Touchdown Magazine logo

Un successone il football weekend di Pero

Il weekend di football svoltosi a Pero (Milano) tra il 10 e l’11 gennaio è stato un successo organizzativo sotto ogni aspetto nonostante le premesse.

il pubblico per Italia - Svizzera

il pubblico per Italia - Svizzera

Incredibile a dirsi, il weekend di football svoltosi a Pero (Milano) tra il 10 e l’11 gennaio è stato un successo organizzativo sotto ogni aspetto: pubblico, organizzazione e spettacolo in campo.

Sbavature accettabili nel collegamento in diretta web e anche un blackout causato da un atto vandalico non possono oscurare i dati (carta canta) che confermano la presenza di circa 800 spettatori in tribuna sia sabato per l’incontro tra la nazionale Italiana e quella Svizzera ed altrettanti (se non di più) la domenica per le finali dei campionati tackle juniores FIDAF.

A questi si aggiungono gli oltre 800 “telespettatori” collegati alla piattaforma Rhinos Milano Live che hanno seguito la nazionale in diretta e le altre centinaia che durante la domenica si sono collegate per seguire le tre finali Under13, Under16 ed Under19.

La nazionale batte la Svizzera (avversario meno forte di quando potessimo pensare) e regala subito una buona prestazione al nuovo coaching staff guidato da Davide Giuliano, imponendosi per 30-19 e dando sempre l’impressione di poter controllare le sfuriate elvetiche.

Buona la prova di Tommaso Monardi che ha dettato i tempi giusti ai suoi ricevitori, e buona la prova della difesa che ha sempre costretto il quarterback svizzero (Dea Baumann) a dover uscire dalla tasca per poter avere quel secondo in più necessario a trovare un ricevitore libero.

Per Monardi 11 su 19 per oltre 200 yard e 3 touchdown pass, mentre un po’ meno bene il giovane Simone Slusarz dei Warriors Bologna che ha faticato parecchio (ma era all’esordio), completando 2 passaggi su 15 e lanciando un intercetto.

Le finali juniores della domenica hanno invece visto assegnare gli scudetti di categoria per l’under13, l’under16 e l’under19.

Nella categoria dei piccoli che giocano 5v5, si sono imposti i Giaguari Torino con un perentorio 39-6 ai danni dei cugini dei Blacks Rivoli. Partita mai in discussione e gran gesto di fair play dei gialloneri che hanno declinato un holding sull’unica segnatura dei Blacks, evitandone l’annullamento.

Nella categoria intermedia, l’under16, si sono imposti i Rhinos Milano che nel derby lombardo contro gli Skorpions Varese hanno dimostrato di essere una corazzata vincendo per 45-6 ma di fatto chiudendo l’incontro già all’intervallo sul risultato di 39-6.

Infine nella categoria maggiore portano a casa il titolo i Seamen Milano che hanno la meglio sui Warriors Bologna per 20-6, con i bolognesi che perdono una pedina importante come Di Muro che gli aveva consentito di portarsi temporaneamente in pareggio sul 6-6.

In tutte le partite del weekend si è tenuto un minuto di silenzio prima del kick off in memoria di Tommy Martinolich, quattordicenne giocatore dei Blacks Rivoli deceduto settimana scorsa a Claviere per un incidente sulla pista da sci.

Nel complesso un bel weekend di football con tantissimi giovani e numerosi spettatori, nonostante il freddo e il vento che ha letteralmente spazzato il comunale di Pero per tutto il tempo.

Foto credit (Stefano Schwetz)