fans.

 


Su questo sito utilizziamo strumenti nostri o di terze parti che memorizzano piccoli file (cookie) sul tuo dispositivo. I cookie sono normalmente usati per permettere al sito di funzionare correttamente (cookie tecnici), per generare statistiche di uso/navigazione (cookie statistici) e per pubblicizzare opportunamente i nostri servizi/prodotti (cookie di profilazione). Possiamo usare direttamente i cookie tecnici, ma hai il diritto di scegliere se abilitare o meno i cookie statistici e di profilazione. Abilitando questi cookie, ci aiuti ad offrirti una esperienza migliore con noi. Cookie policy

Some contents or functionalities here are not available due to your cookie preferences!

This happens because the functionality/content marked as “%SERVICE_NAME%” uses cookies that you choosed to keep disabled. In order to view this content or use this functionality, please enable cookies: click here to open your cookie preferences.