Touchdown Magazine logo

Sintesi del Monday Night Football NFL, Patriots @ Dolphins

Il Monday Night tra Miami Dolphins e New England Patriots visto da Andrea Donati per Touchdown Magazine.

#mnf condensed

Miami festeggia il periodo natalizio dipingendo le endzone a tema “maglioni terribili di Natale” (foto)
Miami Dolphins Stadium vs Patriots 2017 week 14

I Dolphins raggiungono la redzone, la squadra ha dovuto rilasciare un comunicato in cui conferma che oggi non è il primo di aprile.

I Dolphins conducono la partita, ora a Buffalo si spiega la bufera di neve del giorno prima.

Tom Brady intercettato: e niente, la fine del mondo è vicina.

I Patriots nel primo quarto stanno giocando talmente male che i Browns hanno chiesto ai Dolphins di sostituirli.

Il fair catch di Amendola è l’azione più entusiasmante dei Patriots fino ad ora.

Howard per evitare una presa in endzone di Cooks, gli salta sulle spalle urlando “trotta trotta cavallinooo!!!”: Pass Interference.

Tutta ‘sta fatica e i Patriots in un drive piuttosto fortunoso segnano un TD, sorpassano i Dolphins e gli scommettitori tirano un sospiro di sollievo.

Il drive successivo riporta i Dolphins in vantaggio: alla fine del primo tempo conducono di 3 punti e i tifosi dei Patriots si schiaffeggiano per vedere se sono svegli.

Il secondo tempo comincia con Brady di nuovo intercettato. I tifosi Patriots sono sempre meno convinti – forse pizzicotti e schiaffi non bastano – e si prendono a pugni a vicenda.

Grant prende un lancio in endzone di Cutler, i Dolphins si portano a due segnature, a Miami si proclama un giorno di festa.

E’ stato eretto un busto di Xavien Howard sulla Freedom Tower di Miami.

I Dolphins iniziano a perdere tempo da metà del terzo quarto.

Il problema – per i Patriots – è che ci riescono talmente bene che arrivano a segnare di nuovo un touchdown.

Brady è talmente arrabbiato che stasera Gisele ordina la pizza a domicilio.

Il numero di terzi down convertiti fino alla fine del terzo quarto dai Patriots è pari al numero di persone che avevano scommesso sulla vittoria dei Dolphins.

I Dolphins hanno perso più yard con il sack a Cutler che con l’attacco dei Patriots.

All’inizio dell’ultimo quarto i Patriots si portano a due segnature di distanza: da casa Matt Ryan inizia all’improvviso ad urlare.

I Dolphins non combinano più nulla se non fare dei three & out di corsa per perdere tempo, anche perché per contro i Patriots è dall’inizio della partita che non combinano nulla di buono.

Finisce la partita con i Dolphins che battono i Patriots 27 a 20. Una partita che ha tenuto incollati allo schermo più per il risultato inatteso che per il gioco espresso, ma tanto basta.