Touchdown Magazine logo

Riparte la Prima Divisione: Giants e Dolphins subito al top

Va in archivio la prima giornata del campionato di Prima Divisione con le nette vittorie di Giants, Dolphins e Seamen, bene i Marines, benino i Panthers.

Dolphins Ancona vs Guelfi Firenze IFL 2017

Finalmente dopo tante polemiche e defezioni, riparte il campionato di Prima Divisione FIDAF, con la nuova formula del girone unico composto da 11 squadre, un tutti contro tutti, che accontenta qualcuno e ne scontenta altri.

L’atteso confronto tra le squadre del nord e quelle del sud vede ancora il nord in vantaggio, seppur di poco, o almeno così dicono i risultati, che han visto i Seamen Milano dominare agevolmente i Grizzlies Roma, mentre proprio a Roma i Marines Lazio, domenica, hanno ribaltato il risultato contro i Lions Bergamo battendo gli orobici per 14-6. Sempre nello scontro tra nord e sud i Panthers Parma hanno avuto la meglio per 3-0 (manco fosse calcio) sugli UTA Pesaro.

Tuttavia i big match non si sono consumati nelle partite nord vs sud ma nelle due partite ex “intra-girone”: Giaguari vs Giants e Dolphins vs Guelfi. Due partite che hanno, per ora, sancito la supremazia di Giants Bolzano e Dolphins Ancona, ai quali comunque per dovere di cronaca vanno aggiunti i Seamen Milano e i campioni in carica dei Rhinos Milano, senza dubbio tra le pretendenti alla post season.

La week 1 va in archivio quindi con la prova di forza dei Giants Bolzano, finalisti dell’Italian Bowl 2016, che si impongono con un perentorio 28-7 a Torino, sui Giaguari, anche grazie all’evanescenza dei felini in attacco, un attacco che è sembrato monotematico e troppo prevedibile per  impensierire gli esperti (e cinici) altoatesini, e con la netta vittoria dei Dolphins Ancona che hanno regolato 43-19 i Guelfi Firenze.

Se la partita di Torino è stata a senso unico (ma mai noiosa quanto quella di Parma), quella di Ancona è stata invece vivace e divertente, anche se sempre in mano ai padroni di casa che però non hanno chiuso subito il match, anzi, hanno permesso a più riprese ai fiorentini di rifarsi sotto.

Una delle due partite tiratissime invece è stata quella di Parma, tirata ma noiosa, con difese fin troppo dominanti, infatti un solo field goal di Matteo Felli (nel 3° quarto) ha messo dei punti sul tabellino. Una partita che ha messo a nudo le possibili ambizioni dei Panthers, che nonostante il gradito ritorno in campo di Malpeli Avalli, non sembrano attrezzati per competere ai piani alti, mentre per i neopromossi UTA Pesaro il bicchiere è mezzo pieno, perchè perdere all’esordio nella serie maggiore con il minor scarto possibile (o quasi), contro una squadra nobile come quella ducale, è tanta roba.

L’altro match che ha dato un po’ di pathos a questa prima giornata è stato quello di Roma tra i Marines Lazio e i Lions Bergamo. Partita che sulla carta sembrava alla portata dei Lions, soprattutto a causa del forte rinnovamento in casa laziale, che partiva in questo campionato con un organico molto giovane. I Lions effettivamente vanno anche in testa, e conducono per 6-0 la parte iniziale del match, ma gli aquilotti prima pareggiano, poi ribaltano completamente il risultato, portandosi in vantaggio per 14-6 a poco più di 1 minuto dal termine. Rimane inspiegabile la chiamata del coaching staff orobico di andare al punt su un 4° down a 50 secondi dalla fine della partita… persa per persa, si poteva tentare un ultimo hail Mary pass.

Chiudiamo infine la prima giornata con la passeggiata dei Seamen Milano sui Grizzlies Roma, il risultato (41-6) non lascia molto all’immaginazione, i milanesi in pratica chiudono la gara nel secondo quarto con il punteggio di 28-0 all’half time. In questo caso però siamo davanti ad un probabile testa coda, perchè i Seamen sono accreditati per sicuri ai playoff (e magari tra le prime 3-4), mentre i Grizzlies sulla carta dovranno lottare per non andare ai playout (qualora si dovesse disputare), quindi il risultato ci può stare, e non è nemmeno pessimo come potevamo pensare alla vigilia.

A fronte di questi risultati, sembrerebbe che il gap nord-sud (SEMBREREBBE) meno incisivo rispetto all’ultimo campionato a girone unico disputato nel 2014, ma maggiori indizi potranno essere raccolti e analizzati a partire dalla prossima giornata, quando scenderenno in campo i campioni d’Italia in carica dei Rhinos Milano contro i Dolphins Ancona, già scontro al vertice, mentre a Pesaro i Giaguari proveranno a rifarsi a spese degli UTA. Sulla carta entrambe le partite potrebbero essere equilibrate, e potrebbero dirci più precisamente se due stagioni di gironi geografici hanno aiutato i team del centro-sud a crescere o è ancora tutto come prima.

Risultati Prima Divisione week 1

SEAMEN Milano – GRIZZLIES Roma 41-6
GIAGUARI Torino – GIANTS Bolzano 7-28
MARINES Lazio – LIONS Bergamo 14-6
PANTHERS Parma – UTA Pesaro 3-0
DOLPHINS Ancona – GUELFI Firenze 43-19

photo credit: Lorenza Morbidoni