Touchdown logo

Seamen 44, Doves 12

C’era tutto al Joe Avezzano Stadium (C.S Vigorelli) per sperare in un sabato di festa, dalla Triuggio Marching Band che con il suo spettacolo ha allietato i presenti alle migliori condizioni climatiche possibili, serata mite e priva di pioggia, per giocare una partita di football.



C’era tutto al Joe Avezzano Stadium (C.S Vigorelli) per sperare in un sabato di festa, dalla Triuggio Marching Band che con il suo spettacolo ha allietato i presenti alle migliori condizioni climatiche possibili, serata mite e priva di pioggia, per giocare una partita di football. Con tali premesse e contro un avversario che fin qui non aveva ancora racimolato un punto in classifica, i Seamen hanno dato letteralmente spettacolo, soprattutto nel primo tempo chiuso sul 38 a 0, sfoggiando un Jordan La Secla in versione, ci sia consentito essere scaramantici, play off, autore di un 15 su 20 nelle statistiche di passaggio che non necessita di commenti. Ad accendere l’entusiasmo del buon pubblico accorso sulle tribune di via Arona sono stati i 5 intercetti messi rispettivamente a segno da Davide Viscardi (2), autore di una prova sopra le righe, Giacomo Silvestri e Anthony Di Michele (2), le ricezioni di Enton Vjero, Gianluca Santagostino (1 TD per 80 yarde), Carlo Gozzani (2 TD), Daniele Colombo e Lorenzo Vezzoli, oltre che le consuete accelerazioni di Flavio Piccinni (2 mete anche per lui) e la solidità, sia in termini difensivi che offensivi (1 TD su corsa) di Alex Di Michele che riscontra, al pari di tutta la squadra, un evidente crescita di rendimento. Difficile stabilire, vista la tanta abbondanza, a chi debba essere conferita la palma del miglior giocatore in campo anche se Jordan La Secla (300 yarde all’attivo per 3 TD pass) e Anthony Di Michele (2 TD) hanno rappresentato il solito valore aggiunto. Privi di punti di riferimento in difesa, i “marinai” hanno alternato sette ricevitori, i Doves hanno fatto quello che potevano mettendo in mostra sull’asse Bill Ashburn – Matthew Devlin (2 TD), supportati dagli italiani Gabriele Ghirotti e Giacomo Meleleo , davvero convincente la loro prova, le cose migliori. Senza voto la prova del neo acquisto Michael Dawodu che solo nel finale di gara, nel quale i felsinei hanno trovato due marcature, ha mostrato parte delle proprie potenzialità. Il risultato conclusivo, 44 a 12, è figlio di una prima parte di match davvero entusiasmante per i colori blue navy e di una seconda frazione nel quale, incamerato il successo, si è badato ad evitare infortuni dando il giusto spazio a quelle seconde linee, che per grinta e rendimento, hanno mostrato di non essere per nulla “seconde” dispensando ottime giocate. Superata la prova delle “Colombe” i Seamen restano ancora, per quanto i risultati provenienti dagli altri campi abbiano complicato le cose, in corsa per la post season. Sabato prossimo al Joe Avezzano Stadium (C.S. Vigorelli) arriveranno i Daemons per un secondo derby stagionale che si annuncia quanto mai intrigante e ricco di fascino. Mancare a un appuntamento del genere, per gli appassionati e per i semplici curiosi, sarebbe un errore imperdonabile.

fonte Uff. Stampa Seamen


Su questo sito utilizziamo strumenti nostri o di terze parti che memorizzano piccoli file (cookie) sul tuo dispositivo. I cookie sono normalmente usati per permettere al sito di funzionare correttamente (cookie tecnici), per generare statistiche di uso/navigazione (cookie statistici) e per pubblicizzare opportunamente i nostri servizi/prodotti (cookie di profilazione). Possiamo usare direttamente i cookie tecnici, ma hai il diritto di scegliere se abilitare o meno i cookie statistici e di profilazione. Abilitando questi cookie, ci aiuti ad offrirti una esperienza migliore con noi. Cookie policy